Home
Accesso / Registrazione
 di 

Samsung annuncia al mondo il suo Exynos Quad Core; l'ARM Cortex-A9 è pronto a lavorare su applicazioni mobile.

exynos4quad

Samsung ha, di recente, annunciato il nuovo Galaxy. Ma questa non è l'unica novità importante. Ciò che cattura maggiormente l'attenzione è ciò che c'è dentro il nuovo smartphone. L'Exynos 4 Quad! Tramite un video caricato di recente su YouTube, direttamente da Samsung, il nuovo processore dimostra tutto il suo potenziale e strizza l'occhio allo smartphone del futuro.

È di pochissimi giorni fa la notizia che Samsung ha finalmente rilasciato il primo processore quad-core basato su Cortex-A9 costruito con tecnologia High-k Metal Gate (altrimenti nota con l'acronimo HKMG). Questo particolare processo tecnologico fa esplicito riferimento, all'interno del suo nome, all'utilizzo di materiali con alto valore di costante di elettrica (tenendo sempre come materiale isolante di riferimento la silice) che viene utilizzato nei processi tecnologici che portano alla creazione di prodotti in semiconduttore tramite i quali viene rimpiazzato il biossido di silicio (SiO2) come materiale di gate. L'implementazione in oggetto è una delle più utilizzate strategie immaginate ed utilizzate per riuscire ad inseguire e realizzare la miniaturizzazione dei componenti microelettronici.

Questo concetto viene molto sinteticamente tirato in ballo quando si parla della legge di Moore.

L'Exynos 4412 è un processore che lavora a 1,4 GHz che verrà largamente impiegato in un gran numero di smartphone e tablet. Le sue caratteristiche, infatti, rendono possibile raddoppiare la potenza del processore addirittura consumando il 20% in meno (parliamo, ovviamente, di potenza). Tutto questo risulta tanto più mirabile quanto è possibile con un processore realizzato con tecnologia a 45 nm.

Come accennato, il vero punto di forza del nuovo nato in casa Samsung è proprio l'efficienza in termini di potenza, migliorata rispetto ad ogni predecessore grazie alla funzionalità “hot-plug”, che permette l'accensione e lo spegnimento di ciascun core e per ciascun core una funzione di “dynamic voltage & frequency scaling” (frequentemente identificato dall'acronimo DVFS). Il processore in oggetto è compatibile con il suo “omologo” dual core, ovvero l'Exynos 4 Dual (anche noto come Exynos 4212) ed è proprio con questo che viene fatto il confronto diretto di prestazioni per verificare, e dimostrare, quanto vantaggioso possa essere oggi scegliere di utilizzare il nuovo processore.

Tra le novità che questo prodotto implementa ci sono anche funzionalità video (tra cui codec) che permettono addirittura la registrazione e la riproduzione di filmati a 30 frame al secondo. La codifica, in particolare, è realizzata tramite codec MPEG (MPEG4, MPEG2 e WMV9).

L'interfaccia HDMI, nonché il processore per l'elaborazione delle immagini integrato dedicato alla videocamera, completano il quadro. Di seguito, viene mostrato un esplicativo diagramma di tutte le funzionalità che possono essere sfruttate e piacevolmente eseguite grazie al nuovo hardware:

Tra le novità che Samsung ha potuto vantare del nuovo Exynos 4 Quad c'è anche il completo supporto per la risoluzione WQXGA (acronimo di Widescreen Quad eXtended Graphics Array). Si tratta di una risoluzione standard (2560 x 1600 pixel); i test, che mettono a diretto confronto le due generazioni di processori, hanno dimostrato che c'è un netto miglioramento delle prestazioni nell'ultimo arrivato, sia per quanto riguarda la CPU sia per quanto concerne la dissipazione di potenza associata all'utilizzo del processore grafico. Ma anche la grafica 3D dei videogiochi ne ha nettamente beneficiato.

Gli annunci di questi vantaggi, a cui siamo quasi abituati ogni qual volta nasce un nuovo processore, proprio nei campi di cui abbiamo fatto menzione in precedenza possono però essere una carta veramente vincente.

Chi ha familiarità con la tecnologia dei semiconduttori sa bene che non è soltanto la dissipazione di potenza in sé che crea problemi di stabilità, durata ed efficienza ma anche il rapporto con la dissipazione del calore, che ne può anche inficiare la durata e le prestazioni nel tempo. Banalmente, però, un processore meno consuma e meno riscalda. Ecco, quindi, che da questa ovvia considerazione scaturisce, chiaramente, come questi risultati possono aprire grosse opportunità commerciali, garantendo agli utenti prestazioni di altissimo livello senza gli inconvenienti delle problematiche “annesse”.

Tra le promesse che questo prodotto fa al mercato, ci sono, quindi, alte prestazioni per la “vita on-the-go”. Il multitasking, in particolare, potrebbe diventare una solida realtà, ora che questa opportunità è commercialmente disponibile. La possibilità di sperimentare performance di alto livello quando ci si sposta da un client di messaggistica istantanea multi-piattaforma alla navigazione sul Web, per passare in scioltezza alle attività sui social network, potrebbero dimostrare parte dell'alto livello di prestazioni promesse.

La grafica 3D promossa e pubblicizzata sul sito dell'Exynos 4 Quad viene definita “capace di portare alla vita i giochi”. Sebbene sappiamo che questi miracoli non sono possibili; pur tuttavia, effettivamente, certe immagini mostrate in quel video stuzzicano la fantasia di poter essere un guidatore in una gara automobilistica, per un'esperienza che potrebbe addirittura ricordare quella che quasi tutti abbiamo fatto di fronte ad una consolle.

A cosa può servire dunque? A chi può essere utile? Dov'è la novità? Beh, per gli amanti del genere, sicuramente offre una serie di applicazioni davvero interessanti, nonché variegate. Per chi invece non è ancora entrato in questo mondo, sicuramente questa potrebbe essere la volta buona per affacciarsi.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 51 visitatori collegati.

Ultimi Commenti