Home
Accesso / Registrazione
 di 

Il potenziale dell’energia eolica in Europa

Il potenziale dell'energia eolica in Europa permette di aumentare la percentuale di energia ottenuta da fonti rinnovabili

Il potenziale dell’energia eolica viene sfruttato in modo sempre più consapevole. L’Irlanda, la Danimarca e altri paesi europei stanno incrementando la percentuale di energia che deriva dal vento, per usare energia pulita e contribuire a migliorare la salute del nostro pianeta. Il rapporto sulle energie rinnovabili del 2010 fa un bilancio dei progressi che sono stati fatti negli ultimi due anni.

Irlanda in pole position per l’uso dell’energia eolica

Il potenziale dell’energia eolica è sempre più prezioso in un mondo che deve fare i conti con seri problemi ambientali. I governi di tutti gli Stati sembrano averlo capito ed è per questo che da qualche anno si investe sempre di più in energie rinnovabili. Il vento è uno degli elementi naturali più importanti per la generazione di energia pulita, e alcuni paesi europei stanno dimostrando di eccellere in questo settore, un po’ per le caratteristiche naturali del territorio, un po’ per aver fatto gli investimenti giusti.

L'Irlanda è sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo del 40 per cento di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2020, secondo quanto riportato da una relazione EirGrid.

Nel 2010 l’Irlanda sta giocando un ruolo da protagonista in Europa, avendo aggiunto l'energia eolica e altre energie rinnovabili per il suo approvvigionamento energetico.

Nel realizzare il suo obiettivo del 40 per cento di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2020, l'Irlanda avrà uno dei più alti livelli percentuali di energia eolica in Europa.

Secondo EirGrid, in Irlanda alla fine del 2009 sono stati installati impianti per 1.526 megawatt (MW) di energia rinnovabile. Questa cifra comprendeva l'energia eolica (1.260 MW), energia idroelettrica (236MW) e altre piccole fonti di energia rinnovabili (30 MW). Entro la fine di quest'anno ci dovrebbe essere un ulteriore aumento di 200 MW di capacità eolica installata.

Un segnale positivo del potenziale futuro dell'Irlanda di energia eolica è stato dimostrata ad aprile 2010. In quel giorno l'energia eolica prevista del sistema della domanda d'Irlanda, ha raggiunto un totale di uscita di energie rinnovabili di 55pc in quel momento.

Nel corso del 2009, 9MW di generazione eolica sono stati aggiunti al sistema di potere in Irlanda del Nord, portando la capacità totale installata a 301MW.

Nel 2009, l'8.7 per cento della domanda di energia è stato fornito dalla generazione eolica in Irlanda del Nord, che ha già raggiunto il suo obbligo di fonti rinnovabili di 6.3 per cento. Un ulteriore aggiunta di 70MW di impianti eolici è prevista in Irlanda del Nord per la fine del 2010.

Parlando di questi progressi in occasione della presentazione della relazione annuale EirGrid, il Ministro delle comunicazioni, dell'energia e delle risorse naturali Eamon Ryan, ha dichiarato: "Ogni anno, l’Irlanda manda 6 miliardi di euro di denaro pubblico fuori del paese per importare gas, petrolio e carbone. Questa cifra è insostenibile e deve essere ridotta. L’infallibile, garantito modo per farlo è attraverso lo sviluppo e l'utilizzo di nostre energie rinnovabili".

"Con le migliori risorse in Europa, possiamo permetterci di essere ambiziosi nei nostri piani. Il nostro obiettivo nazionale globale di elettricità da fonti rinnovabili di 40pc sarà raggiunto e superato il punto di esportazione, dato che il vento d'Irlanda e le onde possono riportare i soldi indietro in questo paese. La politica energetica del Governo ha messo l'Irlanda su un percorso a bassa emissione di carbonio e la chiave sarà il miglioramento della nostra rete di trasmissione".

La situazione dell’energia eolica in Europa

Secondo il rapporto annuale sulle energie rinnovabili del 2010, nel 2009 in Europa è stato installato un totale di 10.163 MW di energia eolica, pari al 39 per cento di tutti gli impianti di nuova generazione dello scorso anno. La produzione di energia eolica rappresenta oggi il 9.1 per cento della capacità totale di potenza installata nell’Unione Europea. Il Regno Unito è attualmente in testa alla classifica degli impianti eolici offshore, con il 40 per cento della capacità globale. Più di 100.000 MW di energia eolica offshore è installata o è in fase di sviluppo in giro per l'Europa.

In Danimarca nel 2009 è entrato in funzione un parco eolico da 209 MW Horns Rev 2 nel Mare del Nord. Era l’impianto eolico più grande al mondo fino a quando non è stato superato dal parco eolico offshore di Thanet, inaugurato il 23 settembre 2010 al largo della costa del distretto di Thanet nel Kent, UK.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 63 visitatori collegati.

Ultimi Commenti