Nokia N97 Mini parte 2/2

Nokia N97 mini

Il Nokia N97 touchscreen con tastiera QWERTY, può suscitare differenti impressioni, ma il suo nuovo design Mini offre una nuova immagine al prodotto. La sua nuova ‘moniker Mini’ non significa che questo sia semplicemeente una versione alleggerita dell’originale Nokia N97. Anche se tiene, rimpicciolendoli, parecchi aspetti del N97, come uno schermo più piccolo e una memoria interna flash ridotta da 32 GB a 8 GB.

Sotto il display del Nokia N97 Mini ci sono solo il touch-sensitive Call e pulsanti End, possiede un tasto Menu, che con una pressione prolungata mostra tutte le applicazioni aperte. Intorno al corpo del telefono, c’è il blocco/sblocco, tasti per bilanciere il volume e un tasto dedicato alla fotocamera. Una porta microUSB sul lato si prende cura delle connessioni dati e ricarica, per fortuna, Nokia ha nuovamente incluso una presa da 3,5 mm per cuffie sulla parte superiore del telefono cellulare.

Nokia N97: fotocamera

Una fotocamera secondaria per le chiamate video si trova sulla parte anteriore al di sopra del display, accanto a un sensore di luce (che viene utilizzato per regolare automaticamente la luminosità dello schermo).
L’azione principale della fotocamera, però, è sul retro. A differenza del N97 originale, la fotocamera del Mini non ha copri obiettivo scorrevole per proteggerlo. Il che potrebbe rivelarsi un problema per la lente con il passare del tempo. L’obiettivo e la matrice di LED flash risiedono sopra la superficie posteriore.

Lo schermo

Lo schermo del Nokia N97 Mini si inclina automaticamente quando la tastiera QWERTY esce, con un rassicurante meccanismo a molla di bloccaggio in posizione. La tastiera QWERTY dal N97, contiene i cinque-pad di navigazione, lasciando un buono spazio alle dita per muoversi attraverso i 38 tasti (inclusi i tasti di direzione). È una sensazione molto più concreta, la gomma un po’ meno a filo della superficie in modo da poter sentire più l’azione durante la digitazione. La Nokia ha lasciato la barra spaziatrice ancora spostata verso destra piuttosto che centrale, è molto facile comunque abituarsi. E in pratica è piuttosto utile quando si sta digitando impugnandolo. I tasti reagiscono velocemente, a differenza di alcune tastiere di parecchi telefoni cellulari: è comoda da digitare con precisione a un ritmo ragionevole, anche con dita discretamente gorsse. L’angolo dello schermo con la tastiera fuori è l’ideale per scrivere, quando si siede su di una scrivania. Il Nokia N97 Mini è abbastanza ben bilanciato per la scrittura a scrivania, sebbene ci sia un piccolo problema di digitazione nella parte sinistra a causa della lente della fotocamera sollevata nella parte posteriore del dispositivo, qualcosa che avrebbe potuto essere facilmente risolto il fase di progettazione.
Il Nokia N97 Mini adotta una interfaccia simile alla 5a edizione S60 dell’N97 originale, anche se appare più stabile su questo modello rispetto al suo predecessore. La piattaforma S60 5a edizione è una evoluzione del software utilizzato in precedenza S60 su telefoni cellulari Nokia Nseries, ma adattato per l’ambiente touchscreen.

Nokia resta fedele alle sue caratteristiche

Il sistema in quanto tale, non è stato sviluppato come molte delle nuove interface touchscreen (come il sistema operativo di Apple iPhone e Android). Invece, molti elementi hanno un aspetto che sarà familiare agli utenti Nokia. Molte delle sue strutture di controllo e di menu sono molto familiari, e coerenti con i precedenti smartphone Nokia. Sicuramente ciò aiuterà utenti che ancora non si sono avvicinati a questa tecnologia forse solo per paura di non comprenderne il funzionamento, la casa Finlandese ha effettuato una precisa scelta nella direzione del suo sviluppo tecnologico.

STAMPA     Tags:,

Leave a Reply