Home
Accesso / Registrazione
 di 

Riconoscitore di colori per non vedenti e daltonici [fai-da-te]

Blind

Tutte le persone "sane" spesso sottovalutano quanto potrebbe essere importante e bello, per chi viceversa sano non lo è, riuscire ad avere una percezione del mondo più completa e, in qualche modo, compensare le sue difficoltà e debolezze. Quest'oggi vi presentiamo un'idea. Un concept. Un progetto nato da un'idea quasi estemporanea: un riconoscitore di colori per non vedenti e daltonici. Questo particolare sistema, molto semplice, permetterà loro di conoscere il colore di un oggetto semplicemente avvicinandovi il dispositivo. Questa prima versione è poco più che dimostrativa ma ha lo scopo di semplificare e schematizzare un problema apparentemente molto complesso per poi, nel futuro, venire sviluppata e funzionare all'altezza delle più esigenti aspettative. Siete pronti a scoprire di che si tratta?

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Ivan Scordato

Questo progetto lo trovo

Questo progetto lo trovo interessante.
Se riceverò arduino voglio proprio testarlo!
Io principalmente sostituirei l'altoparlante con un auricolare.
I sensori potrebbero essere montati sui polpastrelli di un guanto.
Visto l' ambito in cui può essere impiegato questo progetto, perchè non aggiungere un sensore di distanza e qualcosa che individui ostacoli o buche sul pavimento?

ritratto di Piero Boccadoro

Questa del guanto è una bella

Questa del guanto è una bella idea! :)
Bravo!
Tuttavia per com'è fatto ora ci sarebbe da miniaturizzare un po' tutto, certamente il prototipo così com'è non ce la farebbe.
Però si potrebbe ingegnerizzare questa proposta anche in vista dell'uso nei bastoni: non so da voi ma qui le "piste" sono rosse! ;)

ritratto di Ivan Scordato

Intanto si può progettare il

Intanto si può progettare il tutto, e si possono realizzare i primi pezzi in formato normale per effettuare dei test.
In seguito la realizzazione sarebbe in smd :)
Interessante davvero...
Allora ci sarebbe un kit di:
auricolare
bastone sensori da integrare alle scarpe
Di certo potrebbe aiutare a muoversi autonomamente,
Poi se si aggiunge un gps... :D

ritratto di Boris L.

Questa sì che è una grande

Questa sì che è una grande idea!
Avete in mente un progetto collaborativo?

ritratto di Ivan Scordato

Bhe... mi piacerebbe proprio

Bhe... mi piacerebbe proprio collaborare :)

ritratto di Giorgio B.

Anche a me. Se posso

Anche a me.
Se posso aiutare...

ritratto di Piero Boccadoro

Tutto l'aiuto possibile è

Tutto l'aiuto possibile è certamente ben accetto :)
Mettiamo insieme le idee e facciamo evolvere questo progetto :D

ritratto di AntonioBlescia

Il guanto! una bella idea!

Trovo l'articolo molto interessante! gran bel lavoro piero! secondo me si potrebbe creare un guanto con un sensore ad ultrasuoni per rilevare le distanze degli ostacoli e collegarlo ad un auricolare come ricevitore di un feedback!

ritratto di Andres Reyes

Davvero interessante come

Davvero interessante come progetto, il mio primo pensiero è stato a Neil Harbisson
http://it.wikipedia.org/wiki/Neil_Harbisson
Dal punto di vista filofico mi ricoda molto, se non sbaglio, John Locke nel "Saggio sull'intelletto umano" quando William Molyneux (ottico) gli chiese se un cieco dalla nascita, al quale si fosse insegnato a distinguere mediante il tatto un cubo da una sfera, se caso mai recuperasse la vista, sarebbe in grado di distinguere il cubo dalla sfera senza far ricorso al tatto? Solo che qui abbiamo la tecnologia.. ihihi

ritratto di ciccio-1976

Questa domanda è

Questa domanda è semplicemente geniale!
Dentro questa questione c'è più o meno tutto: il conflitto tra reale e percepito, la questione filosofica dello stesso esistere… La questione del mondo delle idee e di come queste vengono a concretizzarsi nel mondo terreno…
Stupendo!

ritratto di Piero Boccadoro

Il nostro Andres suggerisce

Il nostro Andres suggerisce sempre degli spunti di riflessione che ispirano :)

ritratto di gfranco78

Avevo avuto questa stessa

Avevo avuto questa stessa idea diverso tempo fa ma mai tempo per realizzarla e mai modo di farmi le idee chiare su come si potesse fare.
Comincerò da qui!
Ottimo, davvero ottimo progetto!

ritratto di Boris L.

Ottimo articolo! Son curioso

Ottimo articolo!
Son curioso di sapere qualcosa di più su come questo progetto crescerà ed andrà avanti...

ritratto di Piero Boccadoro

Beh, può essere quello che

Beh, può essere quello che volete.. :)
Avevi un'idea, un suggerimento?

ritratto di alessi

tatto e colore

Bello...ma non sono sicuro dell'output prodotto. Il segnale acustico è ok, ma un non vedente lavora con la combinazione dei sensi...e molto con il tatto (penso ... non sono un esperto) ... da questo potremmo dedurre che ... colore...temperatura.... resistenza???? Tatto ...rosso caldo.... blu freddo...
Così giusto per parlarne...che dite

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 23 visitatori collegati.

Ultimi Commenti