Tracker Arduino: come costruire una board Trackuino

Board Trackuino

Trackuino è un nuovo Tracker APRS (Automatic Packet Reporting System ) Arduino open source (licenza GPLv2) progettato da Javier Martin. Nel caso non fosse familiare, APRS rappresenta un sistema di radiolocalizzazione utilizzato per trasmettere e ricevere, tramite segnali radio, piccoli pacchetti di informazioni riguardanti la direzione, la velocità o la posizione di una radiostazione amatoriale.

I dati vengono raccolti in un database on-line e possono essere visualizzati in tempo reale con delle mappe digitali, tipo appunto il GPS. Nel nostro caso la telemetria GPS viene utilizzata per tracciare la longitudine, la latitudine, l’altitudine, la velocità e le rilevazioni temporali in tempo reale via aprs.fi. Vediamo allora come costruire un tracker Arduino basato su un circuito stampato per Arduino e il firmware Trackuino.

Tracker Arduino: le caratteristiche di Trackuino

Vediamo quali sono le caratteristiche di questo Tracker Arduino:
– GPS: Venus 634FLPx. Supporta distanze maggiori di 18 Km (secondo il servizio tecnico, quindi va confermato empiricamente)
– Radio: la board supporto Radiometrix HXI (300 mW) e MX146-8v (500 mW) di Argentdata
– 1200 bauds AFSK utilizzando 8 bit PWM
– Invia messaggi di posizionamento APRS standard (latitudine, longitudine, altitudine, corso, velocità e tempo)
– Sensori per la temperatura esterna ed interna (LM60) per leggere la temperatura sia all’interno che all’esterno del carico
– Supporto per un sensore di umidità capacitivo
– Header ICSP per la programmazione in-circuit
– 2 spinotti femmine SMA (uno per il GPS in entrata e uno in uscita per la radio)
– Hardware e software open source (licenza GPL v2)

Tracker Arduino: quale modulo radio scegliere?

HX1 di Radiometrix è più economico, ma MX146-8v di Argentdata è più potente e di conseguenza vanta un raggio più ampio. D’altra parte però HX1 richiede un minor numero di componenti da acquistare e da saldare, quindi è comunque utile alla realizzazione del nostro Tracker Arduino.

Tracker Arduino: come costruire la board Trackuino

Qui trovate sia lo schema di Eagle sia i file sorgente del circuito stampato. È possibile realizzare il processo di esposizione, sviluppo e d’incisione, ma è comunque consigliabile inviare il tutto ad una casa di produzione di circuiti stampati.

I componenti del Tracker Arduino

Ecco uno schema illustrativo dei materiali per la versione HX1 e per quella MX146. Da qui è possibile vedere la netta differenza che ci sia tra la richiesta di componenti per il modello Radiometrix e per quello Argentdata.

Come realizzare il firmware

Il modo migliore è con Arduino IDE; scaricate l’ultima versione di trackuino-ide qui.
Adesso è arrivato il momento di cambiare alcune postazioni. Sotto Librerie, apri il file “config.h” con il blocco note e:
– Metti qui il tuo callsign (segnale di chiamata) e SSID. Di default non ha alcun senso, è qualcosa del tipo “AB0XYZ-11″. SSID 11, ad esempio, è valido per i palloni aerostatici
– Seleziona qui il tuo tipo di radio (HX1 o MX146)
– Opzionale: aggiungi un commento personalizzato ai messaggi APRS, imposta un differente TXDELAY, cambia il periodo di aggiornamento di APRS (di default 61 secondi).
Adesso apri lo sketch trackuino.pde, compilalo e caricalo nella memoria flash di Arduino.
Chi non si trova a proprio agio con gli strumenti della linea di comando, può utilizzare anche la versione trackuino-gcc-xxxxxxxx.tgz con Makefiles che si può compilare con il toolchain gcc-avr.

Testiamo Trackuino!

È giunto il momento di testare il circuito del tracker Arduino: collegate il GPS e le antenne TX e alimentato il circuito; ci vogliono almeno 5V per la versione HX1 e 9 V per la MX146.

La scheda Arduino disponibile da Farnell

7 Comments

  1. Lyuck 27 luglio 2012
  2. agnostino 12 aprile 2013
  3. electropower 13 maggio 2011
  4. Edi82 13 maggio 2011
  5. Giovanni Giomini Figliozzi 13 maggio 2011
  6. Fabrizio87 14 maggio 2011
  7. Casciana17 14 maggio 2011

Leave a Reply