Home
Accesso / Registrazione
 di 

OLPC sogna ARM nel tablet dei suoi sogni

olpc arm tablet

One Laptop Per Child, organizzazione dedicata alla semina del suo netbook low-cost XO in giro per il mondo; ha presentato una roadmap per il suo device Linux-ready XO, ed ha confermato che verrà presentata una versione Marvell/ARM-based per l'inizio del 2011. OLPC ha presentato anche delle immagini del suo nuovo prototipo XO-3, tablet previsto per il 2012, che costerà meno di 100$ e sarà fatto di un solo foglio di plastica.

XO di OLPC, device pensato per gli scolari dei paesi in via di sviluppo. Secondo i dati più recenti presentati da OLPC, XO è stato distribuito a quasi un milione e mezzo di bambini in 35 paesi.

OLPC X-1.5

OLPC X-1.5

 

OLPC ha confermato che introdurrà nel mercato il suo XO-1.5 il prossimo mese. Il netbook, che costerà meno di 200$, mantiene il design fisico del XO-1 ma cambia il suo processore da un  AMD Geode LX800 a 500GHz per un più veloce, sempre x86-based, Via C7M a 1GHz. La versione 1.5 sarà dotata di 1GB di RAM DDR2 e di una memoria flash da 4GB o 8GB.

La maggior parte di questi annunci erano già stati preceduti da dichiarazioni fatte dal fondatore e presidente di OLPC: Nicholas Negroponte, il mese scorso in un colloquio con Xconomy. La notizia principale, a parte i dettagli sull'X0-3 è la rivelazione che l'intermedio XO-1.75 utilizzerà un processore Marvell basato su architettura ARM.

XO-3

XO-3

OLPC non ha ancora rivelato di quale delle CPU Marvell sta parlando, ma la stessa Marvell ha recentemente annunciato una linea di SoC (System-on-chip) Armada, basata sulla sua architettura Sheeva PJ1 e ARMv5 instruction set.

Lo scorso anno, la compagnia ha realizzato il SoC Sheeva/ARM-based Marvell 88F6000 "Kirkwood", che aveva la capacità di scalare a 2GB la sua frequenza. Questo SoC è stato poi usato nel popolare kit di sviluppo SheevaPlug Computer.

Il X0-1.5 verrà seguito dal modello basato su ARM XO-1.75 all'inizio del 2011, venduto a meno di 150$. Sembra che anche questo modello rimarrà fedele al design XO, ma includerà paraurti di gomma all'esterno, interfaccia touchscreen, display fino a 8.9 pollici e il doppio della velocità di calcolo consumando un quarto della potenza.

Negroponte aveva accennato ad un passaggio da xPC ad ARM a marzo, ma aveva pure aggiunto che il SoC ARM avrebbe potuto vedere la luce soltanto a partire da XO-2.
Tuttavia OLPC ha demolito l'ambizioso progetto XO-2 con doppio schermo dual screen e salterà direttamente dalla versione 1.75 alla versione 3 nel 2012.

Qualche dettaglio sui nuovi OLPC

Anche il mese scorso Negroponte aveva parlato del XO-3, ma ora ha aggiunto qualche dettaglio in più, tra cui alcune foto di prototipi. Basato sullo stesso processore ARM del XO-1.75, l'XO-3 è costituito da un solo foglio di plastica, flessibile e progettato per essere infrangibile. La mancanza di tasti e la presenza di un anello di plastica attaccato sull'angolo in alto del device lo rende più facile da tenere e da portare.

Secondo un rapporto di Forbes redatto da Andy Greenberg, il design dell'XO-3 è stato opera di Yves Behar, fondatore di FuseProject, che ha anche curato il design dell'X0-1. Per evitare la necessità di un vetro infrangibile, OLPC ha intenzione di integrare dei componenti back-plane in plastica resistente, possibilmente da Mountain View. Secondo voci l'XO-3 sarà dotato di una fotocamera sul retro e utilizzerà la carica ad induzione.

La Tablet PC includerà un display a basso consumo dell'azienda startup Pixel QI offrendo sia modalità reflective, che LCD. Pixel Qi è stata creata da un ex tecnico di OLPC: Mary Lou Jepsen e si suppone che darà l'annuncio del prodotto il prossimo mese al CES.
 
Per quanto riguarda i dettagli per la produzione di XO-3, Forbes cita inoltre Negroponte: "Non abbiamo necessariamente bisogno di costruirla. Dobbiamo solo minacciare di costruirla".

Infatti, l'obiettivo iniziale di Negroponte per l'XO non era quello di avviare una società di computer, ma incoraggiare i costruttori di PC a sviluppare i computer a basso costo per i paesi in via di sviluppo. OLPC, infatti, ha avuto i suoi problemi nel corso dell'anno, e non è stata all'altezza dei suoi obiettivi, però l'XO ha ispirato Asus e altri PC vendors nello sviluppare i propri netbook commerciali.

I netbook sono diventati la branchia più in crescita del settore informatico, con vendite guidate in gran parte dai consumatori delle nazioni più povere. Questo, secondo ABI Research, ha contribuito a rilanciare i netbook Linux ad otre il 30%

XO-3 visto da vicino

XO-3 visto da vicino


Disponibilità - a quando questi nuovi X-series?

Maggiori informazioni sul laptop XO possono essere trovate nel sito di OLPC qui.
Alcune informazioni sul progetto XO-3 possono essere trovate qui.
L'articolo apparso su eWEEK lo trovate qui, mentre quello di Forbes qui.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 43 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti