Home
Accesso / Registrazione
 di 

TAP FINGERS, la nuova generazione di mouse intelligente, divertente e assolutamente easy

IMAG0272

Tap fingers: sistema innovativo di mouse, pensato per semplificare il normale utilizzo del mouse usando i movimenti naturali di ogni dito. il pollice ha la proprietà di alzare e abbassare la pagina oppure ingrandire e diminuire per esempio un progetto in corso d'opera su autocad. l'indice è la parte fondamentale del tap fingers, ha la proprietà di puntare la freccina con estrema precisione e accuratezza. il medio agisce sul "clic" sinistro del comune mouse l'anulare agisce invece sul "clic" destro del mouse. il terzo tasto, prima incorporato alla rotellina è stato "montato" sulla pcb di controllo, così da semplificare la funzione clicca e sposta. L'innovativo sistema tap fingers è molto leggero e compatto. E'indossabile grazie a micro-elastici posti sulle falangi, che permettono una fantastica libertà di movimento senza ostacolare la scrittura sulla tastiera. prossimamente il sistema sarà migliorato per essere indossato con una semplicità tipica degli orologi.

La nascita dell’idea:

l’idea di realizzare questo prototipo è nata semplicemente su un treno, il treno intercity che mi riportava a casa dopo tanto tempo. Mentre mi preparavo a lasciare il vagone ho sfiorato il finestrino e mi sono apparse come delle immagini davanti. Il mio pensiero ha subito immaginato come sarebbe il futuro se invece di usare un comune mouse ci sarà un sistema dove è direttamente la mano a comandare il computer con dei semplici movimenti delle dita, movimenti assolutamente naturali senza impedimenti e oggetti pesanti tra le dita. L’idea era inizialmente poco convincente ma durante una sosta del treno mi sono lasciato scivolare la mano lungo il jeans e ho collegato subito quel preciso movimento al movimento che potrebbe avvenire durante lo spostamento di un file da un punto all’altro. Ho anche pensato a come sarebbe stato semplice utilizzare la comune rotellina insieme al pollice, analizzando il movimento che il nostro ditone compie ho pensato di posizionare la rotella su di esso senza ostacolarne il movimento naturale, anzi far salire e scendere la pagina è davvero molto intuitivo e banale, perché sembra di prendere un foglio e trascinarlo in basso o viceversa esattamente come accade in un mouse.

La produzione dell’idea:

per realizzare questo prototipo ho messo in moto molti amici e famigliari, componenti e materiali che mi servivano erano poco reperibili in città, ma pian piano ho ottenuto ciò che mi serviva. Esattamente nel mese di gennaio ho iniziato a costruire il mio prototipo, subito era necessario qualche lavoro di rifinitura dei componenti “meccanici” e successivamente ho realizzato le saldature necessarie a “smontare” i componenti da disporre sulle dita. Sensore ottico, diodo led, piastrina di plexiglass, tasti destro e sinistro e infine la rotellina. Dopo averli perfezionati per adattarsi al meglio alle mie dita, ho potuto riassemblare tutto con la mia saldatrice a stagno con i fili più piccoli che ho potuto recuperare. La pcb del mio progetto è stata recuperata da un vecchio mouse sfruttando la sua connessione wireless ho risparmiato molti soldi. Ispirandomi alla mano di “Iron man” il noto film americano ho voluto disporre i componenti proprio pensando di creare una mano bionica. Infatti la mia idea finale è ancora lontana dall’essere realizzata, però sono alla ricerca dei materiali utili a migliorare il tempo che necessario a disporre i vari pezzi sulla mano. Infatti al momento, come potete notare in foto ho utilizzato delle striscioline elastiche per dare stabilità e rigidità ai pezzi, ma a breve ho in mente di studiare un metodo tipo molletta per indossare velocemente ogni pezzo e viceversa.

Caratteristiche generali:

il sistema Tap finger funziona con una semplice pila tipo AA, reperibile in ogni negozio di elettronica. Incredibilmente leggero e assolutamente impercettibili le sue dimensioni si appresta ad essere molto comodo da usare al contrario di un pesante mouse. La sua grandissima caratteristica è l’assenza di attrito tra superficie e componenti, il quale permette alla mano di muoversi liberamente. Il sistema tap finger permette anche la scrittura sulle comuni tastiere senza problemi, quindi non necessita di rimozione dalla mano. Movimenti naturali, spontanei e totale assenza di stress sono assicurati!!!!

Come funzione il sistema:

Il principio di funzionamento del lettore ottico più recente è completamente diversa dalla prima generazione di strati ottici. Il lettore non è il classico trasduttore ottico / elettrico, (fotodiodo), che riceve un segnale di luce riflessa da una superficie come in lettori CD, ma una vera fotocamera vede l'immagine della superficie. E 'un capolavoro della microelettronica, resa possibile dalle ingenti investimenti di un certo numero di chip che hanno incapsulato in un contenitore di plastica poco costoso: una macchina fotografica, un DSP (Digital Signal Processor) e un convertitore di segnale atto a fornire i dati in formato PS / 2 o USB. Il cuore del sistema o meglio l'occhio, è un sensore CCD (Charge Coupled Device) con una risoluzione di 328 pixel (18x18) su una superficie di 3 mm di diametro. Ogni 40mS, più che sufficiente velocità per manovrare il mouse, l'immagine viene catturata e inviato al DSP, che confronta ogni immagine microscopica con il precedente matematicamente calcolare la direzione e la distanza che il topo è stato spostato Un sistema di lenti focalizza la luce emessa dal LED, in un piccolo foro di sotto del piano del mouse. L'angolo di emissione del fascio di luce è di circa 30 °. La densità di potenza ottica emessa dal foro piccolo, di circa 1-2 mm, varia dal 10-55 W/m2, dipende dalla luminanza media della superficie incorniciata (chiaro o scuro.). Normalmente questi dispositivi, per quanto riguarda la sicurezza, sono in prima classe. Un secondo foro a distanza molto ravvicinata dal primo, è l'occhio attraverso cui un sistema di lenti focalizza l'immagine sul CCD-chip. La sensibilità della micro-camera è volutamente bassa per evitare di essere influenzata dalla luce ambientale. La distanza dalla superficie di contatto del CCD è di circa 2/3 mm. il restante circuito, integrato nel chip, è uguale a un mouse normale meccanico, che vi riassumo brevemente. Le coordinate calcolate nella posizione del mouse sono convertiti nel formato di comunicazione seriale standard PS / 2 o convertito da un altro chip il nuovo bus USB. Lo schermo è formato da una griglia invisibile. (Si pensi alla trama di una carta millimetrata) Ogni schermo quadrato è identificato da due numeri che rappresentano la posizione di coordinate orizzontali e verticali. Il computer fornisce automaticamente i segnali di posizione del cursore del mouse iniziale. Spostando e modificando le coordinate che a sua volta spostano il cursore sullo schermo.

le caratteristiche di lavoro:

Se abbiamo capito il principio di funzionamento, possiamo capire il tipo di superficie più adatta al funzionamento. Il DSP deve elaborare differenti immagini, in pratica, segni e linee. Infatti il contenuto informativo sulla matrice di pixel 18x18 varia a seconda delle superfici sottostanti al sensore ottico, le superfici migliori sono: legno con venature, tessuto di jeans e fogli di carta con testo. E' importante che la fotocamera non si lascia ingannare dai riflessi o diffusioni di luce causate da materiali vetrosi o smerigliati, ovviamente non funziona su uno specchio.

infine vediamo come in futuro sarà estremamente semplice usare questo sistema:

 

TAP FINGERS

 

 

Manuel Rolando

AllegatoDimensione
design tap finger.zip256.27 KB

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di malpiero

https://www.google.it/search?

ritratto di Emanuele

@malpiero

Potresti spiegare il senso di questo commento?

ritratto di simuz

C'è da dire che se

C'è da dire che se l'utilizzatore muove la mano involotariamente sono problemi seri!

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

è davvero complicato fare errori perchè la nostra mano non fà movimenti involontari senza il nostro consenso, comunque il fingertip è una gran bella IDEA ma ancora retrò rispetto alla mia!!!
E' PESANTE PER IL DITO
POSSIEDE ANCORA IL FILO

ritratto di Simuz

Mi sembra scontato, piuttosto

Mi sembra scontato, piuttosto bisognerebbe rimanere fermi con il pollice e con l'indice nel momento in cui non si usano, con il mouse si ha possibilità di appoggiare la mano e restare in uno stato di riposo ( il click di un tasto ha una resistenza propria opposta alla forza del dito e questo discorso si potrebbe repplicare per il movimento del puntatore, con questa nuova metodologia un minimo spostamento delle dita causerebbe una determinata azione non voluta

ritratto di Incredulo

Cioe', fammi capire, hai

Cioe', fammi capire, hai smontato un mouse e hai disposto i componenti sul guanto?
Questo concorso sta tirando fuori dei veri furbacchioni.

ritratto di Emanuele

@incredulo

Io vedo un bel progetto nato da una buona idea, potresti spiegare cosa intendi per "furbacchioni" perchè detto cosi ha poco senso....

ritratto di Incredulo

Emanuele, non so se ci fate o

Emanuele, non so se ci fate o ci siete.
L'idea del nostro amico non e' malaccio come concetto, e si presta anche a ragionarci.

Io vedo un'idea simpatica ma un progetto inesistente.

Esistono dei mouse da dito (il link su google del primo commento lo citava), ma l'approccio di prendere un mouse, fare un sacco di fatica per smontarlo e posizionare i componenti sulla mano e' una cosa, mentre presentare un progetto completo, come pure si sono visti in questa sede e' un'altra.
Dire che questo e' un bel progetto, significa dire che il sistema di gestione dei lampioni con i pannelli solari e' un progetto della NASA, divino, esagerato... non c'e' storia (e infatti non c'e'!). Tanto per fare un esempio...

O per te sviluppare schema, firmware, software e' lo stesso che dissaldare un po' di componenti e ricablarli ?
Forse pero' sto sottovalutando - per difetto di documentazione - il lavoro del nostro amico. A me pare un mouse (logitech?) smontato.

Ti prego di pubblicare questo commento solo se lo ritieni necessario. Non faro' casino se me lo censuri.

ritratto di Emanuele

Non votarlo

Perche dovrei non pubblicarti? Hai espresso il tuo parere. Semmai eviterei di continuare nell'anonimato, discutere con un "incredulo" è già difficile, se poi è anche "anonimo"....

Apri un argomento del forum se vuoi ed approfondiamo il discorso, forse ne vale la pena, a mio avviso potranno nascere profonde riflessioni sul ruolo del progettista elettronico.

ritratto di Incredulo

Anche il testo e' copiato....

Emanuele, ti ringrazio della tua disponibilita', e nel voler continuare la conversazione.
Essere anonimo e' una possibilita' offerta dal tuo blog, e la sfrutto. Scusami se risulta fastidiosa.

Spero che il link che sto postando si legga.

**********************************************************************************admin

La possibilità di essere anonimi è offerta a chi vuole contribuire alla vita sociale, condividendo il proprio know-how senza dover perdere tempo con la registrazione (doverosa per motivi di spam) non per chi vuole nascondersi.

Come già detto, esci dall'anonimato, apri un argomento nel forum e ne discutiamo.
(riattivando il commento)

Emanuele (admin)

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

caro sig. inesistente,

io posso dire si di non avere molta documentazione a rigurdo del progetto ma posso garantire che non è come sembra, dietro questo progetto c'è molto lavoro che aimè sarà poco per voi ma moltissimo per me.

io sono ancora a livelli di preparazione in elettronica base o forse elementare, e posso dire di non essere bravo come voi ma ti posso garantire che non appena inizierò la mia università faro del mio meglio per programmare, progettare, sviluppare e inventare.

siamo tutti bravi a fare i superiori con ragazzi che si stanno facendo le ossa.

cordiali saluti
manuel

ritratto di Emanuele

Basta!

I commenti sono aperti per discussioni tecniche!

Accettiamo commenti anche con segnalazioni e posizioni personali, ma per approfondire e "chiarirsi" c'è , come scritto anche nel regolamento, il forum con l'apposito argomento già creato.
http://it.emcelettronica.com/forum/make4cash-progetto-migliore-ricompensato-con-1000-euro

Quindi basta con questi battibecchi inutili!

ritratto di Mamma di Manuel

MI spiace ma manuel non è

MI spiace ma manuel non è furbacchione ma un vero genio...già da piccolo inventava...cè l'ha nel DNA....parola di mamma!!!!!ciao a tutti...:)

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

purtroppo non è semplice come sembra!! non ho pubblicato tutto ciò che avevo quindi non puoi capire il tempo che ci vuole a disassemblare tutto il mouse, è un operazione delicata e molto difficile perchè i micro componenti non possono stare sotto fusione per più di 2 secondi quindi sono stati utilizzati macchinari appositi per saldare SMD.

PRIMA DI COMMENTARE PENSATE!!!! NON SIATE COSI PESSIMISTI
L'ITALIA HA BISOGNO DI RICERCA E INNOVAZIONE!!!

ritratto di Emanuele

Complimenti

Complimenti per l'idea e la realizzazione. Vorrei chiederti se hai provato l'utilizzo per un intera giornata, in particolare per l'ergonomia. Con il mouse la mano è appoggiata, quindi in teoria dovrebbe fare meno fatica rispetto al tap finger, oppure no?

Inoltre, secondo me, andrebbe sviluppata meglio la soluzione senza guanto. Lo vedo abbastanza "scomodo" e commercialmente poco attraente. Trovo molto accattivanet invece l'idea delle dita-mouse. Ma è una opinione personale.

Ultima osservazione: hai pensato di dotare il dito indice anche di un micro-sensore di vibrazione (oppure inserirlo sotto il ccd) per simulare l'effetto touchpad dei notebook.
In questo modo l'indice, oltre al posizionamento potrebbe anche simulare il mouse-sinistro ed il doppio-click con un colpetto singolo o doppio (come con i notebook appunto)
La rotellina sarebbe un optional e quindi basterebbe solo aggiungere il mouse-destro.
E tutto si semplificherebbe molto.

Che ne pensi?

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

ciao emanuele,
ti ringrazio per i complimenti, sono felice che vi piaccia.

tutte le cose che hai detto sono già in elaborazione... sto sviluppando diversi tap-fingers appunto per variare e semplificare alcune cose.
per esempio avevo intenzione di eliminare il guanto che forse è utile d'inverno ma non d'estate e utilizzare delle mollette ridisegnate apposta per non dare fastidio all'utilizzatore, inoltre sto pensando di alleggerire ancora di più il sistema mettendo una mini-batteria ai litio-ioni per una durata quasi infinita e risparmiare metà del peso.

il peso del sistema sulla mano è già nullo anzi posso dire che già cosi è molto divertente perchè può essere usato su ogni superficie, è vero che la mano non si può più appoggiare al mouse ma c'è di meglio!!! ogni essere umano quando lascia il mouse, magari ha lo stimolo di toccarsi il viso, la gamba ecc con questo sistema se migliorato( work in progress) può eliminare il lavoro forzato sulle superfici vicino al pc e utilizzarlo ovunque vuoi e quindi anche con le bracci conserte a se'....
sono solo esempi ma basta pensare alla propria mano e i movimenti che fà, nessuna cosa meglio di questa può eliminare il proplema di stare li a muovere il noioso topo sul tavolo.

per quanto riguarda il sistema touchpad dei pc come il touchpad apple sto studiando come migliorarlo, è ancora più difficile ma ci proverò. i principali problemi sono sempre le finanze.

manuel
grazie dei consigli

ritratto di Emanuele

Batteria, energy harvesting e MEMS

Alla batteria avevo pensato, ma credo la mini stilo sia sempre la soluzione migliore sia per la reperibilità che per la capacità. Una pila bottone (CR2032 ad esempio) anche se comune (meno della stilo comunque) comporterebbe problemi di "assemblaggio".
Anche l'assorbimento non è trascurabile perche comunque la trasmissione radio deve essere a pieno segnale e la batteria dovrebbe durare almeno alcuni mesi.

Da approfondire l'integrazione con accelerometri mems, forse anche in relazione ad un possibile accumulo di energia dovuto al movimento (energy harvesting).
Un mouse....ops Un Tap Finger che si ricarica da solo sarebbe ancor piu interessante. In questo caso la batteria potrebbe anche essere custom ma la miniaturizzazione del circuito sarebbe fondamentale.

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

l'idea dell'energy harvesting mi piace molto!!!
non ci avevo ancora pensato, però invece di sfruttare il movimento della mano che magari potrebbe dare qualche disturbo avevo pensato ad una base per ricaricarlo, sai tipo le basi per gli smartphone che lo appoggi nella sede e si autoricarica.
la mia idea però non si ferma solo alla ricarica del tap-fingers ma anche alla ricarica del cellulare, sveglia, radio fm, radio mp3 e anche con funzione lampada... una specie di cubo multifunzione(magari con sistema android)... per l'ufficio o per la cameretta...
posso chiederti una cosa: percaso è possibile partecipare al concorso con un progetto secondario però di supporto al primo??? appunto per far vedere come intendo sviluppare l'idea...

ritratto di Emanuele

E' possibile partecipare anche con + progetti

E' possibile partecipare anche con + progetti, ma non di supporto al primo.

Ovviamente i progetti potrebbero essere collegati, ma sia chiaro, uno NON deve essere una promozione dell'altro.

ritratto di manuel.teck-eco

certamente

si ovviamente lo immaginavo, posterò un nuovo articolo dopo che sarà moderato da voi in cui mostrerò la nuova idea che ho in mente.
però non credo di farcela per il concorso ci vuole molto tempo.

ora sto cercando una persona che possa realizzarmi la pcb in miniatura, una pcb che non superi i 4x4 cm cosi da avere solo un piccolo peso sulla superficie della mano.
inoltre sto cercando nuovi tipi di CCD più compatti e con meno wires per rendere tutto più mini e facile da indossare.

buon weekend a tutti

ritratto di Ciro Tranchino

Ciao, prova ad immaginare

Ciao,
prova ad immaginare anche l'utilizzo di sensori CMOS per l'imaging. Sono più compatti e "forse" più semplici da utilizzare.

Per la realizzazione di PCB non c'è alcun problema. Eventulmente puoi contattarmi in privato, cercherò di aiutarti.

Saluti,
Ciro.

ritratto di slovati

Progetto molto interessante e

Progetto molto interessante e molto ottimizzato, visto che utilizza un numero ridotto di sensori. Questa sua relativa "semplicità" potrebbe essere sicuramente un punto a favore per il suo successo. Teniamo poi presente che questi tipi di progetti possono essere di aiuto a chi sviluppa protesi e applicazioni rivolte agli utenti con qualche forma di menomazione fisica.

ritratto di Ciro Tranchino

Semplicemente Bravo!

L'idea è interessante,
anche da partecipante al contest, devo ammettere che questo è un progetto molto affascinante.

Farò click su "mi piace"
Ciro.

ritratto di maurochat

ciao scusa la domanda! Ma con

ciao scusa la domanda!
Ma con tutta quella robba sulle dita come fai a scrivere sulla tastiera?
E se premi i tasti premi anche i tasti del mouse, oppure no!!!

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

ciao mauro,

ti posso garantire che l'utilizzo della tastiera era uno dei miei punti di domanda, ma con le prove effettuate ho stabilito che non è cosi... riuscivo a scrivere con una velocità considerevole senza dare input al mouse.

cordiali saluti
manuel

ritratto di BB

Che bella idea!!

Che bella idea!! Complimenti!!

Sarebbe bello vederlo in un guanto, così da evitare la vista di fili, pcb, pile, ecc che possono rendere poco "userfriendly" l'handmouse per un'eventuale commercializzazione :)) ( da ingegnere biomedico ho fatto studi a tal proposito)

Una proposta: e se la rotellina la mettessi sotto il palmo?? Secondo me potrebbe essere più naturale il movimento...

Complimenti ancora!! Originalissimo!!

ritratto di manuel.teck-eco

tap fingers

grazie bb,
si l'idea è proprio quella, rendere tutto più attraente per la vista e molto più veloce da indossare, anche come soluzione per l'inverno.
invece senza guando sto studiando un sistema tipo molletta di nuova concezione per ancorare le parti in modo veloce e stabile alla mano.

la rotellina sotto il palmo è una bella idea ma forse darebbe fastidio alla posizione di riposo della mano, ora sto studiano il modo di eliminarla completamente usando il sensore ottico per alzare e abbassare la pagina, ecc.

cordiali saluti manuel

ritratto di Christian Parodi

Bravissimi un ottima idea....

Bravissimi un ottima idea....

ritratto di AndreaCalanca

Complimenti!

Complimenti, stai andando alla grande con i voti!! Hi dato un'occhiata agli altri progetti? Ti piacciono?

ritratto di manuel.teck-eco

grazie mille andrea!!! si gli

grazie mille andrea!!!
si gli altri progetti sono tutti fantastici infatti ora mi sento inferiore per il livello di elettronica!!!

ritratto di Hardelettrosoft

Stai rompendo le scatole per email

Ciao, mi sono rotto le scatole di ricevere le tue richieste per mail di votare il tuo progetto, puoi smetterla per favore ? escludimi almeno dalla tua lista...

Penso che se una persona legge una volta la tua email, gli basta per decidere se votarti o meno, PERSEVERARE NELLA TUA RICHIESTA TI FA RISULTARE ALQUANTO MOLESTO !

Ciao e buona fortuna per la tua idea.

ritratto di manuel.teck-eco

non è il luogo adatto dove scrivere.

dimmele in privato queste cose, comunque dimmi cosa non va, e dove ti arrivano ste presunte email che so di non averti mai mandato.

ritratto di Emanuele

Google+

Probabilmente si riferisce a google+

Questa discussione finisce qui, se volete spiegarvi fatelo in privato oppure nel forum

ritratto di Matteo Modè

Ciao, perchè non dare una occhiata a questo nuovo dispositivo di

Ciao, perchè non dare una occhiata a questo nuovo dispositivo di interazione basato su Embedded Linux: http://www.youtube.com/watch?v...

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 17 utenti e 92 visitatori collegati.

Ultimi Commenti