Home
Accesso / Registrazione
 di 

Programmatore universale di memorie - 5

Programmatore universale di memorie

L’alimentazione di ciascun 74HC595 è filtrata dai condensatori ceramici C7, C8 e C9; non è previsto invece alcun filtro sui 5 volt del Textool. Va notato adesso il particolare collegamento del piedino 3 della porta LPT1, la cui linea pilota sia il latch dell’IC3 che il segnale /PGM usato per la programmazione della EPROM: tale linea di comando viene mantenuta ad 1 logico dalla resistenza di pull-up R7, in modo da evitare problemi derivanti dall’improvvisa sconnessione del cavo della parallela.

Oltretutto evita che in questo stesso caso i dati uscenti dall’IC3 e dalla EPROM si “scontrino”, ovvero vengano presentati insieme sugli 8 bit del bus-dati. Il latch di IC3 risulta quindi bloccato in lettura, fase in cui la memoria fornisce i propri dati agli 8 bit di uscita, mentre IC3 viene abilitato in scrittura, situazione in cui i dati arrivano dal computer e vanno al data-bus della memoria. Sempre in tema di sicurezza di funzionamento, osserviamo che il programma scritto per il dispositivo tiene normalmente a livello alto il /CE della EPROM, e lo commuta a zero logico solo quando si accede ad una scelta operativa del menu visualizzato a video, quindi torna a livello logico 1 non appena la relativa operazione viene terminata.

Questo garantisce la massima protezione del chip, dato che è possibile leggervi o scrivervi solamente nei periodi in cui da computer viene attivata la relativa operazione. Anche per questo, scollegando il cavo della parallela a interfaccia (programmatore) accesa non accade nulla alla EPROM. Infine, le resistenze R20, R21, R22, sono state inserite per proteggere le linee 2, 3, 4 della porta LPT1, che forniscono direttamente allo zoccolo Textool i segnali di programmazione /WE (Write-Enable) /PGM (Program) e /OE (Output Enable); sono indispensabili per evitare che erroneamente o accidentalmente il positivo o la massa cadano sui rispettivi piedini dello zoccolo, ad esempio se si sbagliano i collegamenti al ripartitore dei segnali.

Le stesse uscite della parallela pilotano la rete che fornisce la tensione di programmazione Vpp, in pratica il piedino 4 attiva, a zero logico, lettura è ad 1 logico. Quando la linea /OE viene posta a livello alto il punto /OE/Vpp del Textool viene posto a 5 volt anche se il regolatore è disabilitato: il particolare collegamento così realizzato serve ad adattare l’interfaccia alle EPROM che riuniscono in un solo pin le funzioni di Output Enable e quella di Vpp. Bene, con questo riteniamo conclusa la descrizione del circuito d’interfaccia del programmatore di memorie.

REALIZZAZIONE PRATICA
Per prima cosa occorre realizzare la basetta stampata, seguendo il metodo della fotoincisione perché si tratta di un circuito complesso e a doppia faccia; le rispettive tracce, da cui ricavare le pellicole, sono illustrate in queste pagine a grandezza naturale. Dopo aver realizzato nella basetta tutti i fori che occorrono, iniziate il montaggio con le resistenze e i diodi al silicio, per i quali va rispettato l’orientamento, quindi inserite gli zoccoli per gli integrati dual-inline (tutti eccetto il regolatore IC4) avendo cura di posizionarli con le tacche rivolte come indicato nel disegno di montaggio; lo stesso vale per lo zoccolo Textool, che deve essere a 28 piedini.

Procedete quindi con i condensatori, badando alla polarità di quelli elettrolitici, e poi con i transistor e l’integrato regolatore 7805, prestando attenzione al loro verso di inserimento; montate poi il LED (attenzione alla polarità) il connettore a vaschetta da 25 poli (femmina per c.s. con terminali a 90°) ed il plug di alimentazione, nonché il ponte a diodi PD1 (anche questo ha una polarità da rispettare). Montate tutto ordinatamente seguendo la disposizione dei componenti, terminate le saldature, innestate i tre 74HC595 nei rispettivi zoccoli badando di posizionarli come indicato, ovvero facendo coincidere i loro riferimenti con le tacche di questi ultimi.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 3 utenti e 71 visitatori collegati.

Ultimi Commenti