Home
Accesso / Registrazione
 di 

Rigeneratore per batterie a bottone -1

Rigeneratore per batterie a bottone

Come rigenerare e ricaricare qualsiasi pila a bottone. Semplice circuito a microcontrollore in grado di gestire automaticamente tutte le fasi di carica segnalando mediante tre led lo stato della batteria. Col diffondersi di nuove e sempre più sofisticate apparecchiature elettroniche (cellulari, computer portatili, eccetera) è cresciuta anche la richiesta di batterie (ricaricabili e non) di maggiore capacità ma di peso e dimensioni più contenute.

Tra le tecnologie che hanno avuto un notevole sviluppo commerciale negli ultimi tempi segnaliamo quella al nichel-idruro metallico e quella agli ioni di litio. Da parecchio tempo si parla anche di batterie ricaricabili alcaline tanto che qualche costruttore ha addirittura realizzato e commercializzato dei ricaricatori per le normali batterie alcaline. Incuriositi da queste voci, ci siamo messi immediatamente al lavoro adottando le tecniche più disparate: il risultato purtroppo è stato assolutamente negativo nel senso che siamo riusciti a fare accumulare alla batteria al massimo 1/3 dell’energia potenziale, solo per una volta e con grossi problemi di autoscarica.

Durante le nostre prove, tuttavia, ci siamo accorti che altri tipi di batterie, non ricaricabili, con opportune tecniche potevano essere rigenerate e ricaricate.

rigeneratore_batterie_a_bottone_circuito_elettrico

Ci riferiamo alle batterie a bottone utilizzate principalmente per alimentare orologi, piccole calcolatrici, strumenti di misura digitali, apparecchi elettro-medicali e di cui esistono in commercio svariati modelli. La semplice tecnica di ricarica da noi adottata ha dato ottimi risultati con le batterie al mercurio e con quelle all’ossido d’argento, tanto che da oltre un anno gli orologi di alcuni nostri collaboratori funzionano con batterie di questo tipo da noi rigenerate. Scarsissimi risultati abbiamo invece ottenuto con le batterie alcaline a bottone. Certi del fatto nostro e ritenendo che l’argomento potesse interessare numerosi lettori, abbiamo pensato di pubblicare un articolo su questo tema proponendo anche un semplice progetto di rigeneratore completamente automatico.

Le batterie a bottone vengono prodotte da ditte molto importanti quali Maxell, Sony, Toshiba, Seiko, Varta, Ucar, ditte che posseggono una tecnologia avanzatissima nel campo delle microbatterie. Da quanto è emerso durante la messa a punto del rigeneratore, non esiste una vera unificazione dei modelli e delle dimensioni e solo alcune ditte utilizzano dimensioni e sigle simili. Ad esempio, le batterie Sony, Toshiba e Seiko sono identiche tra loro per sigla e dimensioni e sono uguali a quelle della Maxell, mentre sono differenti da quelle della Varta sia per dimensioni che per sigla.

La maggior parte delle batterie attualmente in commercio utilizza la tecnologia all’ossido di argento (SR) e fornisce una tensione di 1,5÷1,55 volt; più rare sono le batterie al mercurio (MR) la cui tensione nominale è di 1,35 volt. Questa tecnologia è destinata a scomparire in quanto il mercurio è fortemente inquinante. Esistono poi le batterie a bottone alcaline (LR) che forniscono una tensione di 1,5 volt e che, come abbiamo già anticipato, non consentono di ottenere buoni risultati, soprattutto in relazione al problema dell’autoscarica; in altri termini, l’energia accumulata durante la rigenerazione viene persa in breve tempo anche senza utilizzare la batteria. Al contrario, le batterie all’ossido di argento, oltre a conservare l’energia per lungo tempo, forniscono più dell’85% dell’energia assorbita durante la rigenerazione.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Ferdinando

rigenerare batterie

Buongiorno, sono stato colpito dall'inserzione dell'articolo riguardante la rigenerazione delle pile a bottone all'ossido di argento.
Sarei interessato al progetto, potreste aiutarmi ad avere maggiori dettagli?
Ringrazio cordialmente

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 33 visitatori collegati.

Ultimi Commenti