Home
Accesso / Registrazione
 di 

Ricaricare la batteria dell'e-car dalla strada. In Corea sembra possibile adesso

Ricaricare la batteria dell'e-car dalla strada. In Corea sembra possibile adesso

Sembra che ogni settimana ci sia un nuovo sistema per rendere i veicoli elettrici una affidabile opzione di trasporto da proporre al mercato di massa del settore automobilistico. Questo fino a che un gruppo di ricercatori sudcoreani del Korea Advanced Institute of Science and Technology (KAIST) non ha lanciato, oggi, quello che potrebbe essere uno dei piani che hanno maggiori possibilità di essere realizzati.

L' Online Electric Vehicle (OLEV) raccoglie il potere magnetico da strisce elettriche installate sotto la superficie del manto stradale mentre il veicolo viaggia, eliminando, così, la necessità dei lunghi tempi di ricarica delle normali batterie elettriche.

Attualmente l'Online Electric Vehicle (OLEV) è in servizio per la risalita di Seoul ed è composto da una motrice e da tre vagoni passeggeri attaccati dietro: una sorta di treno sperimentale per testare la tecnologia. Il veicolo elettrico compie la spola intorno ad un percorso predefinito in un parco di divertimenti di Seoul.

Le strisce elettriche di ricarica della batteria sono state inserite sotto la strada in quattro segmenti lungo il percorso per un totale di 400 metri di possibilità di ricarica della batteria per il veicolo elettrico sfruttando il suo movimento sulla pavimentazione.

Come funziona tecnologia OLEV

Ma come funziona tecnicamente la ricarica sull'Online Electric Vehicle? Un ricevitore montato sul telaio del bus riprende la corrente dalle strisce installate sulla pavimentazione attraverso un contatto privo di sistema magnetico che assorbe l'energia con il 70% di efficienza.

Questa elettricità dona potenza al motore e ricarica le batterie a bordo del veicolo quando l'Online Electric Vehicle non si trova vicino ad una zona di ricarica. La bellezza del progetto dell'Online Electric Vehicle non risiede solamente nel fatto che questo sia elettrico, ma anche, nel fatto che limita gli oneri di funzionamento dal momento che ha bisogno di rado di linghi periodi per ricaricare le batterie o una quantità di tempo smisurata per immagazzinare grandi quantità di energia.

I ricercatori del Korea Advanced Institute of Science and Technology, il KAIST, ritengono che il sistema è stato adattato per le linee dell'autobus di Seoul – per adesso il sistema è testato nel percorso all'interno del parco divertimenti della capitale – per fare in modo che si abbia un sistema efficiente con il solo 20 percento della carreggiata sulle linee degli autobus occupata dalle installazioni delle strisce energetiche.

Con l'installazione delle strisce nei luoghi in cui gli autobus sono “inattivi” (come le fermate degli autobus e gli incroci occupati) possono più o meno eseguire continuamente il processo di ricarica oppure sfruttare l'energia elettrica che arriva dalle strisce per rimanere in moto. Questo è possibile addirittura con una batteria che è un quinto delle dimensioni di una normale batteria per veicolo elettrico convenzionale.

Questo rende l'Online Electric Vehicle molto efficiente ed i costi non sono nemmeno paragonabili a quelli necessari per mantenere la flotta di autobus a motore. Inoltre, una volta che le carreggiate delle città saranno abbastanza dotate per quanto riguarda le strisce elettriche, non c'è niente che possa evitare che la tecnologia venga estesa anche agli altri veicoli.

Mostrare OLEV al prossimo G20

Non vi è un timeline per il dispiegamento della tecnologia OLEV sulle linee degli autobus urbani, ma Seoul ha intenzione di mostrare la tecnologia utilizzando OLEV sugli autobus che trasporteranno i delegati del G20 nel mese di novembre.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 41 visitatori collegati.

Ultimi Commenti