Produrre energia mentre si cammina con il sistema Suspended Load Backpack

Produrre energia mentre si cammina con il sistema Suspended Load Backpack

I ricercatori dell’esercito degli Stati Uniti stanno continuando il lavoro per sviluppare uno zaino leggero nel portarsi che sia capace di produrre energia elettrica sfruttando il movimento su-giù dell’incidere umano: si parla di energia dal movimento deambulatorio.

L’Office Of Naval Research (ONR) di Arlington, in Virginia, sta negoziando una fase-due per sviluppare in modo ulteriore la tecnologia Small Business Technology Transfer (STTR) in contratto con la Lightning Packs LLC di Strafford per ridurre il peso di uno zaino che sia in grado di generare dell’energia elettrica, zaino che la società ha già sviluppato, e per ridurre il rumore che fa lo zaino quando genera energia elettrica.

I ricercatori dell’Office of Naval Research di Arlington stanno chiedendo ai progettisti della Lighting Pack di raffinare la loro concezione di Suspended Load Backpack che ha il telaio rigido di un normale zaino da trekking e che sospende ancora il suo carico dal telaio verticale per mezzo di molle collegate ad un generatore. Il carico con la tecnologia Small Business Technology Transfer applicata allo zaino si sposta su e giù così che chi lo porta sulle spalle, mentre passeggia, cammina, marcia o corre, attiva il generatore e rende il carico facile da trasportare sulle spalle.

Il Suspended Load Backpack è una invenzione del Dr. Lawrence C. Roma, un professore di biologia presso l’Università della Pennsylvania e un Whitman Investigator presso il Marine Biological Laboratory di Woods Hole.

Il dottor Roma ed i suoi colleghi hanno immaginato la tecnologia attingendo direttamente come esempio allo zaino dei soldati, dei marines, quelli di primo intervento, e persino a quello pacifico che i bambini portano sulla schiena nel percorso casa-scuola: tutto il progetto si basa sul duplice tentativo di aiutare nell’alleggerire i carichi e, sfruttando il movimento naturale del corpo umano, generare elettricità per alimentare i dispositivi portatili.
Lo zaino dotato del sistema Suspended Load Backpack è in grado di generare fino a 7,4 watt di energia elettrica se chi lo indossa è a piedi – abbastanza per riuscire ad alimentare o ricaricare un lettore MP3, occhiali progettati per la visione notturna o tre proiettori a LED, un computer palmare, un decoder per immagini CMOS, oppure un palmare GPS o un dispositivo Bluetooth. Questo è quello che dichiarano i funzionari e i progettisti della Lightning Packs che collaborano alla riuscita del progetto innovativo e per molti aspetti rivoluzionario.

Quello che sta dietro al progetto

Il concetto è molto semplice: dal momento che siamo essere umani, ci spostiamo spesso a piedi, anche se siamo pigri. Bene, il movimento compiuto dall’arto inferiore nella camminata (nella corsa, nella mercia) provoca un innalzamento dell’anca di circa 5-7 centimetri ad ogni passo. Dal momento che lo zaino dotato di tecnologia Suspended Load Backpack è collegato all’anca, anche questo si alzerà di conseguenza di 5 – 7 centimetri ad ogni passo. Questo provaca quindi un movimento dello zaino e il Suspended Load Backpack, oltre a rendere meno faticoso il trasporto del peso, può aiutare nel generare energia direttamente sfruttando il movimento verticale dello zaino.
La priorità adesso è quella di migliorare ulteriormente la progettazione del sistema Suspended Load Backpack per raccogliere in modo efficiente l’energia elettrica prodotta con il camminare. Questo è compito dell’Office of Naval Research.

Leave a Reply