Home
Accesso / Registrazione
 di 

Radio Mobile - Un software libero per la progettazione di circuiti RF

Radio Mobile - Un software libero per la progettazione di circuiti RF

Radio Mobile è un programma gratuito di progettazione RF creato da Roger Coudé. L’ultima versione disponibile del software è la 9.3.8. I file di installazione possono essere scaricati liberamente dal sito web di Radio Mobile. Si tratta di una serie di file in formato zip: dovrete affrontare una lunga serie di “unzip” prima di arrivare all’installazione vera e propria.

Ho trovato qui un percorso alternativo di installazione, dove si può trovare un installer che si occuperà di controllare automaticamente la procedura; l’applicazione è disponibile per tutti i PC dotati di Windows 95 o superiore.
Dopo l’installazione, la prima cosa da fare è fornire al programma informazioni sull’altitudine; che possono essere immessi nei formati GTOPO30, SRTM e DTED, tutti formati che possono essere scaricati gratuitamente e liberamente dalla rete. Quello del GTOPO30 è un protocollo digitale dell’altitudine mondiale dotato di una risoluzione angolare di 30 “(minuti secondi = 1°/60) e sviluppato dall’USGS, United States Geological Survey, ovvero Istituto Statunitense per le Indagini Geologiche.

SRTM e DTED sono altri formati relativi all’altitudine e sono entrambi disponibili presso l’ NGA, la National Geospatial-Intelligence Agency, cioè l’Agenzia Nazionale di Intelligence Geo-Spaziale.
L’immissione dell’altitudine può essere effettuata manualmente o automaticamente; per default viene scaricata automaticamente dal web, se non reperibile sul Vs PC. E’ anche possibile scaricare i dati manualmente e lasciare lavorare il programma quando non si è connessi: c’è un’apposita opzione (“use only local files”) nel menù delle preferenze relative ad internet.

Quando i dati relativi all’altitudine sono stati messi a disposizione del software è possibile tracciare il grafico del Vs segnale RF all’interno di un’area desiderata. Una caratteristica del programma che ho personalmente apprezzato è la possibilità di sovrapporre le mappe così ottenute a quelle che è possibile scaricare dalla rete, come MapQuest o MapPoint, in modo da ottenere importanti informazioni aggiuntive come Paese, città o il nome della Via, ecc.

Questo contribuisce a dare un quadro di insieme più completo. Una volta generata la mappa desiderata, occorre immettere alcuni altri dati relativi all’apparato RF, come quelli relativi all’impianto d’antenna, fino a parametri ambientali quali la conduttività del terreno o il tipo di clima. Una volta fatto ciò possiamo tracciare il grafico del segnale RF desiderato, sia che si tratti della copertura del segnale di un radioamatore o di quello relativo ad una rete Wi-Fi o a segnali digitali ancora più complessi.

Un altro campo in cui può risultare particolarmente utile è quello relativo ai ponti di trasferimento in microonde. Tramite questa caratteristica è possibile tracciare in dettaglio il segnale RF, con particolare riguardo alle zone di buio di Fresnel tra i punti di trasmissione e ricezione (vedi figura).

Personalmente ho usato Radio Mobile per verificare l’attuale copertura della rete domestica indoor del nostro sistema radio parzialmente analogico. Mi è tornato utile anche nella prima fase di stesura del progetto del nostro nuovo sistema radio digitale basato sul protocollo Tetra e del progetto del sito di un nostro sistema TV digitale ancora in cantiere. Sto preparando un articolo sugli esperimenti condotti su questo software che vi farò avere quanto prima.
Esiste comunque un forum relativo sui “Discussion Group” di yahoo ! (http://groups.yahoo.com/group/Radio_Mobile_Deluxe/) in cui è possibile trovare suggerimenti e supporto da altri utenti. Ulteriori richieste riguardo al software possono essere rivolte direttamente al suo autore, Mr. Roger Coudé.

Leggi la versione inglese: Radio Mobile - Free RF Design Software

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 15 utenti e 58 visitatori collegati.

Ultimi Commenti