Home
Accesso / Registrazione
 di 

Programmazione orientata agli oggetti in ANSI-C. Tipi di dati astratti

Programmazione orientata agli oggetti in ANSI-C. Tipi di dati astratti

Chiameremo un tipo di dato "astratto" se non faremo conoscere la sua rappresentazione all'utilizzatore. In teoria, ciò richiede che vengano specificate le proprietà del tipo di dato attraverso assiomi matematici che coinvolgono le possibili operazioni.

Per esempio, possiamo rimuovere un elemento da una coda solo se ne abbiamo aggiunto uno in precedenza e possiamo recuperare gli elementi nello stesso ordine in cui li abbiamo inseriti.
 
I tipi di dati astratti offrono una grande flessibilità ai programmatori. Poichè la rappresentazione non è parte della definizione, siamo liberi di scegliere ciò che è più semplice oppure più efficiente da implementare. L'uso dei tipi di dati e la nostra scelta di implementazione sono totalmente indipendenti se pensiamo di rendere noto all'esterno solo le informazioni strettamente necessarie.
 
I tipi di dati astratti soddisfano i buoni principi di programmazione circa l'information hiding e il divide and conquer. Informazioni come la rappresentazione dei singoli dati viene resa nota solo a coloro che la devono conoscere: viene resa nota all'implementatore e non all'utilizzatore finale. Con un tipo di dato astratto possiamo tenere separati i due task di implementazione e di utilizzo: siamo sulla buona strada per decomporre un grande sistema in un numero maggiore di piccoli moduli.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti