Processori QorIQ Freescale [Subs ITA]

Processori QorIQ Freescale [Subs ITA]

Breve introduzione al QorlQ Configuration Suite. Imparare come QorIQ Configuration Suite può aiutare a ridurre i tempi di sviluppo multicore.

Salve sono Greg Hemstreet responsabile del team per i processori presso Freescale. Sono qui oggi per illustrarvi la configurazione del QorlQ suite. Si tratta di una serie di tool che sono stati progettati per supportare la configurazione del silicio per hardware su misura. I tool sono stati progettati per lavorare in Eclipse come ambiente di sviluppo che può essere supportato sia da Linux che da Windows così come da altre piattaforme! I tool utilizzano il framework del processore expert che è una tecnologia che supporta una solo tool che configura e garantisce che le impostazioni siano coerenti con le impostazioni dell’altro tool.

Ciascun tool supporta un singolo elemento dell’IP all’interno del processore QorlQ. La tecnologia è supportata da Eclipse in modo da poter avere controllo della versione, del source code per una facile gestione e sviluppo software tutto a portata di mano e soprattutto con la stessa interfaccia utente in modo da facilitarne l’utilizzo! Supportiamo questi tool come plug-in in Eclipse e quindi supportiamo Eclipse 3.5 la versione Galileo così come la versione Helios 3.6 di Eclipse: tutti i tool di sviuppo che utilizzano questa tecnologia! sono idonei all’istallazione!

Questo significa che molti tool di sviluppo dei comuni software nell’industria possono essere supportati direttamente tramite il sito! Per maggiori informazioni su questo tool potete andare su: www.freescale.com/qcs. Ora la versione supporta il tool pre-boot loader così come il tool di configurazione della memoria DDR questo permette di supportare tutti i passaggi necessari per il bring-up della scheda iniziale per assicurare una configurazione coerente durante la configurazione dell’hardware su misura

Questo è davvero molto importante perchè sappiamo che molte delle sfide associate alla configurazione del chip sono presenti già durante le prime fasi del bring-up! La versione numero 2, disponibile dall’autunno del 2012 supportarà i device trees, così come gli acceleratori di path dati ed una configurazione supportata da un tool graphing (a diagramma). Questo permetterà la configurazione del BSP Linux supportata con il device tree. Il device tree fondamentalmente fornisce dati e permette la configurazione di singoli elementi del silicio e quindi il graphing tool del path dati supporta la configurazione del frame manager, del buffer manager e del Queue manager assicurando la configurazione dell’acceleratore porta-portale. Per ulteriori informazioni visitate il nostro sito: www.freescale.com Grazie per la vostra disponibilità!

Guarda il Video SOTTOTITOLATO in Italiano

Consulta il catalogo Farnell per vedere tutti i prodotti Freescale

Leave a Reply