La rivoluzione elettrica americana parte con un van

Ford lancia sul mercato dei veicoli aziendali Transit Connect Ev, van elettrico

I veicoli elettrici (EV) negli Stati Uniti sono visti come una chiave per la dieta energetica del continente del futuro, una dieta che si prevede libera dalle emissioni di carbonio nell’atmosfera. La Ford si è mossa con un leggero anticipo proponendo un van per le attività lavorative che funziona con la batteria. Si tratta del primo furgoncino elettrico.

La Ford è la prima casa automobilistica che cerca l’incursione in questo settore di mercato con il Transit Connect EV, un furgone elettrico che sarà a disposizione dei clienti entro la fine dell’anno. Per adesso però è destinato solo a quei clienti che dispongono di una grande flotta di veicoli commerciali.

Percorsi prestabiliti rendono più facile l’installazione di punti di ricarica della batteria

Ad un furgone può certamente mancare la sensualità nella linea di una Tesla Roadster, o l’attrazione massiva dei clienti di una berlina come accadrà con l’imminente uscita di Chevy Volt, ma i furgoni elettrici di Ford sono in realtà un prodotto ideale per cominciare il passaggio ad una tecnologia di alimentazione alternativa per il futuro.
I veicoli commerciali ed industriali, come i furgoni, accumulano molti chilometri nell’arco di una giornata lavorativa, spesso su strade e percorsi che sono sempre gli stessi. Questo facilita di molto le cose perché rende meno arduo un progetto di infrastrutture di rifornimento: le stazioni per ricaricare la batteria elettrica che muove il Transit Connect EV di Ford potrebbero essere situate lungo questi percorsi battuti dai furgoni.

Il costo operativo di Transit Connect EV è significativamente meno costoso rendendo il furgone elettrico ideale per i grandi clienti commerciali che possono davvero vedere i benefici di una riduzione dei costi associati al mantenimento di grandi flotte di veicoli.

Le caratteristiche del Transit Connect EV

Il Transit Connect EV può caricare la batteria elettrica che lo alimenta in 6-8 ore con corrente a 200V e con una singola carica è capace di compiere spostamenti di circa 80 miglia. Il Transit Connect EV di Ford monta sotto il telaio una batteria agli ioni di litio da 28 kilowatt ed ha uno spazio di carico nella parte posteriore di 135 metri cubi.
Con la batteria a pieno regime, la trasmissione elettrica fornisce qualcosa come 134 cavalli che che permette alle ruote del Transit Connect EV di muoversi alla velocità di 75 miglia orarie. Prima di uscire sul mercato di massa Ford ha bisogno di testare la tecnologia ed è quindi questo un motivo per cui il furgone elettrico verrà commercializzato per i clienti che hanno un grande parco veicoli.
L’azienda si impegna a stringere i tempi per ottimizzare le prestazioni globali e rendere il veicolo elettrico accessibile anche al mercato diffuso.
Nel frattempo il Transit Connect EV può seriamente rendere elettriche le grandi flotte di veicoli degli Stati Uniti. D’altronde nell’elenco di clienti della Ford attualmente ci sono colossi aziendali come UPS che gira per le strade ogni giorno e il fatto di usufruire di veicoli elettrici, di furgoni elettrici, aiuta a non inquinare.
Come detto in apertura, Ford renderà disponibile il Transit Connect EV alla fine del prossimo anno. Il furgone elettrico potrebbe essere il compagno ideale di lavoro oppure un mezzo utile da mettere in garage una volta che la sua commercializzazione sarà allargata a tutto il mercato.

Leave a Reply