Nokia N85 (i.MX Freescale) Vs Nokia N95 (OMAP TI)

Nokia N85

Nokia N85 contro Nokia N95, quale Nokia è migliore?
E’ la domanda del momento, anche per noi, ma dal punto di vista dei processori! I.MX31 di Freescale contro OMAP2420 di TI. Entrambi ARM1136.

La Nokia ha prodotto vari telefonini con il processore OMAP della Texas Instruments, poi nel Febbraio scorso, l’accordo stipulato nel 2006 (Nokia , Symbian e Freescale) con la Freescale per utilizzare il processore i.MX31 ha dato i suoi primi frutti (Piattaforma 3G MXC300-30).

La domanda nasce spontanea: perchè questo cambiamento? I processori hanno lo stesso core ARM1136 ovviamente fornito da ARM, mentre quello che cambia sono le periferiche.

OMAP2420 integra un acceleratore grafico 2D/3D ed un DSP, mentre i.MX31, nella versione usata dal Nokia N85 sembra non abbia l’acceleratore grafico. Nonostante ciò i test di benchmark sono ottimi, infatti il Nokia N95 è superiore solo in alcune appicazioni, mentre come velocità nella gestione dell’interfaccia utente e nei test 3D primeggia il Nokia N85.
Allora Nokia ha deciso di passare a Freescale perche a parità di prestazioni avrebbe dovuto usare un OMAP di costo maggiore, come ad esempio OMAP2430, invece i.MX31 è più economico?  Oppure sta semplicemente “testando” i fornitori?

Altra possibilità potrebbe essere la fiducia, data da Nokia, alla piattaforma MXC300-30 di Freescale che integra appunto un ARM1136 operante fino a 532 MHz con un DSP in grado di raggiungere 250MHz. Certo nella scelta avrà influito anche il parere della Symbian, ma che Nokia stia valutando vari fornitori lo si evince dal fatto che anche ST è presente nei telefonini Nokia, con il suo Nomadik (STn8815) un ARM9, nettamente inferiore ai due processori citati, ma sicuramente più economico.

Non trascurerei anche il fatto che Freescale, insieme ad ST è leader negli accelerometri, quindi un fornitore in grado di fornire entrambi i dispositivi è sicuramente in vantaggio rispetto ai diretti competitori (video accelerometro Freescale con i.mx31).

Ultimo parametro di valutazione (ma non in termini di importanza) è l’assorbimento, infatti i processori ARM9 di ST sono ultra low-power, anche se poi i test vengono fatti sugli assorbimenti medi relativi alle applicazioni usate simulando le condizioni di funzionamento normali. Come progettista sono ormai abituatto a leggere dati di assorbimento magari inferiori di un 5% ma poi il nuovo processore impega il 30% in piu di tempo e/o risorse per svolgere una stessa funzione.

Chissà quali sono stati i parametri di scelta usati da Nokia, ma dopo la rivolta degli utenti web sul processore usato nel Nokia N97 (tutti si aspettavano un processore con almeno 600Mhz invece l’N97 è equipaggiato con il solito OMAP2420) siamo impazienti di sapere quale sarà il processore usato nel prossimo telefonino Nokia.

Freescale, che con la piattaforma MXC300-30 offre una soluzione sviluppata con Symbian ed una tecnologia negli accelerometri all’avanguardia, oppure TI che con gli OMAP2420 ha dominato i telefonini Nokia degli ultimi anni o ST che offre un low-cost, low-power ed una tecnologia disponibile nel campo degli accelerometri? Vedremo…

Certo leggendo le varie critiche online, i vari forum di sviluppatori e non, posso affermare che o Nokia torna ad OMAP nella versione OMAP2430 oppure, dopo le delusioni manifestate all’uscita dell’N97 (“ancora il vecchio OMAP”) e dell’N96 (“ancora il vecchio ARM9″) è meglio rimanga nella piattaforma MXC300-30 in compagnia di Freescale e Symbian.

Altre fonti:

Benchmark Nokia N85 N95 N96

Nokia Symbian S60

Tags:, , ,

One Response

  1. Emanuele 4 novembre 2009

Leave a Reply