Trattamento del cancro con i nanomateriali

nanotecnologia tratamento cancro

Gli scienziati americani dal “Department of Energy’s Argonne National Laboratory” e dell’Università di Chicago “Brain Tumor Center” hanno scoperto un metodo per sconfiggere le cellule tumorali del cervello utilizzando le nanoparticelle inorganiche di biossido di titanio legate al materiale biologico.

Ogni anno migliaia di persone muoiono di tumori maligni al cervello e si sa che i tumori sono molto resistenti alle terapie convenzionali. Questa tecnologia nano-bio potrebbe essere una nuova forma di terapia che si riferisce solo alle cellule tumorali e non ha alcun effetto sulla vita normale.

Questa nuova terapia si basa su un duplice approccio. Il biossido di titanio è un nanomateriale foto-reattivo versatile che può essere accopiato con le biomolecole. Quando viene collegato ad un anticorpo, riconosce le cellule tumorali. Una luce viene puntata sulla regione affetta e il biossido di titanio reagisce alla luce creando dei radicali liberi che interagiscono con i mitocondri nelle cellule tumorali. Quando i radicali liberi iniziano ad interagire biochimicamente, i mitocondri ricevono il segnale di start: è l’inizio della morte delle cellule.

Finora sono stati fatti dei test solo sulle cellule nel laboratorio ma la sperimentazione sugli animali è prevista per la fase successiva. Poiché questo nuovo anticorpo si riferisce solo alle cellule tumorali, le cellule sane non sono affette come succede nel trattamento di chemioterapia e radioterapia. Allora, una speranza c’è! Ci vuole solo del tempo.

Repost: 31 Ago 2009

Leave a Reply