Toyota punta all’auto ibrida

auto ibride

Nissan e General Motors continuano a puntare su auto elettriche. Il mese prossimo verranno presentati i nuovi modello Leaf e Volt. Toyota ha invece recentemente presentato al Salone dell’Auto di Los Angeles il Suv Rav4. Ma a differenza di Nissan e GM, che hanno compiuto notevoli sforzi dietro la commercializzazione delle loro auto elettriche, Toyota ha messo in chiaro di voler considerare le auto elettriche come veicoli di nicchia riponendo invece i suoi sforzi sui veicoli ibridi.

Toyota svilupperà solo 35 versioni dimostrative della RAV4s il prossimo anno, prima di lanciare una versione ufficialmente prodotta per il grande mercato a partire dal 2012.

Carlos Ghosn, il CEO di Nissan e Renault ha detto che il 10 per cento di tutti i modelli venduti dalle due società saranno elettriche entro il 2015 (circa 820.000 veicoli, secondo le previsioni di vendita elaborate da JD Power) . Questo processo avrà inizio con la commercializzazione della Leaf elettrica. Nissan prevede di introdurre ibridi, ma ancora non ci sono voci ufficiali di conferma.

Al contrario, la Toyota ha confermato che entro il 2015, il 10 per cento delle sue vetture saranno ibride. Ciò corrisponde a 990.000 unità, sulla base delle proiezioni di vendita, posizionando la casa automobilistica come la più attiva nella vendita di ibridi; nessuno vende come Toyota. L’azienda si sta concentrando su ibridi perché conosce perfettamente come funziona la tecnologia grazie ad anni di studi e ricerca con la ormai famosa Prius.

Strategie delle case automobilistiche

La tecnologia delle batterie agli ioni di litio per la Volt e Leaf è stata testata in laboratorio, e per breve tempo in strada, ma nessuno sa come andrà con il funzionamento reale nell’impiego quotidiano. Un fattore di rischio sembra dunque esistere soprattutto in fase iniziale. Il successo della Prius Toyota ha invece permesso di ridurre i costi di produzione ad alto volume e di permettere costi di mercato inferiori che potrebbero stimolare la domanda. Questi fattori hanno portato JD Power a prevedere che gli ibridi avranno più successo rispetto ai veicoli elettrici.

Molte case automobilistiche stanno sviluppando attenzioni anche verso ulteriori opzioni. Si tratta di “fare un po ‘di tutto, perché nessuno sa veramente quale sarà la tecnologia vincitrice”, dice Michael Omotoso, senior manager di JD Power. Ciò significa che queste case automobilistiche stanno producendo veicoli elettrici, ibridi, e ibridi-elettrici (che permettono di essere caricate con prese di corrente normali).

Curiosità sulla GM Volt

GM Volt funziona ad energia elettrica per circa 40 miglia, ma può usare benzina per i viaggi più lunghi. GM prevede di commercializzare 10.000 Volt nel 2011, e 30.000 a 40.000 negli anni successivi.

STAMPA     Tags:,

2 Comments

  1. Rossella De Marchi 16 dicembre 2010
  2. Emanuele 18 dicembre 2010

Leave a Reply