PCB (circuiti stampati) Fai da te

PCB (circuiti stampati) fai da te

Si può facilmente realizzare il proprio PCB (circuito stampato) di qualità accettabile, con una stampante a laser (ma non a getto d’inchiostro) o una fotocopiatrice, utilizzando un ferro da stiro normale e, cosa più importante, il tipo corretto di carta.

Le schede si possono avere in meno di un’ora, compresa la stampa, la preparazione della scheda di rame, il trasferimento delle tracce, la rimozione della carta, l’incisione e la foratura. È inoltre possibile utilizzare questo metodo per stampare la serigrafia dei componenti sul lato non-rame (lato componenti) da un solo lato del PCB. Il costo sarà ovviamente molto basso.

Perchè per realizzare dei PCB non possiamo utilizzare la stampante a getto d’inchiostro?! Perche non usano il toner! Il toner nelle stampanti a laser e nelle fotocopiatrici è fatto per lo più di u tipo particolare di plastica, che resiste all’acido che corrode il rame. Le stampanti a getto d’inchiostro usano l’inchiostro, non il toner. E il loro inchiostro NON resiste alla corrosione.

Per il DIY PCB (circuito stampato fai-da-te) avrai bisogno di:

    * una stampante laser (funziona solo con le stampante laser!). Un amico ha fatto dei test con una fotocopiatrice Xerox. Funziona, ma a volte il toner potrebbe non uscire sul foglio quando si “stira” la board.
    * carta di foto A4. Le migliori marche per la sperimentazione sono EPSON e KODAK. La Kodak è fantastica perché la carta può essere utilizzata su entrambi i lati.
    * uno “strumento” cool per “stirare”… un normalissimo ferro da stiro
    * e altre cose. Guardate l’immagine:
diy-pcb-materiali

Il primo passo è di avere un circuito stampato con serigrafia. È possibile ottenere questo dal progetto originale o utilizzando un software cad per realizzarlo appositamente. Jeffo, ad esempio, preferisce Eagle. E’ eccellente e freeware (limitato per le schede di dimensioni piccole e con pochi pin) e ha una delle migliori librerie che lui abbia mai trovato.

Serve inoltre, ovviamente, una scheda di rame. E’ conveniente e si può utilizzare per tanti altri progetti. Stampa la serigrafia su carta fotografica utilizzando la stampante Laser. Utilizzate almeno 600 DPI per la stampa. Utilizzate lana d’acciaio sottile, pulite la board per rimuovere le tracce di ossido di rame. Poi utilizzare alcool isopropilico per rimuovere completamente le tracce di olio, grasso, ecc.

Ci sono molti metodi che possono essere utilizzati per fare un PCB. La maggior parte dei metodi tradizionali implicano l’utilizzo di una “maschera” sopra le parti desiderate del rame, utilizzando un acido o del cloruro ferrico per penetrare il materiale della maschera e quindi rimuovere il rame non desiderato dal resto della superficie.

Il tipo di carta usata è KEY la chiave di tutto il procedimento. Quasi tutti i tipi di carta funzionano, in una certa misura. Ma di solito ci sono due problemi:
– la qualità di stampa;
– la removibilità;

L’immagine del circuito stampato dovrà essere stampata alla esatta scala necessaria. Una volta che l’immagine verrà creata, fare la stampa di prova delle piste su un foglio di carta normale. Tagliare le tracce, lasciando un po’ di carta che circonda la traccia come un confine. Preparare la scheda in rame, prima però la dovete carteggiare e poi sgrassare e pulire il rame con l’alcol o simili. Riscaldate il ferro da stiro (regolato alla massima potenza e non deve produrre vapore!) e passatelo sopra la carta, interponendo un panno di cotone tra il ferro e la carta. Senza mai staccare il ferro, questa procedura dovrà durare almeno 5/6 minuti.

La temperatura alta del ferro da stiro farà sì che il toner si stacchi dal foglio e si trasferisca sul rame, creando la protezione contro la corrosione del cloruro ferrico. La scheda andrà immersa nell’acqua e lasciata per diversi minuti, fino a che la carta non si staccherà da sola. Quando la carta si sarà sollevata, si potrà eliminare facilmente. Sul rame dovrà esserci stampato in nero il circuito, senza interruzioni né imperfezioni.

La scheda dovrà essere poi immersa nel cloruro ferrico. Circa un’ora di immersione e sarà pronta. Lasciatela a galla, con il rame rivolto verso il basso. ;)

Controllate che non sia rimasto rame tra le piste nere e lavate la scheda con l’acqua! Il toner si può togliere utilizzando la spugna abrasiva e acetone. Spruzzate sul circuito e sul lato rame, della lacca per capelli, per proteggere il circuito dall’ossidazione. E voilà, ecco fatto il PCB fai da te! | Fonte

Altri articoli sui Circuiti Stampati fai da te

HowTo realizzare i circuiti stampati in casa

Come fare in casa i PCB in 1 ora senza utilizzare materiali speciali

10 Comments

  1. Giuseppe80 27 febbraio 2012
  2. Emanuele 27 febbraio 2012
  3. 97gully 26 febbraio 2012
  4. superfriggi 9 dicembre 2013
  5. Antonello.90 10 dicembre 2013
  6. Antonello.90 29 novembre 2013
  7. and792 28 novembre 2013
  8. Emanuele 28 marzo 2012
  9. Emanuele 30 aprile 2012
  10. peppe.lio 18 ottobre 2013

Leave a Reply