Home
Accesso / Registrazione
 di 

Potenziamento anello a LED per foto macro

Potenziamento anello a LED per foto macro

Anello LED per foto macro

Chi ha usato l’anello che ho precedentemente presentato in questa pagina per foto macro d’oggetti un po’ piu’ grossi, si sara’ accorto che allontanandosi dal soggetto da riprendere la luce diminuisce notevolmente fino ad essere insufficiente per garantire un tempo abbastanza alto per evitare foto mosse ed un diaframma sufficientemente chiuso per avere una discreta profondita’ di campo. Occorre quindi un potenziamento per ovviare a questo inconveniente, il progetto precedente va ancora bene per quanto riguarda il master del print per l’anello, salvo sostituire i led da 1W con quelli piu’ potenti da 3W.

Ovviamente occorre potenziare anche l’alimentatore per chi desidera mantenere il collegamento in serie di tutti i led, dato che quelli da 3W richiedono 700 mA contro i 300 mA di quelli da 1W.
Data l’impossibilita’ d’arrivare a correnti cosi’ elevate con il primo integrato usato (LM2588), ho dovuto riprogettare l’alimentatore step-up usando un LM2587. Chi desidera adattare l’alimentatore alle proprie personali esigenze, puo’ usare questo programma online. Con i led piu’ potenti e’ anche possibile usare l’anello per scattare foto tessera senza ombre, per contro la maggior potenza genera anche piu’ calore, per questo motivo ho cercato di allargare l’anello, vedrete pero’ che, nella versione definitiva, e’ asimmetrico dato che la mia Nikon dalla parte destra monta il led per la messa a fuoco, l’anello troppo grosso impedisce il passaggio della luce, per questo motivo ho dovuto ridurre di qualche millimetro la zona posizionata sulla destra. Se volete mantenere l’anello piu’ grosso (e se usate una Nikon come la mia), rassegnatevi a rinunciare alla messa a fuoco automatica.

Rammento che, essendo l’alimentatore in tecnologia switching, gli elettrolitici devono essere del tipo LOW ESR, sostituibili con condensatori normali solo se ad alta tensione di lavoro, oppure con quelli al tantalio ma solo se in case metallico. Per il resto potete fare riferimento al mio articolo precedente. Ecco lo schema e le foto del mio prototipo:

 

Nell’articolo precedente ho inserito delle foto fatte con l’illuminatore ad anello, chi vuole vedere i risultati puo’ consultarle, qui’ metto una foto che permette di vedere i led accesi che sono riflessi dal vetro della foto in cornice fotografata:

Chi vuole il master del print in scala 1:1, deve prelevare il file .FCD e stamparlo con Fidocad.
Aggiungo un particolare dimenticato nella prima versione, cioe’ la modalita' d'incollamento dei led alla basetta:
- ho messo una piccola quantita' di silicone termoconduttivo al centro del supporto del led, tutto intorno ho steso un velo di colla istantanea a base di cianoacrilato, per ora sembra che vada bene anche perche' i led non devono sopportare sforzi eccessivi e sono anche legati tra loro dal filo di rame rigido che realizza il collegamento elettrico.

Vai in Download e scarica Anello1.zip.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 47 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti