Home
Accesso / Registrazione
 di 

Un mixer con il computer - 4

Un mixer con il computer progetto open source


Per costruire la scheda del mixer bisogna prima di tutto preparare la relativa basetta stampata della quale trovate in queste pagine la traccia lato rame (in scala 1:1); seguendo la traccia ricavate la pellicola e procedete alla preparazione mediante fotoincisione. Una volta inciso e forato il circuito stampato è pronto ad ospitare i componenti: al solito montate per prime le resistenze e quindi i diodi al silicio, avendo cura di rispettare la polarità di questi; realizzate poi tutti i ponticelli di interconnessione utilizzando avanzi tagliati dai terminali di diodi e resistenze.


Attenzione che in questa fase non dovrete realizzare i ponticelli J: li metterete al limite in quegli ingressi che ritenete di usare con segnali ad alto livello, quali quelli dei lettori CD.

Proseguite inserendo i trimmer e gli zoccoli per gli integrati, e dopo tutti i condensatori, badando di rispettare la polarità indicata negli schemi per quelli elettrolitici; montate quindi gli otto transistor BC547 orientandoli ciascuno come indicato nei disegni, poi i due integrati regolatori di tensione (attenzione al verso di inserimento: ricordate che vanno tenuti contrapposti, cioè con i lati delle scritte rivolti uno contro l’altro) ed il ponte a diodi, anch’esso da posizionare secondo il verso indicato dai disegni di queste pagine.

Restano tutti i led, che vanno inseriti rammentando che il loro terminale di catodo è quello che sta dalla parte della smussatura sul contenitore; dopo i led montate i due connettori D-SUB femmina a 25 poli con terminali per c.s. a 90° (infilateli a fondo nei loro fori, quindi saldate prima le alette di fissaggio e dopo i piedini) ed avrete completato il tutto.


Nel caso, per agevolare le connessioni della scheda potete montare delle morsettiere a passo 5 mm per c.s. in corrispondenza delle piazzole di ingresso e di quelle di uscita, nonché per l’alimentazione. Inserite quindi tutti i doppi operazionali 4558 nei rispettivi zoccoli, badando di far coincidere le tacche di riferimento con quelle segnate nella serigrafia e comunque nella disposizione componenti visibile in queste pagine; fate lo stesso con l’SSM2163, per il quale raccomandiamo maggiore attenzione, più che altro per il suo costo decisamente maggiore di quello di un doppio operazionale.

Per regolare il volume di uscita collegate un doppio potenziometro alle piazzole di P1a e P1b, oppure, se lo preferite, due potenziometri singoli: in quest’ultimo caso avrete a disposizione controlli separati per i due canali e potrete compensare agevolmente eventuali differenze nei loro livelli (funzione di Balance). Dopo aver verificato il tutto con l’aiuto dei disegni di queste pagine potete ritenere concluso il montaggio.

Se volete potete inserire il mixer in una scatola, meglio se di metallo (in questo caso collegate la massa dello stampato, quella delle piazzole di alimentazione, in un solo punto usando magari una vite) opportunamente forata per lasciar uscire i connettori D-SUB, il passacavo dell’alimentazione, i potenziometri di volume e tutti i connettori di ingresso e uscita; a questo proposito consigliamo di usare delle boccole RCA, 8 per gli ingressi (raggruppate possibilmente a due a due, per favorire l’identificazione nel funzionamento in stereo) e 2 per le uscite.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 92 visitatori collegati.

Ultimi Commenti