Home
Accesso / Registrazione
 di 

Review4U Arduino Duemilanove scheda di sviluppo compatibile

MC-Nove, scheda di sviluppo compatibile con Arduino Duemilanove

Questa settimana offriamo, in cambio della revisione, Arduino Duemilanove compatibile (Mc-Nove) che è una scheda basata sul microcontrollore ATmega328.

Arduino Duemilanove ha 14 pin digitali di uscita/ingresso (di cui 6 possono essere utilizzati come uscite PWM), sei ingressi analogici, un oscillatore a cristallo di 16 MHz, una connessione USB, una presa di alimentazione, un header ICSP, ed un pulsante di reset. Arduino Duemilanove contiene tutto il necessario per supportare il microcontrollore Atmel a bordo; per iniziare è sufficiente collegarsi ad un computer con un cavo USB o alimentarla con un adattatore AC-to-DC o con una batteria.

Arduino Duemilanove, alimentazione

La scheda Arduino Duemilanove può essere alimentata tramite la connessione USB o tramite un alimentatore esterno. L'alimentazione è selezionata automaticamente. L'alimentazione esterna (non usb) può venire sia da un adattatore AC-to-DC (wall) sia da una batteria.

La scheda può funzionare con un alimentatore esterno da 6 a 20 volt. Se viene alimentata con meno di 7V, il pin di uscita a 5V può fornire meno di 5volt e la scheda può essere instabile. Se si usano più di 12V, il regolatore di tensione potrebbe surriscaldarsi e danneggiare la scheda. La tensione raccomandata è da 7 a 12 volt.Queste sono le basi dell'elettronica, ragazzi!

L'ATmega328 ha 32KB di memoria flash per la memorizzazione del codice (di cui 2KB vengono utilizzati per il bootloader). L'ATmega328 ha 2KB di SRAM ed 1KB di EEPROM (che può essere letta e scritta con la libreria EEPROM).

Arduino Duemilanove ha una serie di "features" per la comunicazione con un computer, un altro Arduino o altri microcontrollori. L'ATmega328 fornisce la comunicazione seriale UART TTL (5V) che è disponibile sul pin digitale pins 0 (RX) e 1 (TX).
Un'FT232RL della FTDI porta questa comunicazione seriale sull'USB con i driver FTDI (inclusi nel software Arduino); questi forniscono una com port virtuale, dal software al computer.
Il software per Arduino include un monitor seriale con cui si possono mandare dei semplici dati testuali da e verso la scheda. I LED RX e TX lampeggiano quando i dati sono trasmessi tramite il chip FTDI e la connessione USB al computer è attiva.
Una libreria SoftwareSerial consente la comunicazione seriale su qualsiasi pin digitale dell'Mc-Nove. L'ATmega328 supporta la comunicazione SPI e I2C (TWI).
Il software Arduino include una libreria Wire per semplificare l'uso del bus I2C.

Se la scheda ti interessa, lascia un commento qui di seguito specificando come intendi applicarla o per quali future applicazioni pensi di utilizzarla.
La disponibilità della scheda è solo di 2 unità, quindi affrettati!

Prima leggi il regolamento del programma Review4U e se hai domande sul regolamento, lascia un commento... nella pagina del regolamento!

Arduino Duemilanove scheda di sviluppo compatibile Mc-Nove disponibile da Farnell

Arduino Duemilanove, progetti trovati in rete

Incominciamo con Arduino Ideale per muovere i primi passi.
Arduino: Il primo progetto Anche qui del codice semplice semplice per iniziare.
Arduino Duemilanove ... Application #1 Iniziamo a fare sul serio (quasi).

Vuoi fare sul serio? Amarino = Android + Arduino

E tu cosa proponi?

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Michele Adduci

arduino

Mi piacerebbe realizzare una appliczione per la domotica, tramite cotrollo via Android, l'ideale per comandare le periferiche a distanza.

ritratto di temuccio

Radiocomando con arduino

Ho appena realizzato un sistema di radiocomando con arduino per il controllo dell'alimentazione elettrica di alcuni quad. Il sistema sfrutta una trasmissione unidirezionale a 434MHz. Propongo questo progetto perché con alcuni moduli low cost della spartakfun è possibile dotare arduino delle potenzialità di comunicazione wireless. Si pensi che ogni modulo costa circa 8 euro. Nel mio caso ho realizzato un sistema di controllo a distanza di relé in grado di spegnere/accendere il motore di 4 quad. Per la realizzazione ho sfruttato 5 arduini mini pro: uno in trasmissione e 3 in ricezione. Il sistema in trasmissione può inviare 5 stringhe differenti: 4 di queste stringhe controllano in relé del singolo arduino mentre una stringa è capace di pilotarli tutti simultaneamente. Oltre ai 5 "arduini" ho utilizzato un trasmettitore e 4 ricevitori. Attualmente sto facendo delle prove variando il bitrate per vedere la compertura in campo libero senza antenne (sono rimasto davvero sorpreso).
Attenzione: ogni arduino non è capace di accendere il quad, ma solo di chiudere/aprire il circuito di alimentazione del motore; l'accensione deve essere comunque effettuata, per ragioni di sicurezza, sul mezzo.

ritratto di campacavallo

domotica

Sono un neofita nel campo dell'elettronica e vorrei realizzare un semplice sistema domotico in grado di segnalarmi, tramite pannello lcd e buzzer sonoro collegati ad arduino, la presenza di fumi CO2 nel locale caldaia della mia abitazione e di GPL nella cucina.
Inoltre il sistema dovrebbe azionarmi automaticamente due ventole poste nel locale caldaia, in modo da facilitare la fuoriuscita dei fumi.

ritratto di luce

Un semplice prototipo di macchina a controllo numerico

Sento spesso di questo Arduino, mi pare di aver capito che sia anche un prodotto sviluppato in Italia, è un po' di tempo che stavo considerando di provarlo, questa magari potrebbe essere l'occasione per studiarlo bene.
Pensavo di usarlo per provare a realizzare un controllo per una fresatrice a due (o magari tre) assi.
Un saluto a tutti!

ritratto di fablab

Banco prova vita ventilatori

Avevo la necessità di fare dei test di affidabilità su dei ventilatori pilotati in PWM a livello di segnale. Ho implementato un ciclo caratteristico con uscita PWM sul piedino 9. A valle ho aggiunto dei driver specifici per i ventilatori in oggetto, ed ho corredato il tutto di un alimentatore a 9VDC per l'Arduino e 12VDC per l'elettronica di comando del driver ventilatore.
Il tutto facile e veloce grazie ad Arduino!! E funziona pure!!

ritratto di diegobincoletto

Ricorda medicinali

E' da tempo che ho intenzione di realizzare un sistema parlante che ricordi a mia madre, 91 anni, quando e quali medicine prendere.
Esso comprenderà un display, una tastiera e un registratore/riproduttore vocale.

ritratto di ZapBest

Pan e Tilt per riprese immersive e time laps

Sto studiando da un po' di tempo un sistema che mi permetta di muovere una fotocamera reflex con ottiche professionali in modo da scattare una foto, ruotare di x gradi in orizzontale, scattare una nuova foto e così via fino ad aver completato un 360° e poi ruotare sull'asse verticale e riprendere un nuovo giro. Voglio implementare un LCD con una serie di tasti che permetta di programmare i gradi di rotazione e i ritardi a seconda della focale utilizzata.

La scheda Arduino dovrà comandare la rotazione sui due assi con l'eventuale supporto di encoder ottici sugli assi e l'impulso per lo scatto della reflex oltre a occuparsi dei calcoli per la copertura totale della sfera di ripresa.

Una successiva espansione sarà quella di far muovere il tutto su un binario per spostare la struttura mentre vengono scattate una serie di foto e ottenere un filmato più dinamico con la tecnica del time laps.

Ho già studiato l'hardware e il software per questo genere di progetto e credo sia una buona prova per una scheda del genere...

ritratto di electropower

Laboratorio telegestito via Ethernet

Salve, sono un ragazzo appassionato di elettronica (soprattutto di potenza) e da poco mi sono avvicinato seriamente al mondo dei microcontrollori. Disporre di un sistema di sviluppo quale Arduino mi permetterebbe di mettere in opera alcune idee che mi frullano nella testa già da molto tempo e che avevo intenzione di realizzare proprio attraverso un sistema di sviluppo tipo questo. Ho studiato un pò il sistema e ho visto come la semplicità di stendere un firmware in linguaggio pseudo-C permetta agli sviluppatori di portare a termine una propria applicazione in maniera abbastanza rapida con conseguente tempo di prototipazione anch'esso ridotto. La disponibilità sul mercato di schede di interfaccia che si adattano direttamente alla pedinatura Arduino (come le schede SparkFun) da ampio spazio all'immaginazione e alla fantasia dello sviluppatore.
Dopo una fase di training iniziale per acquisire familiarità con il sistema, vorrei incominciare a lavorare su strumenti di laboratorio gestibili a distanza via ethernet. Mi spiego meglio: poter campionare la tensione uscente da un alimentatore o misurata a mo' di datalogger su un nodo di un circuito, oppure monitorare lo stato di un circuito logico semplicemente consultando una pagina web o, meglio ancora, impostare dei cicli di misurazione a distanza da qualunque computer semplicemente cliccando su dei pulsanti in una pagina web tornerebbe sicuramente comodo a chi, come me, dispone di un laboratorio non accessibile in tutti i momenti della giornata, ma che lo può diventare tramite una rete lan fatta apposta (mi è capitato spesso di dover testare il comportamento a lungo ciclo di utilizzo di alcuni circuiti di potenza e di non poterlo fare poichè, per motivi logistici, non potevo essere presente in laboratorio).
Ad esempio, un possibile strumento di laboratorio gestibile a distanza via Ethernet tramite Arduino può essere un alimentatore regolabile in tensione. Per fare ciò, andrei a prendere un'uscita PWM dalla scheda Arduino, andrei a filtrare tale uscita con un filtro passabasso magari del secondo ordine (in modo da realizzare un convertitore D/A tramite filtraggio della PWM) e andrei ad utilizzare la tensione ottenuta come setpoint di un anello in retroazione chiuso sulla tensione d'uscita dell'alimentatore stesso. Naturalmente, la retroazione vera e propria andrebbe fatta in analogico (realizzando il controllore PI con un semplice operazionale e qualche componente di contorno) perchè dubito che la dinamica di inseguimento dei segnali dell'Atmega utilizzato sulla scheda Arduino possa essere così rapida da non portarmi all'instabilità la retroazione (sto pensando ad un modello di alimentatore switching in cui le dinamiche di inseguimento della tensione di uscita devono essere abbastanza rapide). Poi si può sempre provare, semplicemente campionando la tensione d'uscita all'alimentatore (opportunamente partizionata) e mettendo all'ingresso il setpoint voluto per mantenere costante tale tensione. In quest'ultimo caso si andrebbe a riportare sulla pagina web anche la lettura in tempo reale della tensione d'uscita.
Insomma, scusandomi per l'essere stato un pò prolisso, mi faceva piacere condividere nella sua interezza l'idea di un laboratorio telegestito. Con Arduino cercherei di realizzare un primo prototipo dell'idea per poi, magari, realizzarla direttamente con PIC o con Atmel.

Attendendo un responso, mi congratulo per l'iniziativa Review4U e vi porgo i miei più Cordiali Saluti.

ritratto di aemili

User Interface for MP3 device

L'idea del progetto è quella di progettare e sviluppare un interfaccia utente per pilotare un lettore MP3, i file MP3 vengono caricati da una chiavetta USB. Inoltre sarà possibile inviare i comandi al lettore MP3 anche da PC tramite terminale utilizzando la virtua COM FTDI.
I 3 display LED MATRIX 8x8 SPI li ho già in casa e anche il lettore MP3 che un Vinculum VMusic2 che verrà comandato tramite UART.
Inoltre l'interfaccia permetterà l'interazione da parte umana tramite quattro pulsanti. Nel display verranno visualizzati messaggi per la gestione del dispositivo MP3.
Inoltre sarà sviluppato anche una modalità di gestione da terminale del dispositivo, con visualizzazione del messaggio PC, sul display.
Ritengo che la scheda e il microcontrollore siano adatti al progetto a livello di prestazioni e di memoria. Anche il numero di pin è sufficente, visto che la SPI mi occupa 3 pin (SCK, MISO, MOSI) e 3 pin per il CS dei display. Un UART la utilizzo per la comunicazione con il modulo MP3.
Potrei aggiungere dei LED per monitorare la comunicazione con il PC.
Saluti,
Andrea

ritratto di . 71

vmusic2 ed arduino

Ciao, mi chiamo Daniele e sono molto, molto ma molto neofita.

Possiedo anche io un vmusic2 e vorrei comandarlo con arduino 1 rev 3.

Chiedo se tu sei riuscito e se mi potresti aiutare.

Ti ringrazio fin da ora

 

Daniele

 

ritratto di MrRipple

Board General Purpose

Salve a tutti,
ho sempre utilizzato nei miei progetti microcontrollori microchip.
Mi piacerebbe poter provare un'alternativa.

ritratto di Emanuele

5 Schede Arduino (grazie Farnell)

Sono felice di annunciare che Farnell (il famoso distributore di componenti elettronici con spedizione in 24h) partecipa all'iniziativa.

Le schede Arduino disponibili sono 5.

Quindi ci saranno 5 vincitori

abbiate solo un pò di pazienza che sono in fase di vautazione Sealed

ritratto di Emanuele

Ecco i vincitori di ARDUINO

Ecco i vincitori:

@temuccio
Non vedo l'ora di vedere i QUAD in azione, ma 5 'Arduini' non saranno troppi?
Forse si potrebbe ottimizzare qualcosa...
Comunque interessante!

@diegobincoletto
Ho apprezzato molto lo spirito sociale, sono felice di pubblicare una applicazione che potrà essere di aiuto a molte persone!

@ZapBest
Arduino è tuo! Sono un appassionato di fotografia (Canoniano piuttosto che Nikoniano ma la battaglia è aperta). L'idea è buona, non dimenticare di realizzare anche un video! Inoltre ti segnalo un paio di link (solo un paio per non essere troppo OT, ma abbiamo pubblicato parecchio sull'argomento, cerca nei correlati)
http://it.emcelettronica.com/anello-led-foto-macro-con-alimentatore-step
http://it.emcelettronica.com/diy-rendi-migliore-tuo-studio-fotografico

@electropower
Interessante, ma cerca di semplificare le attività riducendo il progetto in blocchi, altrimenti si rischia di perdersi. O forse mi stupirai?

@aemili
Di progettini sui lettori MP3 ne trovai in rete decine già 5-6 anni fa, ma non sono mai riuscito a verificarne la funzionalità, un po per mancanza di tempo, un po per reale affidabilità del progetto trovato.
Ora è arrivato il momento di approfondire! (conosco il Vmusic2 quindi se ti serve una mano...)

Grazie a TUTTI, i vincitori siete pregati di contattarmi per i dettagli della spedizione (non mi chiedete come fare a contattarmi, l'email l'ho postata varie volte e poi, iniziate ad abituarvi al modulo CONTACT presente nel mio profilo ;)

Ai non vincitori, a domani il nuovo Review4U, tenetevi pronti, anzi ARMati!!!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 51 visitatori collegati.

Ultimi Commenti