Rivelati i requisiti hardware di Microsoft Office 2010

requisiti minimi hardware Office 2010

Microsoft ha di recente rivelato i requisiti software e hardware minimi richiesti per il pacchetto Office 2010: l’obiettivo dichiarato dal gigante informatico è quello di rendere il meno problematico e traumatico possibile il passaggio per gli utenti alla nuova versione, soprattutto rispetto alla precedente Office 2007, e in effetti nella maggior parte dei casi passare alla versione aggiornata del programma non richiederà un cambio di hardware.

Le conferme erano attese e sono finalmente arrivate: sappiamo infatti che Microsoft era stata impegnata nella realizzazione della nuova versione di Office dalla fine del 2006, prima ancora quindi dell’uscita ufficiale del pacchetto in versione 2007.

Il blog ufficiale della Microsoft ha rivelato in data 25 Gennaio quali sono le caratteristiche tecniche della nuova versione del pacchetto Office e di conseguenza quali saranno I requisiti hardware richiesti per il funzionamento. Vediamo allora più da vicino cosa dobbiamo aspettarci. Sembra che ci siano invero buone notizie per gli utenti.

Si nota prima di tutto, in via sicuramente rassicurante per gli utenti, che i requisiti hardware corrispondono in sostanza a quelli necessari già per la versione 2007 (che a loro volta del resto restringevano solo limitatamente il campo rispetto ad Office 2003).
Secondo le dichiarazioni di Alex Dubec, il manager del gruppo di lavoro Office Trustworthy Computing Performance, gli utenti avranno la possibilità di usare il nuovo sistema senza dover cambiare l’aspetto hardware del pc rispetto alla configurazione della versione precedente.

Si esprime infatti rassicurante “Se il tuo pc era in grado di operare con Microsoft Office 2007 non avrà problemi con la nuova versione”, riferendosi invece a coloro che sono proiettati all’acquisto di un nuovo prodotto in campo informatico aggiunge “Se state per comprare un nuovo laptop oppure un netbook questi possono operare con Office 2010. “
Stando alle sue dichiarazioni inoltre non solo non ci sarà inoltre alcun tipo di problema con le nuove CPU multi-core ma anzi la velocità di elaborazione sarà anche maggiore.
Stando al blog nel dettaglio vengono mantenuti dunque la necessità del processore da 500 Mhz e la RAM da almeno 256 Mb: questi dunque i requisiti che trovavamo già nell’edizione 2007 (e che erano stati raddoppiati invece a paragone di quelli minimi nel 2003, cioè processore 233 Mhz e RAM 128 Mb).
Andiamo ora alla considerazione sulla prospettiva del software, per verificare quali versioni Windows possano o meno essere installate.
Microsoft Office 2010 sarà la prima versione del pacchetto ad essere distribuita sia a 32 bit che a 64 bit.
Vediamo i requisiti richiesti più da vicino.
Per gli utenti che utilizzano sistemi 32-bit,la versione 2010 di Office sarà compatibile con Windows 7, Vista con SP1, XP con SP3, Server 2008 e Server 2003 con MSXML 6.0.
Per i sistemi a 64 bit invece va precisato che Office 2010 non funziona su Server 2003 R2 con MSXML 6.0.
La nuova versione del programma sarà proiettata anche al web.
Non resta che aspettare di provarlo!

STAMPA     Tags:, ,

Leave a Reply