Home
Accesso / Registrazione
 di 

La riduzione dei consumi energetico come obiettivo principale dell’Europa

Ridurre consumi energetici e le emissioni di co2 in Europa

L'Europa ha implementato un piano ambizioso di riduzione dei consumi energetici del 20% entro il 2020 con lo scopo di diminuire la sua dipendenza da fonti energetiche importate come petrolio e gas. Un ambizioso piano che si stima porterà a un risparmio annuo di 100 miliardi di euro. Oltre agli aspetti economici l'obiettivo europeo è anche e soprattutto quello dello sviluppo sostenibile. Se il piano di riduzione dei consumi sarà efficacemente conseguito porterà a una riduzione dei gas emessi nell'atmosfera pari a 780 milioni di tonnellate di CO2.

Ottimizzare i consumi domestici

Per raggiungere questi aggressivi obiettivi di efficienza energetica, un settore importante, come ha spiegato Giuseppe Finazzi, Sales Director per l'Italia della società è quello degli apparecchi domestici: “Per oltre 10 anni Freescale ha lavorato con i leader mondiali nel mercato dell'appliance per sviluppare prodotti ecocompatibili più efficienti sul piano energetico. Ad esempio i nostri Digital Signal Controller sono progettati per consentire un più efficiente controllo dei motori elettrici in apparecchi come lavatrici, frigoriferi o impianti di condizionamento. I nostri sensori di pressione contribuiscono a fornire una più accurata misurazione del livello dell'acqua così come i nostri microcontrollori offrono sofisticati algoritmi di controllo che contribuiscono al risparmio energetico”.

Il consumo residenziale di energia elettrica rappresenta quasi il 30% del consumo complessivo di elettricità in Europa; di questo quasi il 50% deriva dagli elettrodomestici e circa il 7% deriva da quanto viene scaricato in modalità stand-by da apparecchi come televisori, lettori di Dvd e set-top box, che essendo permanentemente collegati a una fonte di alimentazione consumano energia elettrica anche quando non vengono utilizzati: “Si tratta di un problema molto importante alla cui soluzione Freescale sta già contribuendo sviluppando soluzioni innovative, basate su microcontrollori e prodotti avanzati per la gestione della potenza”.

Riduzione dei consumi in ambito industriale

Un'ulteriore area di focalizzazione è da ricercarsi all'interno del mercato industriale, dove il 65% dei consumi di energia elettrica proviene da motori elettrici: Freescale ha oltre 12 anni di esperienza nel controllo motore, e supporta i propri clienti nell'ottimizzazione delle loro applicazioni in termini di migliore efficienza energetica attraverso un centro mondiale di competenza sito nella Repubblica Ceca” spiega ancora Finazzi. La società sta inoltre sviluppando una serie di nuove tecnologie per ottimizzare la distribuzione di energia elettrica e il consumo tramite la connessione a strumenti di metering intelligenti: “In un prossimo futuro, sarà possibile gestire e misurare l'utilizzo di energia domestica, e i consumatori potranno avere accesso in tempo reale tramite Internet ai dati relativi al consumo. Una lavatrice potrà così essere collegata a un contatore intelligente attraverso la connettività wireless in tecnologia ZigBee o la Power Line Communication per rilevare automaticamente il momento migliore per iniziare un ciclo di lavaggio o per abbassare il consumo di energia di un condizionatore nelle ore di punta” ci spiega sempre Finazzi.

Il concorso Design Challenge Europe organizzato da Freescale

In un'ottica “verde” rientra anche il Design Challenge Europe, il concorso organizzato da Freescale a livello mondiale, in cui progettisti di sistemi embedded e studenti si sfideranno nello sviluppo di applicazioni particolarmente innovative e “verdi”, utilizzando avanzate tecnologie Freescale, e concorrendo ad un montepremi complessivo di 61.000 dollari. “La questione energetica e le altre istanze verdi stanno assumendo sempre maggiore importanza in qualsiasi decisione di acquisto, consumer o corporate che sia” ci spiega ancora Finazzi. “Per questo motivo abbiamo deciso di incoraggiare i partecipanti a sperimentare e provare le potenzialità legate allo sviluppo di prodotti efficienti nel campo energetico. L'obiettivo è di incentivare i progettisti impegnati nello sviluppo di applicazioni verdi e nella creazione di progetti elettronici innovativi caratterizzati da una concreta applicabilità”.

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 35 visitatori collegati.

Ultimi Commenti