Nel 2011 nuovi investimenti in energia solare

investimenti energia solare

Il 2010 portò timore per il settore energetico, basti ricordare la fuoriuscita di petrolio (Deepwater Horizon) di pochi mesi fa che ha provocato oltre a ingenti danni ambientali oltre che il crollo dei titoli azionari legati all’energia. Nonostante questa tragedia, alcuni analisti hanno ritenuto che le grandi quantità di petrolio riversate nel Golfo del Messico avrebbero finalmente costretto il governo degli Stati Uniti a fare uno sforzo in più per spingere verso un’energia più pulita.

Gli investitori in energia alternativa hanno avuto le stesse speranze, ma senza grandi successi, infatti l’anno è terminato come uno dei peggiori sul fronte delle energie rinnovabili.

Ma con la domanda di combustibili fossili in costante crescita, e l’offerta in costante declino, non rimane altra scelta che attivarsi seriamente verso l’utilizzo di nuove fonti di energia alternative. Poiché la situazione economica è migliorata in tutto il mondo, gli investitori hanno cominciato a far salire nuovamente i prezzi del petrolio, con la conseguenza che anche a livello economico, se non ambientale, l’interesse per nuove fonti di energia siano forti. In particolare è l’energia solare a rappresentare uno dei maggiori interessi di investimento.

Nuovi investimenti in energia solare

Anche se il 2011 è cominciato da poco tempo, l’energia solare è già emersa come uno dei settori trainanti anche per quest’anno, garantendo guadagni con percentuali fino al 10%. Il 2010 è stato un anno “approssimativo” per molti dei fondi destinati alle energie rinnovabili, ma ora che le cose sembrano essersi sistemate e che i profitti siano assicurati, per gli investitori è giunto il tempo di tornare ad effettuare pianificazioni per il futuro. Uno sguardo più da vicino sull’industria solare aiuta a fare luce su alcuni dei motivi per cui questi investimenti funzionino così bene sul comparto del solare anche in breve tempo.

Focus sull’industria solare

Il più grande progetto di parco dedicato all’energia solare del mondo è stato recentemente finanziato con un prestito per un totale di poco meno di 1 miliardo di dollari. La costruzione del Agua Caliente Solar Project è iniziato nel 2010, e dovrebbe essere completato entro il 2014, nel deserto dell’Arizona. Il progetto sarà esclusivamente realizzato utilizzando i moduli fotovoltaici prodotti da First Solar e si stima che creerà oltre 400 posti di lavoro, e permetterà di evitare il rilascio in atmosfera di 237.000 tonnellate di gas serra all’anno (l’equivalente approssimato di più di 40.000 auto in un anno). La società Pacific Gas & Electric ha stipulato un contratto di 25 anni con NRG per l’acquisto di energia generata da questo impianto.

L’installazione di questi pannelli solari dà due vantaggi: vantaggi di costo e vantaggi in termine di rispetto ambientale. L’efficienza dei pannelli solari e il risparmio in termini di costi stanno diventando chiari anche per le imprese più piccole e ci si aspetta che nel 2011 anche loro possano installare impianti fotovoltaici, usufruendo di gran parte del risparmio e degli incentivi statali per la loro installazione.

Grazie all’apporto di aziende più o meno grandi, nonostante un’apparente crisi del settore specialmente in Europa (è la Germania a soffrirne di più), si potranno produrre 19,3 gigawatt nel 2011, nel 2010 tale soglia era di 15,8 GW. Una grande parte di questo aumento deriva dalla nuova legislazione statunitense e dai nuovi fondi garantiti dal governo degli Stati Uniti (ricordiamo che le aziende americane devono approvigionarsi di elettricità da fonti alternative per una certa percentuale secondo le nuove leggi).

Questo panorama evidenzia come il solare sia un comparto in cui anche per le aziende abbastanza ridotte conviene investire. Usufruendo delle “borse” statali per l’acquisto di impianti e la messa a norma degli stessi è possibile infatti oltre che risparmiare sul costo dell’energia elettrica, anche guadagnarci. Già le imprese agricole americane sembrano averlo capito, ora tocca all’Italia.

17 Comments

  1. mingoweb 7 febbraio 2011
  2. mingoweb 7 febbraio 2011
  3. mingoweb 7 febbraio 2011
  4. mingoweb 7 febbraio 2011
  5. linus 8 febbraio 2011
  6. mingoweb 10 febbraio 2011
  7. stewe 7 febbraio 2011
  8. giuskina 25 febbraio 2011
  9. Alex87ai 7 febbraio 2011
  10. Arx33 7 febbraio 2011
  11. giuskina 7 febbraio 2011
  12. linus 7 febbraio 2011
  13. SuperG72 7 febbraio 2011
  14. giuskina 7 febbraio 2011
  15. Fabrizio87 7 febbraio 2011
  16. Fabrizio87 7 febbraio 2011
  17. sorex 11 febbraio 2011

Leave a Reply