Home
Accesso / Registrazione
 di 

Nasce il led driver a bassa potenza CAT3661 di On Semiconductor

Il led a bassa potenza CAT3661 funziona con una corrente massima di 5 mA

Il led driver a bassa potenza CAT3661 è in grado di funzionare con una corrente massima di 5 mA. Questo lo rende adatto ai dispositivi medici sia portatili che fissi, che abbiano uno schermo lcd da illuminare. Questa innovazione va nella direzione che le applicazioni mediche hanno preso negli ultimi anni, cioè di fare sempre maggiore uso di dispositivi presi a prestito dalla tecnologia, primi fra tutti i led e il wireless.

Le caratteristiche del led driver a bassa potenza CAT3661

ON Semiconductor ha introdotto il led driver a bassa potenza CAT3661, un nuovo led driver Quad-Mode per applicazioni mediche sia portatili che fisse. Led è l'acronimo di Light Emitting Diode (diodo ad emissione luminosa). I led in questi anni si sono diffusi in tutte le applicazioni in cui serve: elevata affidabilità, lunga durata, elevata efficienza, basso consumo. La durata di un led è infatti uno o due volte superiore a quella delle classiche sorgenti luminose, soprattutto in condizioni di stress meccanici.

"L’alta efficienza e le piccole dimensioni sono spesso all'ordine del giorno per i progettisti di apparecchiature elettroniche portatili", ha detto Anthony Russell, direttore del led Power Products di ON Semiconductor. "Il led driver a bassa potenza CAT3661 utilizza la tecnologia brevettata per risolvere appieno queste caratteristiche e supporta i clienti con una nuova batteria per i prodotti alimentati che soddisfa le esigenze degli utenti finali combinando un fattore di forma di ridotte dimensioni e di lunga durata della batteria".

ON Semiconductor è un fornitore di soluzioni in silicio per l'elettronica verde ad alta efficienza energetica. L’azienda, che può contare su più di 200 progettisti e quasi 100 ingegneri di progettazione digitale, fornisce dei servizi che spesso si integrano alle esigenze di applicazioni per dispositivi medici, ma anche per la comunicazione e per il settore militare.

Il led driver a bassa potenza CAT3661, che utilizza un'architettura brevettata e integra la protezione degli errori e la diagnosi dei guasti, è in grado di avere una retroilluminazione a led singolo con una corrente massima di 5 mA. Per i led tradizionali usati come spie luminose o deboli sorgenti di luce, come le torce, la corrente può andare da 5 mA fino a 20 mA. Nei dispositivi ad alta potenza, invece, si può arrivare anche a 45 mA, o addirittura a 1 ampere; il valore può dipendere dalla lunghezza d'onda della luce emessa dal led.

Led driver a bassa potenza CAT3661: applicazioni tipiche

Ma nel caso del led driver a bassa potenza CAT3661 l’avvio lento e la limitazione della corrente, uniti alla protezione da corto circuito, rendono il nuovo dispositivo ideale per apparecchiature mediche alimentate da batterie a moneta. Le applicazioni tipiche comprendono la retroilluminazione con led driver a bassa potenza per lcd e la retroilluminazione per una vasta gamma di dispositivi portatili, comprese le apparecchiature mediche.

Confezionato in un pacchetto di soli 3 mm, il led driver a bassa potenza CAT3661 può essere una soluzione per ingegneri che lavorano su nuovi progetti in cui lo spazio disponibile è limitato. Lo spazio ridotto, oltre a dare risparmi sui costi complessivi del sistema, è ulteriormente migliorato grazie al basso ripple di rumore d’ingresso e alla costante frequenza di commutazione del nuovo dispositivo, che consente l'uso di piccoli condensatori ceramici esterni. La carica quad-mode supporta una vasta gamma di tensioni di ingresso, da 2,0 V a 5,5 V, e aiuta il led driver a bassa potenza CAT3661 a raggiungere livelli di efficienza di picco fino a 92 per cento, cioè fino al 10 per cento in più rispetto alle tradizionali pompe ad alta efficienza 1.5x tri-modalità di carica.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 18 visitatori collegati.

Ultimi Commenti