Home
Accesso / Registrazione
 di 

Presentazione della Nikon Coolpix S640

nikon S640 serie Coolpix

Vediamo da vicino quella che è stata annunciata e presentata come la macchina fotografica più veloce della serie Coolpix da Nikon, con una velocità di autofocus che può essere rapportata in modo favorevole alle digitali SLRs: si tratta del modello S640 i cui presupposti tecnici alla presentazione sembrano farne un prodotto davvero vincente e che sicuramente vale la pena di visionare più da vicino per potersi fare un’idea delle potenzialità del prodotto.

Il primo impatto con la nuova Nikon Coolpix S640

Vediamo dunque più da vicino la Nikon Coolpix S640.

La S640 della serie Coolpix si presenta in una scatola nera abbastanza anonima.
Nella confezione si trovano inoltre:
- Batteria a ioni di litio
- Un piccolo cinturino da polso
- Un cavo di ricarica USB
- Un adattatore per presa AC
- Cavi video
- Il cd del software
- Una guida di istruzioni
La macchinetta fotografica in sé appare di dimensioni tascabili e il corpo in metallo appare robusto e resistente agli urti. I colori disponibili sono: nero, champagne, rosso velour, bianco perla e rosa. Il modello appare piccolo e sottile ma pratico da maneggiare e il design è semplice e lineare: sulla parte alta troviamo un tasto rotondo di accensione affiancato da un cerchio più grande per lo scatto, intorno al quale si colloca il controllo per lo zoom.

Tutti i restanti tasti per le altre funzioni sono nella parte posteriore della macchinetta fotografica, alla vostra destra rispetto allo schermo.
Le porte per l’attacco per scaricare le foto si trova di lato mentre dal lato opposto sono posizionate le uscite audio per i video.
Nella base inferiore troviamo infine l’apertura per la batteria e la memory card SD: c’è spazio a sufficienza per cambiarle anche con il cavalletto montato.

Usare la S640 Coolpix della Nikon

Questo modello della serie Coolpix si presenta facile da usare: il menu è semplice e lineare.
Ci sono 4 modalità di scatto:
- In quella automatica l’apertura e la velocità di scatto vengono selezionate appunto automaticamente ma è possibile regolare a piacimento, a seconda della luce e delle condizioni, l’ISO, la saturazione dei colori, l’esposizione e il bilanciamento dei bianchi.
- Nella modalità scenica esistono delle varianti reimpostate a seconda delle condizioni ambientali, ad esempio paesaggio, notturno, spiaggia o neve, tramonto etc..
Basta quindi selezionare il tipo di situazione in cui ci si trova nello specifico e si avranno le impostazioni associate.
- La modalità primo piano consente di scattare foto in primo piano appunto ammorbidendo i cotorni rendendoli più soft.
In questa modalità è compresa la funzione di “Smile timer”: la foto scatta in automatico appena coglie il sorriso del soggetto.
Vengono scattate due foto consecutive nel caso in cui la persona abbia gli occhi chiusi.
- L’ultima è la modalità video per girare video 640x480 a 30 fps o 320x240 a 15 fps. Qualora si abbia sufficiente spazio nella memory card si possono girare video fino a 25 minuti. La qualità dei filmini è abbastanza buona ma certo non si sceglie questa Nikon per questa funzione: se cercate una macchinetta che faccia ottimi video la S640 non è il modello ideale.
Davvero apprezzabili invece i risultati nella modalità macro.

Considerazioni finali

La Nikon S640 è molto veloce e riproduce colori accurati e immagini pulite. Comprende inoltre una funzione molto pratica, ovvero la selezione automatica dello scatto migliore: se viene programmata la macchinetta effettua 10 scatti dello stesso soggetto e poi salva in automatico quello più nitido. Prestazioni davvero soddisfacenti: un prodotto da consigliare senza dubbio.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti