Programmatore PIC: un esempio

programmatore-pic-pcb-fotoJ.jpg

Programmatore pic basato sull’AN589

Programmatore pic basato sull’AN589. AN589 è un programmatore pic per porte parallele, un circuito molto semplice, che serve principalmente a fornire le necessarie connessioni ICSP al microcontroller.

Schema elettrico del pic-programmer.

Programmatore di PIC

Avvertenza: Realizzando questo programmatore pic verificate accuratamente l’assenza di corti tra ogni singolo pin della LPT per evitare che il computer subisca danni. Per i test iniziali consiglio l’uso di un vecchio computer.

La realizzazione di questo progetto è vostra unica responsabilità ed io non posso essere ritenuto in alcun modo responsabile per gli eventuali danni arrecati al computer.

Eccone, in figura, la versione PCB:

Possiamo apportare allo schema del programmatore alcune facili e utili modifiche:

a) Aggiungere una terminazione alla linea di trasmissione che vi consentirà di usare il circuito del programmatore pic con un cavo lungo – personalmente ne sto usando uno normale di circa 2,142 m. Per saperne di più sulle terminazioni delle linee di trasmissione seguite questo link.

Personalmente ho fatto un primo tentativo senza terminazione ottenendo i risultati più casuali: è dunque importante aggiungere la terminazione al programmatore pic.

b) Aggiungere un regolatore di tensione (LM317) che vi permette di usare un alimentazione del programmatore pic non particolarmente stabilizzata, compresa tra 15 e 35 V DC. Senza l’uso del 317 è probabile che, smanettando, applichiate il voltaggio sbagliato danneggiando irreparabilmente il vostro microchip. c) Per usare valori delle resistenze più comuni ne ho usate da 10K e da 1K per regolare il voltaggio di uscita, Vo, del 317. Tenendo presente che:

 Vo=1.25*(1+R2/R1)

Vo=1.25*(1+10K/1K2)=11.66 V

d) Aggiungere un diodo raddrizzatore sull’alimentazione per impedire l’inversione della polarità di alimentazione

e) Sostituire l’LM340 a 5 pin con l’LM78L05 a 3 pin e da 100 mA

f) Aggiungere al programmatore pic il connettore ICSP e un LED, spia dell’alimentazione

g) Personalmente ho sostituito il 74LS244 con un 74HCT244 perché ne avevo uno a disposizione.

D’ora in avanti sarà lo stabilizzatore dei 5V l’unico utilizzato per alimentare il buffer LS244. Non è buono far alimentare la scheda direttamente dal programmatore dato che:

a) Lo stabilizzatore dovrebbe essere progettato specificamente per quella particolare scheda (per quanto riguarda la dissipazione del calore, ecc.).

b) Potreste introdurre ulteriore rumore nel circuito.

Se voleste far alimentare la scheda dal programmatore dovreste sostituire il 78L05 con il 7805, in grado di erogare fino a 1 A, tenendo però presente che la maggior corrente richiederà una migliore dissipazione del calore.

Per quanto riguarda il software per il programmatore pic, potete usare ICPROG che vi permetterà di cancellare programmi e verificare il funzionamento dei vostri microcontrollers pic.

Il software consente inoltre di resettare il microcontroller al termine del processo di verifica così, dopo la programmazione e la verifica, il programma immesso nel programmatore pic partirà.

ICPROG è un ottimo esempio di software di programmazione che dispone di numerosi algoritmi di programmazione pic, è gratuito ed incorpora inoltre un supporto specifico per questo tipo di circuiti programmatori pic, come questo, relativo all’AN589.

Programmatore di PIC

Repost: 25 Lug 2009

Leave a Reply

Vuoi leggere un articolo Premium GRATIS?

RFID: un acronimo mille possibilità