Home
Accesso / Registrazione
 di 

Red Hat ha acquisito Makara

Red Hat ha acquisito Makara, che sviluppa software per gestire le applicazioni nel cloud

In questi giorni Red Hat ha acquisito Makara, anche se i termini economici dell’accordo non sono stati resi noti. Questa mossa potrebbe servire a rafforzare Red Hat, che negli ultimi anni ha vissuto fasi alterne nel mercato azionario. Makara è una società che sviluppa software per gestire le applicazioni nel cloud e dovrebbe aiutare Red Hat a superare questo momento di passaggio dal punto di vista tecnologico.

La strategia di Red Hat

Red Hat ha acquisito Makara, che sviluppa software per gestire le applicazioni nel cloud. La mossa potrebbe rafforzare la Red Hat Cloud Foundation, Platform as a Service (PaaS) e le strategie di virtualizzazione. Infatti ci sono alcune conseguenze importanti per i partner di canale. Scott Crenshaw, vice presidente e direttore generale della cloud business unit a Red Hat, ha detto che l'acquisizione non è motivo di business per Red Hat, quindi le condizioni finanziarie non saranno rese note.

Secondo la dichiarazione ufficiale di Red Hat:

"Makara fornisce soluzioni per consentire alle organizzazioni di implementare, gestire, monitorare e scalare le loro applicazioni su entrambe i cloud pubblici o privati. I clienti alle prese con problemi nelle applicazioni in movimento per la nuvola e la loro gestione efficiente possono beneficiare di soluzioni con il ridimensionamento di Makara, right-sizing, roll-back e monitoraggio.

Integrando le infrastrutture del JBoss Enterprise Middleware con la Makara Cloud Application Platform, Red Hat è in grado di offrire una soluzione più completa PaaS che consenta alle organizzazioni di fare transizioni rapide per le loro applicazioni sia nel cloud pubblico che privato con modifiche minime".

I termini finanziari dell'accordo non sono stati resi noti, ma in qualche modo, l'acquisizione da parte di Red Hat di Makara assomiglia alla strategia di Novell di gestione intelligente dei carichi di lavoro, che si sforza di aiutare i partner e i clienti a gestire sistemi fisici, virtuali e il cloud.

Durante il 2009, alcuni esperti pensavano che Red Hat fosse un obiettivo di acquisizione evidente a causa del prezzo delle azioni della società open source che erano crollati. L’avanzamento rapido alle azioni di Red Hat ha cambiato la situazione. Il motivo è che i clienti sembrano credere nella capacità di Red Hat Linux di spingersi oltre. Infatti, l'azienda ha diversificato con successo nel middleware (JBoss) e nella virtualizzazione (Red Hat Enterprise Virtualization).

"Le applicazioni distribuite nei centri dati non sono progettate per l'auto-scala e le applicazioni sono in genere al di sopra delle previsioni per tenere conto di carichi di punta quando si manifestano problemi di capacità," ha spiegato Isaac Roth, amministratore delegato di Makara e co-fondatore dell’azienda. "Dato che Makara consente alle applicazioni di scala di gestirsi automaticamente, il consumo di risorse avviene in modo on-demand."

Il cloud come ago della bilancia per Red Hat

Ora, Red Hat sta cercando di legare tutte le sue soluzioni insieme attraverso la Cloud Foundation, con una nube open source che includa il sistema operativo, il middleware e la virtualizzazione. In teoria, Makara potrebbe rendere più facile per VAR, fornitori di servizi gestiti e servizi cloud provider di gestire le Fondazioni Cloud Stack.

Ancora, le acquisizioni possono essere difficili da gestire. Quando Red Hat ha acquisito JBoss, c’è voluto più di un anno per Red Hat per sbloccare realmente il valore della piattaforma middleware open source.

Con l'acquisizione di Makara, Red Hat non può aspettare molto. Decine di piccole e grandi aziende stanno costruendo l'acquisizione di strumenti di gestione del cloud. E le piattaforme open source come OpenStack (promosso da Rackspace e NASA) e anche Eucalipto sono in competizione per il primo posto.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 34 utenti e 88 visitatori collegati.

Ultimi Commenti