Home
Accesso / Registrazione
 di 

Migliorerà la geometria della costellazione di satelliti GPS per i militari in Afghanistan

satelliti GPS

I funzionari US Air Force si stanno muovendo per riconfigurare la costellazione di satelliti GPS, per creare una geometria dei satelliti stessi che sia in grado di migliorare la disponibilità e la precisione di posizionamento, navigazione, e la tempistica (PNT) e le capacità delle forze militari americane in Afghanistan e in Iraq, dove l’attuale costellazione crea seri problemi di ricezione del segnale.

Anche se la costellazione conta attualmente 30 veicoli spaziali operativi (SVS), esclusa la SVN49/PRN1 che non è ancora stata impostata del tutto, un certo numero di veicoli spaziali si trovano nelle vicinanze di altri satelliti GPS creando a tutti gli effetti una geometria 24-SV.
Secondo studi condotti da un team indipendente di revisione (IRT), una vera costellazione di 27 satelliti GPS potrebbe ridurre drasticamente le interruzioni delle capacità di posizionamento in 3-D, incontrate dalle forze montane alleate in Afghanistan.
La proposta è stata sollevata in una presentazione al National Space-Based PNT Advisory Board il 5 novembre dal tenente generale Larry D. James, comandante della 14a Air Force (Strategic Air Forces), Air Force Space Command (AFSC), e il congiunte Functional Component Command (JFCC) per lo spazio, US Strategic Command (STRATCOM), a Vandenberg Air Force Base.

Come è nata l’idea di una costellazione di 27 satelliti GPS

La decisione di andare avanti con la costellazione di transizione potrebbe arrivare nel giro di qualche settimana, in attesa di un briefing e dell'approvazione della proposta da parte del Gen. Kevin Chilton STRATCOM, comandante AOS, che è responsabile per il comando e il controllo globale delle forze strategiche degli Stati Uniti.

L'idea di espandere la costellazione è stata discussa per molti anni. Più di un decennio fa, l'Air Force GPS Modernization Acquisizione Master Plan (AMP) ha raccomandato di espandere la costellazione a 30 satelliti GPS. E un 2005 Defense Science Board Task Force ha ribadito la posizione sui satelliti GPS.

Ma il concetto ha assunto maggiore urgenza, dato che le truppe di terra utilizzano il GPS per indirizzare gli avversari sul terreno ripido afghano, dove i segnali satellitari sono spesso deboli. Le attuali specifiche di interfaccia GPS possono sostenere il funzionamento di una costellazione di 27 satelliti GPS, anche se un livello 30-SV apparentemente richiede che tali specifiche siano riformulate. Il segmento di controllo attualmente operativo, in grado di gestire fino a 31 satelliti e la prossima generazione del sistema (OCX) sarà in grado di operare in modi più numerosi.

Resistenze sulla costellazione di 27 satelliti GPS

Resistenza alla gestione di una costellazione di 27 satelliti GPS è stata opposta, però, da funzionari sostengono che sarebbero obbligati a mantenere quel livello, come un obbligo, senza però avere risorse adeguate per sostenere lo sforzo.
Altri hanno sostenuto che l'emergere di nuovi sistemi GNSS come Galileo in Europa espandono notevolmente la disponibilità del segnale senza la necessità di ulteriori investimenti in GPS. Ma c’è chi sostiene, al contrario, che questi sistemi potrebbero soddisfare le esigenze civili e commerciali, ma che, con infrastrutture straniere, la necessità di mantenere un controllo assolutamente sovrano delle infrastrutture critiche nazionali può non essere soddisfatta, probabilmente, basandosi sul patrimonio non sotto il controllo diretto degli Stati Uniti.
Una geometria di satelliti Gps realizzata meglio, a livello di gestione, di una costellazione di 27 SV andrebbe anche a vantaggio delle esigenze di sicurezza nazionale e di altre applicazioni critiche nei centri urbani degli Stati Uniti.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 45 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti