Home
Accesso / Registrazione
 di 

PC radio interlink - 1

pc radio interlink

Come trasmettere dati da un Personal Computer ad un altro utilizzando delle semplici interfacce radio in UHF. Di facile costruzione, costo contenuto, e con un software applicativo subito disponibile. Ideale per la comunicazione quando non è possibile tirare cavi o quando non vi è portata ottica e i due PC non possono utilizzare sistemi IR.

Per trasferire dati da un Personal Computer ad un altro esistono svariati sistemi, da quello più semplice di scaricarli su uno o più dischetti oppure su una cassetta di backup usando lo streamer, alla connessione in rete, all’interconnessione diretta su parallela sfruttando l’interlink dell’MS-DOS; ma non solo, perché si può fare il collegamento su porta seriale usando modem per linea commutata o dedicata (puntopunto) o altri dispositivi quali i convertitori telegrafici (TTY).

Tuttavia si tratta di metodi che richiedono la posa di fili di collegamento, nonché, in casi come la rete o il modem, di software dedicati ed apparati a volte costosi; quando non è possibile usare fili o si desidera evitarli, si può ricorrere a sistemi di collegamento a raggi infrarossi, che però richiedono il collegamento ottico fra trasmittente e ricevente, e che quindi limitano di fatto la distanza tra i due apparecchi, senza contare che bisogna utilizzare dispositivi di interfaccia poco diffusi e quindi tutt’altro che economici.

Volendo o dovendo lavorare senza fili, una buona alternativa è certamente il collegamento via radio, che può essere effettuato utilizzando dei semplici ricetrasmettitori equipaggiati per essere interfacciati con una delle porte di comunicazione del Personal Computer (seriale o parallela) e appositamente studiati per garantire una banda passante larga quanto basta per modulare le sezioni RF con segnali digitali. Per questo motivo abbiamo progettato e realizzato un sistema di radiocomunicazione tra computer, semplice ed affidabile, utilizzabile per coprire distanze dell’ordine di decine di metri, adatto quindi anche per interconnettere PC posti ad esempio in due palazzine differenti di un complesso industriale, oppure in due uffici diversi, o ancora uno in un laboratorio mobile ed uno fisso.

Quello che proponiamo è quindi un mezzo di trasferimento dei dati via etere, composto da due unità identiche le quali possono operare sia come trasmittenti che riceventi in UHF, a 433,92 MHz; ogni unità è tanto semplice da sembrare banale, tuttavia nasconde una tecnologia di alto livello concentrata praticamente tutta in un modulo ricetrasmettitore Aurel: un ibrido chiamato RTF-SAW realizzato con lo scopo di trasmettere e ricevere segnali digitali (e questa non è una novità, perché l’Aurel ha sempre prodotto ibridi per radiocomandi) fino ad una velocità di 2400 Baud, che può certo sembrare poca cosa, ma che in realtà per tante applicazioni è più che sufficiente, tanto più che il collegamento via radio non si paga.

Già, perché un modem telefonico a 2400 Baud potrebbe essere sconveniente, impegnando di fatto la linea per molto tempo e “consumando” molti scatti, ma via radio questo problema non c’è. Per capire come funziona il sistema dobbiamo innanzitutto considerare lo schema elettrico illustrato in queste pagine, che andiamo subito a vedere: si tratta di qualcosa di estremamente semplice e compatto, dato che vengono usati soltanto tre integrati per ogni unità ricetrasmittente (lo schema è unico perché, lo ripetiamo, le interfacce sono uguali) ovvero un modulo ibrido RTF-SAW (U3) un quadruplo NAND a CMOS (U2) ed un convertitore TTL/RS232-C reversibile (U1) di tipo MAX232.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti