Home
Accesso / Registrazione
 di 

La produzione di additivi per combustibile prende la strada del verde

isobutene

Attualmente la ricerca si sta concentrando sulla produzione biologica di isobutene (isobutilene) con l'aiuto di un nuovo enzima naturale, piuttosto che dai prodotti tradizionali a base di petrolio. L'enzima è in attesa di sperimentazione. L’isobutene è generalmente utilizzato come additivo nel combustibile e per la produzione di alcune sostanze chimiche come la plastica, la gomma sintetica, e gli adesivi. Questo, dopo essere stato convertito in isoottano, è usato come additivo per carburante al posto di MBTE (etere metil-t-butil) fino ad oggi ottenuto da prodotti petroliferi. L’isoottano è stato dimostrato di essere più compatibile del MBTE nei veicoli.
La ricerca si è focalizzata sull'identificazione di un nuovo enzima naturale. Questo nuovo enzima, chiamato Bobik, è in grado di convertire il glucosio nelle piante in isobutano. In realtà questo è un enzima presente naturalmente e questo processo si verifica nel 50% degli organismi presenti in tutto il mondo.

L'impatto di questo enzima, in grado di aiutare la produzione di additivi per carburante biologico, può essere enorme nel settore della produzione di bio-carburante. Anche se è ancora in fase iniziale, le aspettative sono elevate circa l'influenza positiva di isobutilene caratteristiche speciali.
L’industria del bio-carburante avrà dei vantaggiosi rapporti costo- beneficio con questo processo biologico per la fabbricazione di isobutano. Si tratterà di un processo ecologico, vantaggioso per l'ambiente. Nella produzione tradizionale di etanolo, il costo per separare l’etanolo a partire dall’acqua è abbastanza proibitivo. Ma il nuovo processo di conversione produce isobutene sotto forma di gas e il processo di purificazione dei biocarburanti sarà più conveniente e più efficiente.
Attualmente, l'enzima impiega molto tempo per la conversione del glucosio in isobutene e quindi il sistema non risulta essere commercialmente molto competitivo in termini di costo. La ricerca sta lavorando per rendere il processo più veloce. Raggiungere l’evoluzione diretta dell’enzima è una strategia per produrre più rapidamente ed economicamente isobutene con l'aiuto dell'enzima. (Da alternative energy)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Elektrik Girl

... insomma, il green ci

... insomma, il green ci invade

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 53 utenti e 91 visitatori collegati.

Ultimi Commenti