Home
Accesso / Registrazione
 di 

Un timer per la TV - 1

Un timer per la TV

Temporizzatore programmabile a microcontrollore per lunghi periodi, da 10 a 90 minuti: una volta impostato inizia a contare a ritroso, visualizzando sul display il tempo mancante. Dispone di un’uscita a relè utilizzabile per comandare carichi di varia natura, che lo rende adatto per spegnere il televisore dopo un certo tempo, dando modo di addormentarsi tranquillamente...

Quante volte ci si addormenta guardando la televisione, lasciandola accesa fino a che, risvegliandoci, non la spegniamo, magari nel cuore della notte? Certamente capita spesso e volentieri a quanti, la sera, preferiscono prendere sonno con un programma in TV piuttosto che con il classico libro o ...contando le pecorelle che saltano lo steccato.

Per ovviare all’inconveniente molte Case hanno dotato i propri apparecchi televisivi della funzione di autospegnimento (Auto PowerOff) programmabile solitamente con il telecomando; tuttavia essa non è disponibile in tutti i modelli, cosicché per raggiungere lo scopo bisogna ricorrere ad un dispositivo esterno, quale quello proposto in questo articolo.

Si tratta in pratica di un temporizzatore, programmabile a decine di minuti, da 10’ a 90’, gestito interamente da un microcontrollore e provvisto di un display che, istante per istante, indica il tempo trascorso; il dispositivo è molto semplice, compatto, si usa senza difficoltà, e dispone di un’uscita a relè utile per controllare carichi elettrici di vario genere, quindi adatta anche per dare e togliere tensione ad un televisore.

A riposo, i contatti del relè di uscita, risultano chiusi, permettendo di alimentare il carico collegato a valle; una volta avviato il timer, allo scadere del tempo, i contatti del relè si aprono, interrompendo il circuito dell’utilizzatore. Per poter richiudere il relè, occorre premere un pulsante che funge da ripristino (reset).

Vediamo dunque questo dispositivo analizzandone lo schema elettrico ed evidenziandone i particolari salienti: il componente principale è rappresentato dal microcontrollore PIC16F84 della Microchip, con struttura ad 8 bit, 1Kx14 bit di E2PROM per contenere il programma, 36 byte di SRAM (registri generici) e un’altra E2PROM di 64x8 bit utilizzabile per memorizzare dati di lavoro, di caratterizzazione, ecc.

Nel nostro circuito il micro funziona da contatore a ritroso, programmabile e da driver per un display sette segmenti a led; come evidenzia lo schema sono usate le quattro linee della porta RA e tutte quelle della RB, predisposte queste ultime per funzionare come uscite. Configurata come uscita è anche RA1, che trasmette il comando di attivazione del relè nella maniera che vedremo in seguito.

Le porte RA0, RA2 ed RA3 sono invece configurate come ingressi, e servono per leggere gli stati dei pulsanti P1 e P2, nonché quello del jumper (ponticello) J1; nello schema sono indicate le diciture corrispondenti alla funzione a fianco di ciascuno di questi: il primo pulsante (prog.) serve per la programmazione del temporizzatore, ovvero per impostare il tempo, trascorso il quale si deve eccitare il relè; il secondo pulsante (reset) consente l’azzeramento del conteggio in ogni momento, nonché il ripristino dell’uscita di comando, (e quindi del relè) dopo che è stata attivata.

Infine, J1 imposta il tipo di visualizzazione del display, che può apparire sempre acceso, oppure lampeggiare ogni volta che trascorre un blocco di 10 minuti. Pulsanti e jumper hanno apposite resistenze di pull-up (rispettivamente R11, R12, R13 per J1, P2, P1) che permettono di tenere normalmente a livello alto (+5V) i rispettivi piedini di ingresso del microcontrollore U2.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 17 utenti e 64 visitatori collegati.

Ultimi Commenti