Home
Accesso / Registrazione
 di 

Olivetti torna sul mercato: ecco tre notebook e un netbook

Pc Olivetti

Olivetti, la storica società italiana torna sul mercato dell’informatica con una nuova gamma di netbook e notebook. I prodotti sono indirizzati a tutte le fasce d’utenza e pensati per rispondere alle esigenze di lavoro in mobilità. Gli Olibook saranno disponibili dal mese di aprile. Intanto c’è già chi fa previsioni su come potrebbero rispondere i consumatori a questo grande ritorno sul mercato della Olivetti.

Olivetti di nuovo sul mercato con un una gamma di pc portatili

La società italiana Olivetti prepara il ritorno sul mercato e lancia una gamma di notebook e netbook di nuova generazione, integrati a servizi software innovativi disponibili in modalità on demand. E’ quanto si legge sul sito web dell’azienda italiana di proprietà del gruppo Telecom Italia. L’offerta della Olivetti (azienda fondata nel lontano 1908) è incentrata sull’offerta di notebook e netbook, coniugando all’interno design ed innovazione grazie anche ai nuovi processori Intel e al sistema operativo Windows 7. La nuova gamma di portatili verrà integrata in seguito con un’ampia gamma di applicazioni evolute, così da ottimizzare costi e prestazioni delle imprese secondo i modelli software as a service e pay per use.

I nuovi arrivi in casa Olivetti

I nuovi arrivi dell’italiana Olivetti sono composti da una gamma di notebook pensata per chi ha esigenze di lavoro in mobilità. Due i modelli Olibook S1300, Olibook S1550 e Olibook S1500, rispettivamente con schermo da 13,3, 15 e 15,6 pollici.

Il primo è indirizzato alla clientela professionale e alle piccole e medie imprese, mentre il secondo è pensato sia alla clientela consumer che professionale. I nuovi pc della Olivetti non sono stati progettati ex novo ma si è deciso di utilizzare un prodotto realizzato dalla taiwanese Gigabyte, specialista in schede madri per pc desktop ma che ha iniziato un processo di conversione al mondo del netbook simile a quello di Asus e di Msi. Ai due notebook si aggiunge il netbook Olibook M1025 di 10 pollici, per tutte le fasce di utenza. I tre modelli si differenziano per la capacità di calcolo e di memoria, sono dotati di tecnologia hardware e software di ultima generazione: nuovo processore Intel Core 2 Duo Ultra Low Voltage (ULV) sul Notebook Olibook S1300, per una maggiore durata delle batterie, ed il nuovo processore Intel Core i3 e Intel Core i5 rispettivamente sui Notebook Olibook S1500 e Olibook S1550. Il netbook M1025 invece monta la nuova piattaforma Intel con processore Atom N450. Il sistema operativo è Windows 7 nelle tre versioni: Starter, Home Premium e Professional. I notebook S1300 e S1550 avranno al loro interno anche la funzione Always Aware che consentirà di proteggere l’hard disk da cadute accidentali e di attivare un allarme sonoro in presenza di tentativi di rimozione del notebook. L’offerta sarà disponibile a partire dal mese di aprile per quanto riguarda il notebook Olibook S1300 e il netbook M1025, mentre i modelli Olibook S1500 e S1550 saranno disponibili tra maggio e giugno. I prezzi dei netbook dovrebbero aggirarsi intorno ai 300 euro, quelli dei notebook sui 650/850 euro.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di rizlox

che senso ha rilanciare il

che senso ha rilanciare il marchio Olivetti se sono dei prodotti Gigabyte rimarchiati? PRovo disgusto per queste operazioni, spero fallisca quella società a delinquere chiamata Telecom Italia. E non capisco nemmeno perchè fate certi articoli... Continuate a parlare di DIY di elettronica che è meglio va...

ritratto di Anonimo1

in effetti....

in effetti potevano fare dei prodotti proprietari, soprattutto made in Italy o o comunque assemblati in Italia a costo di farli pagari qualcosa in più. Peccato perchè come estetica non sono neanche male...

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 46 visitatori collegati.

Ultimi Commenti