Home
Accesso / Registrazione
 di 

Sharp Microelectronics Europe: il nuovo stabilimento giapponese

Il nuovo stabilimento di Sharp basato sulla riduzione degli sprechi.

In occasione del consueto evento di Seeon l’azienda Sharp ha messo in chiaro le proprie strategie produttive, basate sostanzialmente su un sistema in grado di evitare la produzione di biossido di carbonio e di eliminare gli sprechi d’acqua. L’azienda infatti parla di una nuova struttura situata in Giappone, precisamente in Sakai City, la cui costruzione è cominciata nel novembre del 2007; il nuovo stabilimento è stato progettato per la realizzazione di un complesso produttivo dedicato alla diffusione di pannelli Lcd e di celle solari a film sottile.

La nuova strategia impiegata da Sharp

Come ha spiegato Maximilian Huber, presidente di Sharp Microelectronics Europe, in occasione del consueto evento organizzato nella splendida cornice del monastero di Seeon per spiegare le proprie strategie, l'azienda ha infatti realizzato un sistema di produzione completo in grado di evitare la produzione di biossido di carbonio e di eliminare il più possibile gli sprechi di acqua. Si tratta del nuovo stabilimento di Sakai City, nella prefettura di Osaka, in Giappone, la cui costruzione iniziata nel novembre 2007 si è appena conclusa, portando alla realizzazione di un complesso produttivo all'avanguardia dedicato alla produzione di pannelli Lcd e di celle solari a film sottile. Il nuovo complesso produttivo permetterà di immettere sul mercato due linee di prodotti rispettose dell'ambiente: pannelli Lcd ad alta efficienza energetica e pannelli per la produzione di energia solare.

Il nuovo stabilimento supera i benchmark in termini di produzione realizzata con il risparmio di risorse. Infatti, oltre a impiegare sistemi per la gestione dei rifiuti e il riciclo dell'acqua, come quelli che si sono già dimostrati vincenti nell'impianto di Kameyama, i tetti di tutto lo stabilimento sono dotati di pannelli solari, in grado di generare 18 WM di elettricità a beneficio dell'impianto stesso. Inoltre, circa 100.000 luci Led collocate sia all'interno che all'esterno consentono di ridurre drasticamente i consumi di energia per l'illuminazione dell'intero complesso.

Innovazione nella produzione

Nel nuovo complesso produttivo, la concentrazione unica di specialisti, know-how e strutture produttive d'avanguardia in un unico luogo, ci permetterà di raggiungere nuovi livelli di produzione integrata. Oltre ai notevoli vantaggi in termini di tempo e di costi, ciò rappresenta un enorme potenziale di innovazione, poiché tutta la catena produttiva trae vantaggio dagli importanti miglioramenti della tecnologia Lcd.

Il nuovo stabilimento è infatti il primo al mondo ad adottare substrati di vetro di decima generazione. Grazie alla tecnologia proprietaria di allineamento fotografico, l'impianto è in grado di produrre pannelli ad alto contrasto, efficienti dal punto di vista energetico, di larghezza anche superiore a 101 cm, e segna così l'inizio di una nuova era nel settore dei grandi display. Per quanto riguarda dunque le tecnologie che verranno sviluppate, Huber ha confermato la focalizzazione di Sharp nello sviluppo di ulteriori miglioramenti della tecnologia Led , in grado già oggi di consentire un risparmio pari anche a 1 settimo delle'energia utilizzata nelle abitazioni, nello sviluppo di Lcd in grado di ridurre il consumo energetico delle diverse applicazioni, dall'e-signage, ai dispositivi portatili, fino ai grandi schermi televisivi, e sulla nuova proposta di solar solution, ovvero di nuovi approcci all'uso di pannelli solari come componenti di alimentazione off-grid e in apparecchi stand-alone.

L'ingresso di Sharp nel settore dei componenti per applicazioni fotovoltaiche si è da poco concretizzato con l'introduzione di un pannello solare ad alta efficienza per applicazioni mobili che stabilisce un nuovo standard nel settore. Con un totale di dieci celle, il nuovo pannello solare produce una tensione in uscita di 5V, per un massimo di 60 mA. Le sue celle, costruite in silicio policristallino, raggiungono un'efficienza del 12,8%, circa il doppio di quella che si raggiunge utilizzando silicio amorfo tradizionale. Il pannello può essere facilmente integrato nell'alloggiamento di dispositivi mobili, grazie alle sue dimensioni compatte e al suo ridotto spessore. I componenti fotovoltaici Sharp sono indicati non solo a fornire alimentazione a telefoni cellulari, ma anche a contribuire a prolungare l'autonomia di laptop, dispositivi palmari industriali e apparecchiature di misura. Anche semplici applicazioni come lampade stradali a Led possono essere gestite come unità completamente autosufficienti grazie all'energia solare. Nel corso del prossimo anno, Sharp punta ad ampliare gradualmente la propria gamma di componenti fotovoltaici, per coprire l'intero spettro delle applicazioni mobili.

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti