Home
Accesso / Registrazione
 di 

"Solar India", il progetto di sviluppo dell'energia solare in India

solar india energia solare

Solar India è il progetto per lo sviluppo dell'energia solare che il governo indiano intende seguire da qui al 2022 per far fronte ai pericoli legati al cambiamento climatico

L'energia solare su vasta scala: Solar India

L'india si muove per sviluppare su vaste dimensioni la produzione di energia solare con il progetto Solar India. Il ministro addetto alle energie nuove e rinnovabili ha descritto i dettagli delle politiche per lo sviluppo di energia solare in un discorso al parlamento. Una delle otto missioni chiave è proprio il piano nazionale di azione sul cambiamento climatico, Solar India. Il progetto prevede tre fasi per ultimare l'impementazione di un sistema che avrà la capacità di 20 mila Megawatt entro il 2022. 

Le fasi del progetto Solar India

La prima fase durerà fino al 2012 o 2013, la seconda fase dal 2013 al 2017 e la terza dal 2017 al 2022. In un primo momento il progetto si focalizzerà sulla cattura delle opzioni più a portata di mano del calore solare; integrazione delle soluzioni casalinghe che possono produrre energia senza servirsi della rete elettrica e sviluppo della condivisione delle risorse tramite la stessa rete.

Nella seconda fase il governo si occuperà di aumentare in modo significativo la capacità di produzione in modo da fornire elettricità solare su vasta scala e di diffonderne l'utilizzo.

Gli obiettivi includono raggiungere la capacità di 1000 MW di energia solare prodotta e connessa alla rete elettrica entro il 2013, e altri 3000 MW entro il 2017 attraverso l'obbligo alle aziende di investire nelle energie rinnovabili, accompagnato da tariffe preferenziali.Alla fine di ogni fase, e a metà durante le prime due, ci sarà una valutazione dei risultati ottenuti e una revisione delle capacità e degli obiettivi per le fasi successive.

I rapporti verrano stilati sulla base dei costi in corso d'opera e delle novità tecnologiche, sia domestiche che mondiali, con l'obiettivo di prevenire il governo da sforamenti di budget in caso in cui l'evoluzione dei costi non segua l'esito previsto.

Il futuro dell'energia solare e del progetto Solar India

Il raggiungimento dell'ambizioso obiettivo del 2022 di arrivare a 20 GW e più dipenderà dalle prime due fasi, che, se otterranno i risultati sperati, potrebbero portare l'energia solare a competere con la tradizionale rete elettrica. La parità di forniture tra le due reti è prevista per il 2030, anche se il governo spiega che questo cammino dipenderà anche dall'evoluzione mondiale, dallo sviluppo delle tecnologie e dai fondi.

In ogni caso esistono già sistemi di raccolta di energia solare indipendenti che possono soddisfare le necessità in campo rurale, con costi accessibili e in fase di diffusione. I prossimi tre o quattro anni saranno fondamentali per il progetto Solar India. Il consiglio dei ministri ha approvato l'installazione di sistemi a energia solare da 1100 MW connessi alla rete elettrica e 200 MW indipendenti, sia impianti termici che fotovoltaici. Inoltre, le decisioni del governo prevedono lo sviluppo del mercato indigeno delle energie sostenibili.

Secondo queste previsioni, per i prossimi tre anni la compagnia elettrica indiana comprerà energia solare generata da produttori indipendenti. I prezzi e il periodo in cui durerà questa iniziativa devono ancora essere essere fissati.

Lanciando il piano di azione nazionale indiano per rispondere ai cambiamenti climatici, il primo ministro Manmaohan Singh ha affermato "Nei prossimi anni abbiamo l'occasione di poter essere i pionieri di un cambiamento graduale verso le risorse di energia rinnovabili. In questo tipo di strategia, il sole occupa il posto principale, come è giusto."

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 3 utenti e 51 visitatori collegati.

Ultimi Commenti