Home
Accesso / Registrazione
 di 

PicStart Plus upgrade - 1

PicStart Plus upgrade

Da qualche tempo la Microchip mette a disposizione una nuova release di software per aggiornare i sistemi di sviluppo PicStart rendendoli adatti a programmare i nuovi microcontrollori 12C508/509: vediamo come utilizzarla sia partendo dall’apposito pacchetto che scaricandola da Internet.

Come tutti i campi, anche e soprattutto quello dei componenti elettronici subisce una continua evoluzione, che porta sul mercato dispositivi sempre nuovi e meglio rispondenti alle varie esigenze; nell’ambito dei microcontrollori, oggi più che mai d’attualità, le varie Case sfornano di tanto in tanto chip che aggiungono alla loro gamma, mettendoli a disposizione dei progettisti e dei softwaristi.

Tuttavia se l’arrivo di un nuovo componente è di per sé una buona notizia, va detto che spesso non sono immediatamente disponibili i sistemi di sviluppo adatti: è questo il caso del PicStart Plus, cioè del sistema di sviluppo originale Microchip, molto diffuso soprattutto tra gli utilizzatori minori e tra gli studenti per il suo basso costo.

La limitazione deriva dal fatto che il software MPLAB fornito in dotazione nella confezione è stato in funzione dei prodotti disponibili allora. Il problema non riguarda solo i prodotti Microchip ma in generale tutti i microcontrollori ed i sistemi programmabili che richiedono appositi Kit, che solitamente vengono progettati per lavorare con la gamma di chip disponibili al momento della preparazione, e che poi possono risultare inadeguati per manipolare i componenti di una nuova famiglia.

Fortunatamente, per quanto riguarda la Microchip, oggi si può superare questo ostacolo aggiornando il software ed una piccola parte dell’hardware (il microcontrollore montato sul programmatore: vedremo dopo di che si tratta...) del familiare e diffuso sistema di sviluppo PicStart-Plus in modo semplice e spendendo veramente poco, tanto più che la nuova release MPLAB v. 3.31 è prelevabile in Internet accedendo al sito della Microchip; l’integrato da cambiare ovviamente no (non passa dai fili del telefono, a meno di non smaterializzarlo!).

Vediamo ora in pratica quello che c’è da fare per “potenziare” il sistema di sviluppo in vostro possesso: per prima cosa dovete disporre, oltre ad un kit di sviluppo PICSTART Plus della Microchip, anche di un Personal Computer IBM o compatibile dotato di modem ed ovviamente di un abbonamento ad un Provider di servizi Internet. Allora, dopo aver effettuato il collegamento si deve accedere alla pagina del sito Microchip in cui è disponibile il software di aggiornamento, ovvero alla pagina caratterizzata dal seguente indirizzo:
“www.microchip.com/TO/Tools/Docs.htm”.

Questa pagina contiene tutto il software (assemblatore, simulatore, linker) necessario per lavorare con tutti i microcontrollori PIC e il firmware per aggiornare il PicStart Plus. In pratica, si tratta di un ambiente di sviluppo software completo (denominato MPLAB) che, installato nel proprio PC, seguendo la procedura che andremo a descrivere, e abbinato al programmatore PICSTART Plus, anch’esso aggiornato con il firmware disponibile nella stessa pagina Internet, consente di programmare tutti i nuovi micro della Microchip compresi i nuovissimi PIC a 8 pin tipo PIC12C508A e PIC12C509A. L’MPLAB attualmente disponibile in Internet è la versione 3.31 e contiene le seguenti parti:

    - MPASM v2.01
    - MPLAB-SIM v3.31
    - PICMASTER v3.30
    - MPLINK v1.01
    - PICSTART Plus v1.41
    - FIRMWARE v1.20

Tutto il software elencato è disponibile sotto forma di un unico file compresso della dimensione di circa 5 megabyte, che va copiato (download) sull’harddisk del nostro PC: allo scopo occorre creare un’apposita directory sul nostro PC, ma si può procedere semplicemente copiandolo sulla root, poiché il programma estratto provvederà a ricercare o a creare la directory \MPLAB e ad installarvi il software.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 31 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti