Sorprendente scoperta nella variazione dei superconduttori

superconduttori MIT

I ricercatori del MIT hanno scoperto che alcuni superconduttori ad alta temperatura mostrano delle variazioni su scala atomica, variazioni totalmente sconosciute in una proprietà conosciuta come superficie di Fermi (cioè la misura della distribuzione degli elettroni in un materiale).

I superconduttori sono dei materiali che mostrano un complesso fenomeno, la superconduttività. Al di sotto di una temperatura, detta “temperatura di transizione”, i superconduttori cessano di opporsi al passaggio della corrente elettrica ed espellono i campi magnetici che si trovano all’interno (effetto Meissner). La temperatura di transizione dipende dalla natura del materiale, dalla presenza dei campi magnetici e dalla densità di corrente che attraversa il materiale. I ricercatori del MIT hanno scoperto che alcuni superconduttori ad alta temperatura mostrano delle variazioni su scala atomica, variazioni totalmente sconosciute in una proprietà conosciuta come superficie di Fermi (cioè la misura della distribuzione degli elettroni in un materiale).

Probabilmente i ricercatori hanno l’opportunità di capire finalmente perchè, in una vasta nuova classe di materiali, le interazioni tra gli elettroni (che generalmente si possono ignorare, tanto sono deboli) controllano la fisica del materiale. Finora i fisici credevano che la superficie di Fermi fosse uniforme attraverso qualunque materiale, ma in questa nuova classe di superconduttori perfino gli elettroni separati dalla distanza un solo atomo sono molto differenti!. I ricercatori del MIT non sono soli in questo lavoro che potrebbe riservare altre sorprese: anche i ricercatori della Nagoya University (Giappone) e Brookhaven National Laboratory stanno dando il loro contributo.

STAMPA     Tags:

Leave a Reply