Home
Accesso / Registrazione
 di 

Scritte scorrevoli con orologio - 1

Scritte scorrevoli con orologio

Finalmente! Ecco un visualizzatore di scritte scorrevoli fatto come si deve. Siamo più che certi che, visto questo articolo, avete pensato proprio questo: e già, perché stavolta abbiamo preparato un dispositivo capace di visualizzare scritte scorrevoli utilizzando una circuitazione relativamente semplice, modulare, che permette di semplificare il montaggio; il tutto è gestito da un microcontrollore Z8 della Zilog, che controlla la matrice di diodi in modo da visualizzare normalmente l’ora e, ogni minuto, la scritta scorrevole programmata nella sua memoria EPROM.

In pratica il display di cui è provvisto il dispositivo visualizza normalmente l’ora, e ogni minuto la toglie facendo scorrere la scritta memorizzata; passata la scritta torna l’ora. Il circuito di controllo è semplicissimo e si limita praticamente allo Z8 e alle sue linee di comando: con esse impartisce ordini alla logica disposta su ciascuna delle schede del sistema di visualizzazione, e comanda (tramite transistor) le linee di LED. Il sistema che proponiamo impiega una matrice di 7 righe per 36 colonne, utilizzando quindi tre moduli di visualizzazione a LED da 7x12: ogni modulo dispone quindi di un display formato da 7x12 LED, organizzato in 7 righe e 12 colonne.

Se consideriamo che ciascun carattere è visualizzato su 6 colonne e che lo spazio tra i caratteri è di una colonna, notiamo che con il nostro display possiamo rappresentare fino a 6 caratteri: non è quindi un caso che l’orologio visualizzi l’ora nel formato ore, minuti, secondi: ad esempio le 4, 30 minuti e 30 secondi sono visibili sul display nel formato 04:30:30. Hardware e software sono, in questa applicazione, strettamente legati tra di loro; tanto legati da poter affermare che non si può capire come funziona il programma senza comprendere contemporaneamente anche lo schema elettrico e viceversa.

Poiché risulta difficile descrivere contemporaneamente programma e circuito elettrico, iniziamo la nostra analisi con la sezione software rammentando che eventuali dubbi di percorso saranno chiariti completando la lettura di tutto l’articolo.

scritta_scorrevole_scan

Il flow-chart del programma principale, siglato MF83, è riportato in queste pagine; come si può osservare, dopo l’accensione il microcontrollore procede alle varie inizializzazioni: setta i bit della porta 2 come uscite, predispone il timer (T0) in modo da generare un interrupt ogni 5 millisecondi e il timer T1 per produrre un altro interrupt, però ogni 0,5 msec. Imposta poi l’ora sulle 12:00, ovvero memorizza nel registro dedicato alle ore il numero 12 e in quello dei minuti lo 0. Terminata questa fase, il micro esegue il “main program” che, nel nostro caso, coincide con l’istruzione “loop jp loop”: il micro non esegue apparentemente alcuna istruzione valida. Nel contempo però lavorano i due timer e le relative subroutine di interrupt. Analizziamone una per volta, e vediamo adesso come viene gestito l’orologio osservando il funzionamento del timer T0: la relativa routine è quella esplicitata dal diagramma di flusso che inizia con TIME.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 19 utenti e 83 visitatori collegati.

Ultimi Commenti