Per iniziare bene la carriera servono gli strumenti giusti

Non è semplice iniziare a lavorare nel settore della progettazione e della programmazione dei microcontrollori. Ed anche se lo fate per hobby, di cose da conoscere ce ne sono un bel po'. Le cose da sapere non mancano, gli strumenti che servono sono tanti e qualche buon consiglio è sempre ben accetto. Ecco, sapendo tutto questo, abbiamo pensato di raccontarvi qualcosa circa un tipo di strumento di cui avrete di sicuro un gran bisogno: l'oscilloscopio. Eccone un paio di modelli che sicuramente potrebbero fare al caso vostro.

Quando si è studenti oppure praticoni si sente molto parlare degli oscilloscopi e talvolta capita di non capire molto su come funzionano. Si avrebbe voglia di metterci le mani sopra per averne un'idea più chiara.
E nella vita, non certamente solo professionale, di tutti coloro che lavoreranno nel settore dell'elettronica ma anche della programmazione almeno una volta con questo genere di strumenti dovrete per forza misurarvi.
Meglio arrivare a quella sfida preparati, non trovate?
Ecco allora un ottimo consiglio per tutti coloro che cominciano, continuano, trovano, sperimentano ed imparano: procuratevene uno al più presto.

Come sempre accade, il mercato è pieno: ce ne sono di tutte le forme, di tutti i colori, per tutte le esigenze ed anche, perché no, per tutte le tasche. Ma quando dovete fare il vostro primo investimento non arrivate mai con le idee troppo chiare. È per questo che vogliamo consigliarvene qualcuno per iniziare.

Quelli di cui parliamo oggi sono di un'azienda il cui nome è una garanzia (una di quelle che per quanto riguarda gli strumenti di misura sarà sempre tra le prime che dovrete consultare).
La serie di oscilloscopi digitali TBS1000 firmata Tektronix conta alcuni esponenti davvero interessanti, che sono: TBS1022, TBS1042, TBS1062, TBS1102, TBS1152. Si tratta di una serie di pezzi dal prezzo contenuto e di buon design che permettono, però, di portarsi a casa prestazioni di tutto rispetto.

Al di là del design, ci sono molti aspetti di questi strumenti che imparerete ad apprezzare e tra queste, come vedremo tra poco, specialmente in questa serie, ci sono diverse funzionalità interessanti, tra cui non possiamo trascurare la connettività USB.

La serie è particolarmente indicata in ambito educational per cui Scuole ed Università potranno certamente beneficiare dell'immediatezza dei prodotti ed altrettanto potrà fare l'inesperto progettista che voglia imparare ad utilizzare la strumentazione, prendervi confidenza e vedere da vicino uno dei più indispensabili strumenti che l'elettronico utilizzi.

L'interfaccia utente è la stessa della famiglia Tektronix TDS2000 Oscilloscope, un espediente interessante per provare a creare quella fidelizzazione che porterà l'apprendista a diventare utilizzatore professionista ed affezionato cliente. Tenete presente che, una volta che vi sarete evoluti, avrete fatto pratica ed i vostri progetti saranno diventati via via più complessi, è molto probabile che avrete bisogno di comprare un dispositivo più performante ed allora questa caratteristica, questa scelta, se vogliamo, da parte dell'azienda ci tornerà davvero utile.

Allo scopo di semplificare l'integrazione e l'apprendimento, la serie TBS1000 contiene anche un Education Resource CD, all'interno del quale troverete una serie di tool il cui scopo è quello di aiutarvi a prendere subito confidenza con l'oscilloscopio, con i suoi comandi, le sue funzioni, le sue 16 diverse misure automatizzate, e così via dicendo.
Una volta catturato il segnale avrete accesso, infatti, ad avanzati strumenti matematici e di misura per effettuare, al volo, operazioni anche complesse come l'FFT (Fast Fourier Transform), indispensabile se volete fare analisi armonica.

Tra quelli di cui abbiamo fatto menzione, due sono gli esponenti di questa famiglia che possono maggiormente interessare il novizio e sono: il TBS1022 ed il TBS1042. Questi vengono venduti, rispettivamente, a circa € 500 e poco meno di € 600.
Considerato che stiamo parlando di strumenti di altissimo valore, queste cifre sono ampiamente giustificate. Senza contare che un oscilloscopio di grandissima qualità e di altissima precisione può arrivare a costare diverse migliaia di euro.

Occupiamoci, però, adesso più nello specifico del TBS1022 e vediamo cos'ha di tanto interessante.

Si tratta di un oscilloscopio dotato di due canali e di una banda passante pari a 25 MHz e questa consente tutta la libertà che serve per sperimentare ottimamente con segnali audio, per non parlare del video analogico. Il Sample Rate è pari a 500 MS/s, che possono diventare al massimo 1GS/s; da questa informazione lo studente avrà certamente capito che questo vuol dire che la prima cifra era riferita al campionamento in tempo reale e non in tempo equivalente.

L'azienda può permettersi di fare questo anche perché la tecnologia di campionamento che viene implementata all'interno di questi strumenti è proprietaria e pertanto lo scopo è anche quello di dimostrarne la funzionalità. Tale brevetto dimostra la sua forza perché queste prestazioni possono essere godute su entrambi i canali anche contemporaneamente. Infatti, le performance di campionamento non vengono ridotte quando si utilizzano più canali (solo 2, al massimo, in questo caso).

Ovviamente questo dispositivo è soltanto "il primo" della famiglia, il "pezzo" più "limitato"; in verità si può arrivare, per esempio, ad avere prestazioni che si rivolgano ad applicazioni molto specialistiche ed avanzate, per esempio analizzando segnali con una banda pari a 150 MHz, ovvero appena sei volte di più.

Dicevamo, molto utile per imparare ed infatti i dati pubblicati dall'azienda parlano di un volume di vendite superiore ai 500.000 pezzi in tutto il mondo. Un risultato interessante e se si pensa che un laboratorio mediamente contiene una decina di questi strumenti, vuol dire che 50.000, quindi, tra scuole ed università hanno già scelto questo genere di strumenti. Ed ora cercheremo di capire perché; ecco le caratteristiche dello strumento:

  • Oscilloscopio a 2 canali;
  • banda 25 MHz, Sample Rate 500 MS/s;
  • lunghezza di record: 2.5k punti (su tutti i canali);
  • funzioni di trigger avanzata tra cui: Pulse Width Trigger e Line-selectable Video Trigger.

Ma non basta questo breve elenco a renderlo uno strumento interessante ed infatti ciò che si dimostra particolarmente utile sono le funzioni matematiche di cui parlavamo prima, ovvero:

  • 16 misure automatizzate ed analisi FFT;
  • Built-in Waveform Limit Testing;
  • data logging automatizzato;
  • autoset ed autoranging;
  • help contestualizzato built-in;
  • wizard dedicato al probe checking;
  • l'interfaccia utente multi-language;
  • display TFT attivo da 5.7''.

Ed oltre a questo, come dicevamo, la connettività: stiamo parlando di un dispositivo dotato di due porte USB entrambe 2.0, una disponibile sul fronte e l'altra sul retro. Quella frontale permette di accedere alle funzioni di Quick and Easy Data Storage mentre quella posteriore permette la connessione al computer oppure ad una stampante compatibile con PictBridge®.
Niente male come strumento per cominciare, vero?

E se sulla carta convince, provarlo diventa ancora più gratificante, dal momento che le funzioni di connettività con il personal computer sono praticamente immediate. È facile catturare, salvare ed analizzare i risultati delle misure grazie al software di comunicazione Open Choice. I dati possono anche essere elaborati tramite programmi del pacchetto Office, se non dovesse servirvi effettuare la stampa.

Il trasferimento dei dati è una funzione flessibile, dal momento che non sono soltanto le impostazioni dello strumento a poter essere salvate ma anche le misure, o eventualmente gli screenshot. Tutto questo è reso possibile grazie ad una feature bult-in che consente il setup dell'oscilloscopio ed il salvataggio di tutti i dati.

È anche possibile indicare un intervallo temporale di interesse, specificando addirittura 24 ore, se non selezionando esplicitamente l'opzione "infinito"; questa possibilità potrebbe rivelarsi utile per ottenere un monitoraggio continuo della forma d'onda. In particolare per salvare forme d'onda intere su un dispositivo di memorizzazione USB esterno.

Noi possiamo consigliarvi caldamente, sia se state iniziando sia se volete impratichirvi, di prendere confidenza con questi strumenti e di cominciare a lavorarci il prima possibile.

Un po' come pensiamo che possa essere un ottimo inizio per un programmatore lavorare con Arduino per capire l'elettronica, allo stesso modo, imparare ad utilizzare un oscilloscopio tra questi, ne siamo certi, vi renderà la vita più semplice e vi restituirà quella scioltezza e quella competenza nell'uso che andate cercando.

L'oscilloscopio Tektronix TBS1022 è disponibile a catalogo CONRAD con spedizione in 24 H.

7 Commenti

  1. Davide.Cirone 29 luglio 2015
    • giampier67 29 luglio 2015
      • Piero Boccadoro 30 luglio 2015
        • giampier67 12 agosto 2015
      • mrshark 11 settembre 2015
  2. giampier67 14 settembre 2015
  3. Valter 28 marzo 2016

Scrivi un commento

ESPertino è la nuova scheda per IoT compatibile ARDUINO.
Scopri come averla GRATIS!