Rilevamento virtuale a 2 fili per regolatori di tensione

Rilevamento virtuale a 2 fili con LT4180.jpg

Un’application note della Linear Technology dedicata al rilevamento virtuale a 2 fili per i regolatori di tensione. Prima, analizzando i casi tipici di progettazione in cui vi è una certa perdita di potenza, e poi passando alla vera e propria progettazione con l’integrato LT4180. Una guida passo-passo per ridurre al minimo le perdite di potenza tra alimentatore e carico, rendendo l’applicazione desiderata a basso consumo e con pochi elementi dissipativi.

L’application note AN126 della Linear Technology ci supporta nella progettazione di un valido circuito di alimentazione che fornisca unicamente la potenza richiesta senza perdite.

Nei tre casi evidenziati nella precedente immagine, si ha un certa resistenza aggiuntiva dovuta ai fili e ai connettori posti tra alimentazione e carico. Il primo è sicuramente il caso peggiore arrivando fino all’ultimo che, anche se consigliato, comporta comunque l’utilizzo di ben 4 connessioni molto sensibili.

Linear Technology ci indica che la strada migliore da seguire è la seguente:

In questo caso viene usato un integrato LT4180 Virtual Remote Sense (VRS) che permette di stabilizzare la corrente richiesta all’alimentatore.

L’integrato LT4180 forza l’alimentatore ad erogare la corrente in continua più una piccola onda-quadra di corrente con ampiezza picco-picco uguale al 10% della corrente continua.

Il condensatore Cload permette di intrappolare l’onda quadra facendo arrivare al carico tra il 95% e il 105% della sola corrente richiesta.

Nell’application note troviamo una serie di schemi circuitali per utilizzare tale tecnologia e l’integrato LT4180 con differenti alimentatori e tensioni di alimentazione.

Esempio: un LT4180 con un LT3080 per fornire una tensione di 12V con 500mA di corrente al carico con una resistenza totale delle connessioni pari a 4Ohm.

L’ultima parte dell’application note è dedicata a tutte quelle formule da applicare per trovare i giusti valori dei componenti esterni per un perfetto funzionamento dell’integrato LT4180, cuore di questo sistema “anti-perdite”.

Sempre sul nostro sito potete trovare un articolo dedicato solo all’integrato LT4108.

9 Comments

  1. Alex87ai 10 febbraio 2011
  2. sorex 10 febbraio 2011
  3. Fabrizio87 10 febbraio 2011
  4. Alex87ai 10 febbraio 2011
  5. sorex 10 febbraio 2011
  6. Fabrizio87 10 febbraio 2011
  7. mingoweb 10 febbraio 2011
  8. linus 10 febbraio 2011
  9. mingoweb 10 febbraio 2011

Leave a Reply