Home
Accesso / Registrazione
 di 

RT-Druid and Erika Enterprise per Microchip dsPIC DSC

Erika Enterprise

Introduzione a RT-Druid e Erika Enterprise per Microchip dsPIC (R) DSC
Questa guida descrive una serie di passi necessari per installare e compilare un’applicazione di esempio che mostra le caratteristiche principali di Erika Enterprise e di RT-Druid per la piattaforma dsPIC (R) DSC di Microchip. Questo tutorial e' stato realizzato usando la scheda FLEX prodotta da Evidence ed Embedded Solutions, e la scheda di sviluppo Microchip Explorer 16 prodotta da Microchip. In questo documento supponiamo che il Lettore sia familiare con l’utilizzo del tool MPLAB IDE fornito da Microchip.

Installazione di Erika Enterprise e RT-Druid

Questo capitolo intende guidare lo sviluppatore nella procedura di installazione per Microsoft Windows di Erika Enterprise e RT-Druid per la piattaforma Microchip dsPIC (R) DSC.
Attenzione: Il percorso di installazione di Cygwin, di Erika Enterprise ed i percorsi utilizzati per i workspace di RT-Druid (un workspace `e una cartella che contiene i progetti software realizzati dall’utente) NON DEVONO contenere spazi bianchi. Cartelle con nomi contenenti spazi bianchi possono provocare il malfunzionamento di Erika Enterprise.
Ad esempio, C:\MyApplications\Evidence\ e C:\MyApplications\Cygwin\ sono nomi corretti, mentre OCCORRE EVITARE nomi come C:\My Applications\Evidence\ o C:\My Applications\Cygwin\. La problematica relativa agli spazi nei nomi di file verrà risolta a breve nelle prossime versioni di Erika Enterprise.
L’installazione di Erika Enterprise e RT-Druid `e composta dalle seguenti parti:
• L’ambiente di sviluppo Eclipse, utilizzato da RT-Druid per fornire l’ambiente di sviluppo per le applicazioni basate su Erika Enterprise.
• Una versione del Java Runtime Environment (JRE) che deve essere installato sulla macchina su cui occorre installare RT-Druid (JRE `e necessario in quanto Eclipse `e stato completamente scritto utilizzando Java).
• I plugins di RT-Druid che forniscono il supporto per la generazione di codice per Erika Enterprise ed Erika Enterprise Basic.
• Il codice sorgente di Erika Enterprise o Erika Enterprise Basic.
• Il pacchetto Microchip MPLAB IDE.
• Il compilatore Microchip C30.
• Una versione del compilatore Microchip C30 ricompilata dai sorgenti GCC messi a disposizione da Microchip, che permette di compilare codice C senza la necessit`a di acquisire una licenza del compilatore C30 di Microchip.
• Un insieme di esempi per la piattaforma Microchip dsPIC (R) DSC che possono essere utilizzati per compilare un primo insieme di applicazioni per la scheda FLEX prodotta da Evidence/Embedded Solutions, la scheda Explorer 16 prodotta da Microchip, ed altre schede.
• Un sottoinsieme dell’ambiente Cygwin [1], che include un insieme di programmi di utilità come make e gawk, utilizzate nel processo di compilazione di una applicazione basata su Erika Enterprise.
Per installare il software, `e necessario seguire i seguenti passi:
1. Installate il vostro Java Runtime Environment (JRE) preferito, necessario per l’esecuzione di Eclipse e per l’esecuzione dei plugin di RT-Druid.
2. Installate l’ultima versione dell’ambiente Microchip MPLAB IDE. Selezionate tran- quillamente la directory di installazione predefinita. Alla fine del processo di installazione, `e necessario effettuare il reboot del sistema come richiesto dall’installer.
3. Installate il compilatore Microchip C30, disponibile dal sito web Microchip. Anche in questo caso, può essere utilizzata la directory di installazione predefinita.
Durante l’installazione potr`a venire richiesto di cambiare il “default environment”. Accettate il cambiamento.
4. Eseguite il pacchetto di installazione di Erika Enterprise e RT-Druid.
5. Il pacchetto richiederà la selezione di una lista di pacchetti da installare. Selezionate i pacchetti da installare e proseguite con la procedura di installazione
Erika Enterpise
6. Una volta terminata l’installazione, controllate la prima linea del file che si trova alla locazione evidencedir\bin\mymake_cygwin.bat (dove evidencedir e' la cartella scelta per l’installazione del sistema). Per esempio, se Cygwin `e stato installato nella cartella C:\cygwin, allora la prima linea di tale file dovr`a essere la seguente:
@set EE_BASH_PATH=C:\ cygwin \ bin\ bash
...ovvero, la linea deve contenere il percorso corretto verso il file bash.exe contenuto nella installazione di Cygwin. Se avete accettato le cartelle di installazione predefinite nell’installer, la cartella corretta deve essere C:\cygwin\bin\bash come specificato nell’esempio precedente.
La restante parte di questo tutorial suppone che Microchip MPLAB IDE sia installato nella cartella C:\Programmi\Microchip e che lo GNU Assembler per dsPIC (R) DSC sia installato nella cartella C:\Programmi\Microchip\MPLAB ASM30\ Suite\bin. Notate che questi valori possono essere differenti da quelli presenti sul vostro PC.

Prima esecuzione e configurazione di RT-Druid

Dopo aver installato tutti i pacchetti richiesti dal sistema, siete pronti per eseguire per la prima volta RT-Druid. Eseguite i seguenti passi:
1. Come primo passo, lanciate la Eclipse IDE dal menu Evidence all’interno del menu Start, scegliendo Start/Programs/Evidence/RT-Druid.
2. Una dialog box apparir`a richiedendo la scelta del workspace confermate la directory di default, e procedete premendo “OK”.
Attenzione: Il nome della cartella del workspace NON DEVE contenere spazi, altrimenti Erika Enterprise e RT-Druid potrebbero non funzionare correttamente.
3. A questo punto, apparir`a la finestra di benvenuto di Eclipsee.
4. Per essere in grado di compilare correttamente un applicativo, `e necessario indicare correttamente all’interno di RT-Druid la posizione del compilatore Microchip C30 e dell’assemblatore Microchip ASM30 fornito con MPLABIDE.
Dalla menu “Preference” cercate la scheda “RT-Druid/Oil/PIC30 Configurator”. La prima casella di testo, chiamata Gcc path, fa riferimento alla cartella di installazione del compilatore Microchip C30. La seconda casella di testo, chiamata Asm path, fa riferimento alla cartella di installazione dell’assemblatore ASM30 fornito con MPLAB IDE.
Attenzione: La cartella di installazione dell’assemblatore fa riferimento all’assemblatore ASM30 fornito con MPLAB IDE e non all’assemblatore fornito con il compilatore C30. La ragione della scelta `e che la cartella dell’assemblatore `e utilizzata sia per richiamare l’assemblatore sia per copiare il file crt0.s nella directory corrente. Deve essere fornita la cartella di ASM30 in quanto la posizione del file crt0.s `e diversa nelle due versioni di ASM30 fornite da Microchip (una in MPLAB IDE, una all’interno del compilatore C30).
5. Prima di creare e compilare la vostra applicazione, deselezionate la voce “Build Automatically” nel “Project” menu.

Compilare la vostra prima applicazione Erika Enterprise per dsPIC (R) DSC

Siamo a questo punto pronti per compilare la vostra prima applicazione Erika Enterprise. Per fare ciò, seguite i seguenti passi:
1. Selezionate “New Project”, poi “RT-Druid Oil and c/c++ Project” dal “File menu”.
2. Apparir`a una Dialog box. Selezionate un template per il nuovo progetto
3. Premete il bottone “Next”.
4. Inserite il nome del nuovo progetto, ad esempio myProject (ovviamente potete utilizzare nomi diversi). Premete il bottone “Finish”.
5. Siete a questo punto pronti per compilare l’applicazione. Premete il tasto destro del mouse sul nome del progetto nella navigation bar di Eclipse, e selezionate “Build Project”1.
6. A questo punto, il processo di compilazione parte.
7. Alla fine del processo di compilazione viene prodotto un file in formato ELF chiamato pic30.elf all’interno della directory Debug all’interno del progetto, come mostrato in Figura 4.7. Tale file `e il programma eseguibile che pu`o essere programmato sul device utilizzando MPLABIDE.
8. Il prossimo passo da eseguire riguarda la programmazione del file ELF generato durante la compilazione all’interno della scheda target. Per fare questo, occorre importare il file ELF all’interno del’ambiente di sviluppo Microchip MPLAB IDE. Per fare questo, eseguite MPLAB IDE. apparirà una finestra.
9. Scegliete “Import...” dal menu “File”
10. Apparira una dialog box. Selezionate il file pic30.elf prodotto dal processo di compilazione in Eclipse. Il file da importare si trova nella cartella del workspace che avete specificato all’inizio di questo documento. In questo esempio, il file `e memorizzato nella directory
c:\Programmi\Evidence\eclipse\workspace\ pic30_oo_mono\Debug.
11. Una volta importato il file ELF all’interno di MPLAB IDE, siete pronti per effettuare una sessione di programmazione e debugging come normalmente avviene con il software fornito da Microchip. Occorre inoltre notare come non ci sia bisogno di creare un “progetto” di MPLAB IDE, in quanto l’intero processo di compilazione e gestito da Eclipse. Ad esempio, Figura 4.11 mostra la finestra “Disassembly Listing” e la finestra “Program Memory”. Notate come MPLAB IDE riconosca correttamente i simboli di debug del codice sorgente prodotto e compilato all’interno
dell’ambiente Eclipse.
12. A questo punto `e possibile far partire una sessione di debugging e programmazione per la vostra applicazione demo usando MPLAB IDE.

Acquista i prodotti EVIDENCE
http://store.emcelettronica.com/index.php?cPath=3&sort=3a&filter_id=12&language=it

Sito EVIDENCE
http://www.evidence.eu.com/

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 17 utenti e 50 visitatori collegati.

Ultimi Commenti