Home
Accesso / Registrazione
 di 

Programmatore universale di memorie - 4

Programmatore universale di memorie

Se riguarda IC1 viene attivata la linea del 7, e se i dati devono arrivare alle uscite dell’IC3 è la linea del 9 ad essere abilitata. Va notato che per velocizzare le operazioni il programma di gestione fa in modo che se passando da una singola operazione di lettura/scrittura in memoria uno dei byte, ovvero uno dei gruppi di 8 bit relativi ad uno dei tre latch deve rimanere invariato rispetto alla fase precedente, i rispettivi bit non vengono ritrasmessi dal computer: in tal caso sulla LPT1 appaiono i dati relativi ai successivi latch.

Ad esempio supponiamo di dover leggere o scrivere dalla locazione indirizzata con i bit 00000000 11110000 (A0÷A7, A8÷A15) e successivamente dalla 00000000 11110110: dalla prima operazione alle uscite dei latch IC1 e IC2 rimangono i valori 00000000 11110000, quindi per cambiare gli address e mettere quelli della seconda locazione bisognerebbe inviare serialmente il byte 00000000 attivando IC1 (pin 7 della parallela a 1 logico...) quindi disattivare quest’ultimo e trasmettere sul canale dati (il solito piedino 5 della porta) il byte 11110110 attivando IC2; tuttavia si perderebbe tempo in un’operazione ripetitiva, quella relativa all'aggiornamento dello stato di uscita dell’IC1.

Infatti, dovendo restare nella stessa condizione dell’operazione precedente è inutile riscrivervi gli stessi dati: perciò il programma confronta la nuova locazione scritta e se uno dei byte (A0÷A7, A8÷A15) rimane invariato non va a riscriverlo e modifica solamente quello variato rispetto all’indirizzamento precedente. Tutto chiaro? Torniamo adesso al circuito elettrico per vedere alcuni accorgimenti che abbiamo dovuto adottare per renderne affidabile e sicuro il funzionamento. Le reti R/C composte da R1/C1, R2/C2, R3/C3, R4/C4, R5/C5 ed R6/C6 servono da antirimbalzo, cioè attenuano eventuali spikes dovuti alla rapida commutazione dei segnali.

Le resistenze R16, R17 e R18 sono state implementate per proteggere le uscite opencollector della porta parallela del computer, ovvero i piedini 1, 14, 17; la protezione si rende indispensabile perché utilizziamo tali uscite come ingressi da “tirare” a massa. In sostanza le resistenze interne alla porta del PC tengono normalmente ad 1 logico tali linee, il cui stato viene letto contemporaneamente da un apposito registro; quando una delle linee viene portata a massa il registro legge la variazione del livello e la acquisisce.

L’uscita open collector facente capo al piedino 16 della LPT1 viene usata per comandare il /CE (Chip Enable) della EPROM montata nello zoccolo Textool; R11 costituisce la resistenza di collettore della linea, ed è stata inserita (in teoria non dovrebbe servire) per il pull-up del pin 16 qualora la LPT1 del computer ne fosse sprovvista. Tale resistenza ha comunque la funzione di assicurare la protezione della EPROM, giacché la mantiene disabilitata (CE=1) anche se si scollega il connettore della parallela, se si spegne e/o si accende il computer, o se si cambia la memoria con il circuito acceso.

La resistenza R19 serve invece per proteggere la stessa linea (pin 16) della porta LPT1 da eventuali errori di inserzione, di collegamento, o altri che potrebbero portare tensione al pin 20 dello zoccolo Textool. Quanto ad R8, R9 ed R10, si tratta ancora di resistenze di pull-up, inserite questa volta per mantenere a livello logico alto i piedini 10 (/SRCLR) dei tre shift-register IC1, IC2 e IC3: servono insomma a tenere a 1 logico, disabilitandolo, il CLEAR dei registri/latch usati nel circuito.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 5 utenti e 111 visitatori collegati.

Ultimi Commenti