Home
Accesso / Registrazione
 di 

Progetto Green Touch, reti con più efficienza energetica

Green Touch, reti, efficienza energetica

Il progetto Green Touch un programma su cui lavora un consorzio internazionale che si propone di realizzare delle reti che lavorino ad un regime di altissima efficienza energetica. Questo progetto ha ricevuto approvazione da altre compagnie al livello mondiale, dal segretario del dipartimento dell'Energa Steven Chu e dai governi britannico, francese, sud coreano e portoghese.

Reti con efficienza energetica di mille volte superiori alle attuali

Il progetto Green Touch un programma su cui lavora un consorzio internazionale che si propone di realizzare delle reti che lavorino ad un regime di altissima efficienza energetica. Le compagnie più grandi sono sempre consapevoli della loro immagine e che il modo di creare un brand vincente passa anche per una produzione e degli obiettivi di eco sostenibilità. Il bell Lab è la divisione della Alcatel-Lucent. Attualmente la compagnia sta provando a investire nelle loro reti di comunicazione per renderle 1000 volte più efficienti energeticamente. Hanno lanciato un programma di cinque anni conosciuto come "Green Touch". Questo progetto ha ricevuto approvazione da altre compagnie al livello mondiale, dal segretario del dipartimento dell'Energa Steven Chu e dai governi britannico, francese, sud coreano e portoghese. Ci sarà un primo incontro a febbraio. Il gruppo stenderà il piano quinquennale, le responsabilità di ogni membro e quale ruolo giocheranno nel conseguimento degli obiettivi. Uno degli argomenti principali sarà il campo delle comunicazioni. L'obiettivo è sviluppare un'architettura di network di riferimento e i suoi componenti chiave nei prossimi cinque anni.
Il progetto Green Touch si baserà sul lavoro di ricerca della Bell Labs per fornire le informazioni necessarie per guardare avanti ed ottenere il risultato di migliorare di 1000 volte nel campo energetico.

Il laboratorio ha già eseguito il compito di analizzare le informazioni, le architettura e le tecnologie dei network di comunicazione. Dopo questo i Bell Labs hanno applicato il teorema di Shannon-Hartley ai loro risultati. I termini semplici il teorema rappresenta la banda massima possibile disponibile per la trasmissione che si ottiene sommando il valore del segnale che codifica il segnale e il valore del rumore o delle interferenze.

La prospettiva del progetto Green Touch


Il progetto Green Touch sull'efficienza energetica spera di ottenere l'architettura, le specificazioni e la roadmap entro il 2015. L'obiettivo è ridurre l'utilizzo di energia nelle reti di comunicazione di un fattore di 1000 per ogni utente rispetto ai livelli attuali. Gee Rittenhouse è il capo della ricerca dei laboratori Bell della Alcatel-Lucent. Secondo lui, "quello stipulato è un programma decisamente aggressivo. Abbiamo cinque anni per dimostrare che la tecnologia abbiamo in mente è possibile e utile". I Bell Labs vuole che aderiscano al progetto ancora più organizzazioni internazionali. Hanno intenzione di aumentare ancora di più i partecipanti al Green Touch. Rob Enderle è il principale analista del gruppo Enderle. Ha espresso il suo punto di vista, "i governi dovrebbero apprezzare il nostro progetto e non dovrebbero avere problemi a unirsi alla nostra causa. Potrebbe essere un problema soltanto il fatto di coordinare e gestire i loro diversi punti di vista."I membri non stanno facendo nemmeno una gara per avere il comando del progetto. Enderle considera, "Potrebbe essere l'inizio di una nuova guerra, una guerra sul risparmio dei costi, che porterebbe ad una più grande guerra dei prezzi". Potrebbe portare anche una guerra per il dominio degli standard in questo settore, specialmente nel momento in cui giganti del network comunication come Cisco, venisse coinvolta. "Cisco è una società così grande in questo settore che potrebbe creare degli standard anche da sola," commenta Enderle. Ma la competizione non è una cosa del tutto negativa. I consumatori e le compagnie potrebbero essere entrambe beneficiate alla fine del progetto. Spiega Enderle, "Il risultato porterà benefici a tutti noi, sia che ci arrivi il consorzio del progetto Green Touch, sia che ci arrivi un'altra associazione o Cisco stessa."

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 4 utenti e 88 visitatori collegati.

Ultimi Commenti