OLED flessibile in Inghilterra con la Lomox, ma non solo

osram orbeos a oled

La luce naturale degli OLED sarà impiegata nella produzione di piastrelle di plastica anche nel Regno Unito, o meglio in Galles.

La Lomox è riuscita ad ottenere un finanziamento di 691,000 dollari e ha brevettato e spera si ottenere una licenza per una nanotecnologia che renderà possibile evitare di mettere uno strato protettivo esterno. La Lomox conta di produrre gli OLED con semiconduttori organici sparsi all’interno di sostanze chimiche che hanno l’obiettivo di proteggerli dalle intemperie in un processo che ne ridurrà anche i costi di produzione.

In questo modo gli OLED potranno anche essere pitturati sulle pareti, come fossero carta da parati, chissà che effetto potrebbero fare! Anche la Osram tedesca sta lavorando alle “piastrelle OLED”, ma sono ancora costosissime. Si chiamano Orbeos e costano circa 370 dollari l’una, le Lumiblade invece sono sui 32 dollari a pollice.

Una società di ricerche di mercato statunitense ha stimato che il mercato degli OLED crescerà praticamente dallo zero odierno fino ad arrivare, nel 2013, ad un fatturato di 4,5 miliardi. Decisamene un mercato in forte espansione e poi più la produzione e le vendite saliranno più il costo scenderà, come succede per tutte le soluzioni e le tecnologie. È una legge di mercato.

One Response

  1. Francesco1971 28 luglio 2010

Leave a Reply