Raggi X – Emessi dal Nastro Adesivo?

raggi x nastro adesivo

Raggi X emessi dal nastro adesivo

Se si srotola il diffuso nastro adesivo dal rullino in una camera da vuoto, esso emette raggi X. Ciò che sembra accadere e’ che mentre il nastro si srotola lentamente, nel vuoto, elettroni “saltano” dal rotolo alla parte adesiva del nastro che viene tirato. I ricercatori sono pure riusciti a farsi una lastra ad una delle loro dita.

Come qualcuno ha detto: Tu puoi vedere in trasparenza il nastro adesivo, ma lui può vedere attraverso te. Chi lo direbbe? In effetti più di 50 anni fa, alcuni scienziati Russi riportarono l’emissione di raggi x da un nastro adesivo rimosso da una lastra di vetro.
La piu’ recente scoperta della UCLA ha dimostrato che la quantità di raggi x emessa e’ significativamente consistente.

Tanto che si e’ avanzata l’ipotesi che una delle prime applicazioni che sfruttano questa scoperta possa essere un apparecchio portatile, a basso costo, utilizzabile da personale paramedico dove non c’è disponibilità di elettricità, sebbene ci sia da chiedersi quanto portabili siano le schermature (in piombo) necessarie alla protezione dei paramedici… Qualcuno direbbe che la domanda sorge spontanea: Ma questo nastro adesivo lo posso ancora tenere nel cassetto della mia scrivania, o lo devo riporre in una scatola di piombo?

Tranquilli, in presenza di aria (quindi in assenza di vuoto) l’emissione di raggi x non avviene.
Se volete approfondire l’argomento, cliccate qui.

Repost dal 28 ottobre 2008

STAMPA     Tags:

One Response

  1. f christian 28 ottobre 2008

Leave a Reply