Home
Accesso / Registrazione
 di 

Un timer per la TV - 4

Un timer per la TV

Procedete inserendo e saldando il display, che deve essere del tipo a catodo comune: per il circuito abbiamo previsto il TDSG 5160 della Telefunken, anche se volendo è possibile impiegare il classico FND560, avendo entrambi i piedini dual-in-line a passo 2,54 mm.

Il componente può essere saldato direttamente, anche se sarebbe preferibile utilizzare uno zoccolo. Se ricorrete alla saldatura diretta tenete la punta del saldatore su ciascun piedino per il tempo necessario a far colare bene lo stagno, e comunque per non più di 5÷6 secondi, onde evitare di surriscaldare e danneggiare qualcuno dei segmenti. In ogni caso rammentate che il display va inserito dal lato componenti, in modo che il punto decimale stia rivolto verso la resistenza R4, ovvero all’interno della basetta. Sistemate quindi quanto resta, cioè il regolatore integrato U1 (L7805) che deve stare con la parte metallica rivolta all’esterno della basetta, il relè, il transistor T1 (la cui parte piatta deve stare verso R9) e delle morsettiere a passo 5 mm.

I pulsanti potete collegarli alle rispettive piazzole usando dei corti spezzoni di filo e magari (ma non è necessario) delle morsettiere; quanto al ponticello J1 potete realizzarlo, come vi è più comodo, a seconda delle vostre esigenze: se pensate di impostare in maniera definitiva il funzionamento del display, potete effettuare un corto con una goccia di stagno, se scegliete di visualizzare la cifra ad ogni frazione di 10 minuti. Diversamente lasciate aperti i contatti. Bene, fatto ciò non abbiamo altro da dire se non di controllare il montaggio, procurarvi il microcontrollore PIC16F84 con memorizzato il relativo software ed innestarlo come prevede la disposizione componenti (riferirsi alla tacca dello zoccolo). Per l’alimentazione occorre un alimentatore da 12÷14 volt capace di fornire una corrente di 150÷200 milliampère: va bene uno di quelli con presa incorporata (a parete) universale o anche ad uscita fissa.

Per l’uso del timer considerate che i contatti OUT vanno usati come un interruttore normalmente chiuso e perciò lascia passare la corrente; allo scadere del tempo impostato, il collegamento si interrompe, aprendo il circuito; usando un relè come il nostro si possono controllare utilizzatori in circuiti funzionanti ad una tensione massima di 250 volt in alternata, che assorbano non più di 10 ampère. Quindi nessun problema con i televisori, ma anche con altri dispositivi quali riscaldatori elettrici (non oltre i 2000 watt!) lampade, radio e impianti hi-fi, ecc. Ovviamente il dispositivo va bene anche per apparecchi alimentati a bassa tensione ed in continua.

PER I COLLEGAMENTI

In ogni caso per utilizzare a dovere il temporizzatore basta interrompere uno dei fili del collegamento di alimentazione del dispositivo da controllare: radio, televisione, lampade, eccetera. Con gli apparecchi funzionanti a 220 volt basta, dopo aver tolto tensione, interrompere uno dei due due fili del cavo di alimentazione (indifferentemente la fase od il neutro) e collegarlo ai punti OUT del circuito stringendone i capi ciascuno in uno dei rispettivi morsetti dello stampato. Effettuata questa operazione, prima di connettere il cavo nella presa a 220 volt si raccomanda di racchiudere il dispositivo in una scatola plastica. Occorre infatti rammentare che i morsetti OUT e le piste che conducono da questi morsetti ai contatti del relè sono soggetti alla tensione di rete: quindi, non solo non vanno toccati ma occorre anche evitare che qualche altra persona possa inavvertitamente venirne a contatto.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti