Home
Accesso / Registrazione
 di 

Progetto EVALSO: un nuovo collegamento dati ad alta velocità con gli osservatori cileni 2/2

Progetto EVALSO

Il progetto EVALSO è stato appena inaugurato ed ha attirato l’attenzione di ospiti importanti e di alcuni Vip. EVALSO sta per Enabling Virtual Access to Latin American Southern Observatories (cioè abilitare l’accesso virtuale agli osservatori del Sud America) e consiste nella installazione di un cavo per la trasmissione di dati attraverso il deserto di Acatama in Cile. Questa nuova struttura comunicativa metterà in contatto, grazie alla possibilità di scambio rapido di dati, l’osservatorio Paranal dell’ESO (European Southern Observatory, Osservatorio Europeo Meridionale) e l’Osservatorio Cerro Armazones della Ruhr-Universität di Bochum.

Il progetto EVALSO risolverà anche i problemi legati alla congestione di dati

Nonostante si prendano delle precauzioni come quelle di razionare la connessione e di gestire la mole di dati in maniera appropriata, può accadere che si verifichi un intasamento nel collegamento durante i periodi di punta. Mentre ciò non causa alcun problema di rilevanza al momento, è comunque un indicatore per segnalare che il collegamento sta per raggiungere la soglia.
Il direttore generale dell’ESO, Tim de Zeeuw, ha dichiarato che: ‘L’osservatorio dell’ESO al Paranal sta crescendo, grazie ai nuovi telescopi e strumenti. I nostri osservatori scientifici di classe mondiale hanno bisogno di un’infrastruttura allo stato dell’arte’.
Al posto del collegamento esistente, che ha un limite di 16 Mb/s (simile a quello di una connessione ADSL di casa), EVALSO offrirà una più veloce connessione di 10 Gb/s, una velocità abbastanza elevata da trasferire un intero film in DVD nell’arco di pochi secondi.

È intervenuto in proposito anche il direttore delle Tecnologie ed Infrastrutture Emergenti presso la Commissione Europea, Mario Campolongo: ‘ E’ strategicamente importante che la comunità di astronomi europei abbia a disposizione il miglior accesso possibile agli osservatori ESO’. L’importante incremento della larghezza di banda permetterà un uso più massiccio di dati provenienti dal Paranal in tempo reale. Permetterà inoltre di monitorare in maniera più semplice le prestazioni del telescopio VISTA e consentirà un accesso più rapido ai dati VLT. E con la banda allargata si paventeranno nuove opportunità, come ad esempio la possibilità per astronomi e tecnici di prendere parte ad incontri per mezzo di videoconferenze ad alta definizione senza dover viaggiare attraverso il Cile. In aggiunta, si spera, il nuovo collegamento offrirà abbastanza banda per restare al passo e reggere la costante crescita del volume di informazioni che nei prossimi anni proverranno dagli osservatori del Paranal e di Armazones, quando saranno introdotti nuovi strumenti che richiederanno un uso intensivo della banda larga.

Il progetto EVALSO permetterà di risparmiare soldi e di evitare la perdita di dati

L’accesso remoto immediato a dati che si trovano in luoghi distanti non si traduce solo in un risparmio in termini economici ed in una maggiore efficienza degli osservatori; per alcuni eventi non prevedibili ed inattesi, come l’esplosione di raggi gamma, spesso non c’è tempo per gli astronomi di viaggiare verso gli osservatori. Grazie al progetto EVALSO ora è possibile lavorare in remoto con i dati accumulati dai telescopi e non perdere informazioni fondamentali.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online