Processore Cortex A15: Arm svela il nuovo processore Cortex A15

Processore Cortex A15

Il processore Cortex A15 rappresenta la nuova generazione dei processori ARM core. Il Cortex A15 è stato appena annunciato da ARM e, a differenza dell’architettura dell’ARM A5, il cui lancio è avvenuto all’incirca un anno fa, è indirizzato in modo diretto alla fascia altra di mercato. L’annuncio del processore Cortex A15, inoltre, ha fatto luce, in modo dettagliato, sulla direzione che prenderà l’ industria dei semiconduttori negli anni a venire.

Processore ARM Cortex A15 e il futuro dei processori

Il processore A15, così come l’ A9, si basa sulla stessa architettura dell’ ARM v7 A Cortex, ma aggiunge il supporto per la LPAEE (Long Physical Address Extensions) ed è progettato per mantenere la coerenza della cache tra due processori e potenzialmente tra i chip in un cluster. A15 inoltre supporta la virtualizzazione hardware e può includere una FPU (unità di calcolo in virgola mobile, Floating Point Unit), l’ A9 ha una FPU opzionale che A15 potrebbe incorporare automaticamente.
Mike Inglis, EVP e Gm di ARM, ha detto: “Il lancio del processore Cortex A15 MPCore segna l’ inizio di una era interamente nuova per la partnership di ARM. Esso riunisce oltre venti anni di esperienza ARM nella progettazione a basso consumo con le nuove aggressive tecnologie ad alte prestazioni. Il processore Cortex A15 è destinato a diventare il prossimo passo fondamentale lungo la roadmap dell’ efficienza energetica tracciata dall’ industria dei computer, e apre una vasta gamma di applicazioni possibili per i nostri partner”.

Il processore Cortex A15 e il supporto hardware

Il debutto del processore Cortex A15 MPCore amplia la serie di processori Cortex A e apporta un notevole contributo all’ industria elettronica. Estende le capacità della serie ARM Cortex A con l’ aggiunta di un efficiente supporto hardware per la virtualizzazione del sistema operativo, il soft-error recovery, una maggiore indirizzabilità della memoria e coerenza del sistema. Sebbene rimanga legato all’ eredità di un design votato al risparmio energetico, il Cortex A15 porta un nuovo livello di scalabilità delle prestazioni.
ARM immagina che A15 comprenda l’ intero spettro dei dispositivi mobili, dal sigle core e dual core A15 negli smartphone agli octal core come parte di una infrastruttura wireless, dei dispositivi dell’ home entertainment e di server ad alta efficienza energetica. ARM 15 supporta non solo più core di A9, ma ha anche stretto l’ interazione tra CPU, GPU e i moduli di sicurezza.

L’ uscita sul mercato dei dispositivi con processore Cortex A15

Per vedere all’opera A15 nei primi dispositivi dovremmo attendere il 2012, ma è già una chiara evidenza che ARM e Intel si trovano su una rotta di collisione. Quando Moorestown farà il suo debutto nel 2011, andrà contro i dispositivi costruiti introno agli attuali processori ARM, alcuni dei quali saranno prodotti con il processo a 28 nm di GlobalFoundries in opposizione alla tecnologia a 40nm di TSMC. Se A9 sarà convincente contro Atom nel 2011, i presupposti che ci sono alla base del processore A15 aiuteranno di sicuro ARM nel convincere i suoi titolari di licenza che è in grado di contenere l’ assalto di Intel sul mercato degli smartphone.

Leave a Reply