Home
Accesso / Registrazione
 di 

Nuova serie di TRIAC ad alta temperatura di giunzione

Nuova serie di TRIAC ad alta temperatura di giunzione

La linea di TRIAC ad alta temperatura di giunzione (HiTj) introdotta da STMicroelectronics è la migliore risposta alle esigenze degli utenti, essendo costituita da componenti estremamente robusti, che non richiedono aggiunte al circuito RC di snubber.

Inoltre i nuovi TRIAC possono usare radiatori di dimensioni minime, grazie a un elevato margine termico: la loro temperatura di giunzione può raggiungere Tj = 150 °C senza deriva. Per ottenere queste prestazioni i progettisti della serie HiTj si sono focalizzati su due fattori principali: l’affidabilità e la corrente di leakage.

Una particolare attenzione è stata dedicata anche alla capacità del TRIAC di spegnersi in modo corretto, per evitare una condizione che si presenta spesso con i TRIAC che, operando ad alta temperatura, possono perdere il controllo e non essere più in grado di spegnersi.

I TRIAC della serie HiTj hanno una capacità di switch-off da tre a quattro volte superiore alla pendenza della corrente della prima armonica, che elimina gli effetti del rumore provocato dal pilotaggio di carichi induttivi, come nel caso dei motori a spazzole.
I nuovi TRIAC HiTj possono essere impiegati in ambienti ad alta temperatura (applicazioni industriali, di illuminazione, di automazione, nelle lavatrici, negli aspirapolvere) o sulle schede ad alta densità di potenza.

In alternativa al vantaggio di ridurre le dimensioni del radiatore, un’alta temperatura operativa della giunzione consente di avere una più elevata temperatura dell’ambiente in cui l’applicazione è chiamata ad operare o una maggiore corrente efficace.

I principali parametri elettrici dei TRIAC serie HiTj sono riportati nella seguente tabella.

 

RICHIESTA DI CONTATTO
Se desideri maggiori informazioni, invia una richiesta ad Arrow utilizzando il seguente modulo.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 86 visitatori collegati.

Ultimi Commenti